-10 AL PARTO, PREPARARSI AL DOLORE SI PUO’?

Spread the love


Mi chiamo Antonella, ho 27 anni e sono alla mia prima gravidanza, in attesa di Martina.

Vi racconto un po’ questi 9 mesi dato che mancano solo 11 giorni alla  data presunta. Tutto è iniziato il 10 Marzo: dopo una settimana di ritardo ho fatto il test e da lì è iniziato il mio bellissimo percorso! Riguardandomi indietro oggi dico che noi donne siamo stupende, un dono unico che nessun uomo sulla terra potrà mai capire. Sentire crescere una vita dentro di te è una sensazione bellissima; inizialmente non riuscivo a rendermene conto, poi quando al sesto mese ho iniziato a sentire i primi movimenti tutto è cambiato.

Fortunatamente ho avuto una gravidanza tranquilla con pochi disturbi, un po’ di nausea fino ai 4 mesi, poi fino ai 7 mesi tutto splendido; durante gli ultimi due poi sono ritornati  nausea e bruciore di stomaco. Che dirvi? In tutti questi mesi ho condiviso le mie paure e dubbi con dei forum di mamme del mio stesso mese. Condividere fa sempre bene! Anche per questo ho deciso di scrivere questo racconto, oltre al fatto di poter mettere le mie emozioni nero su bianco così da renderle per sempre indelebili.

1414750_10202611375634387_207694915_n (1)

Chili presi? Ad oggi 12, con cazziatoni mensili della ginecologa perché partivo già da un bel peso (circa 71 kg). Durante questi nove mesi mi sono molto contenuta, più che altro perché già prima di rimanere in dolce attesa dovevo perdere peso. Un problema di intollerranza infatti mi aveva fatto prendere la bellezza di 10 kg! Quindi dopo il parto sarò motivata a ritornare come minimo ai 60kg…. Bella sfida!!!

Poi che dirvi riguardo a smagliature e altri piccoli problemini estetici legati alla gravidanza? Di mio non ho mai avuto la pelle elastica e per via del mio peso, che è sempre stato a fisarmonica, avevo già delle striature sulla pelle. Tuttavia non ho rinunciato a spalmarmi l’olio di mandorla a “go-go” ma non c’è stato nulla da fare. Ne sono comparse di nuove sui fianchi, interno cosce e sulla pancia…pazienza non mi dispero!


Per il momento sono tranquillissima. Affrontare il parto – anche grazie al corso pre-parto che a mio avviso è stato più che utile – non mi spaventa; 10 incontri teorici e pratici in cui mi hanno spiegato passo per passo cosa succederà in travaglio, nel parto e una volta nata la piccola.

L’unica cosa che mi spaventa un po’ è non conoscere la mia soglia del dolore e come posso reagire a tutto, ma come ha detto il primario dell’ospedale il dolore è un sentimento che può essere controllato. Staremo a vedere…

Cameretta pronta con cassettiera tutta riempita, grazie ad una mia carissima amica che ora ha la bimba di 4 anni e per il momento non sembra avere voglia di avere altri figli.  Mi ha regalato una marea di roba di abbigliamento da 0 a 12 mesi e credetemi io non mi sono proprio offesa del dono, anzi! La sto ringraziando  all’infinito e lei ha ringraziato me per averle liberato gli armadi. Poi  diciamocelo questi bimbi crescono a vista d’occhio e i vestiti non costano proprio poco!

Valigie pronte, ora aspettiamo solo lei. Non vedo l’ora di conoscere il suo visino 🙂

Antonella Tino, una Mammarisparmio come te!

 

Siete d’accordo quando il primario dice il dolore può essere controllato? E come?

E poi: vi sembrano davvero  tanti 12 chili in nove mesi?

 test grav

 

 

E questo è un video che ho preparato io (mammarisparmio) dove parlo dei dolori del parto. Grazie ancora ad Antonella per il suo post che ha voluto condividere con noi.



Spread the love

3 pensieri su “-10 AL PARTO, PREPARARSI AL DOLORE SI PUO’?”

  1. certo che il dolore può essere controllato!!! La consapevolezza, la padronanza del nostro corpo, il respiro e l’abbandono totale al nostro istinto di mammifero donatore di vita sono la chiave per vivere al meglio l’esperienza del parto. Con la respirazione profonda e l’ascolto della creatura che sta per nascere, con l’assecondamento dei suoi tempi NATURALI, il travaglio e il parto possono essere esperienze estatiche, senza traumi legati al dolore. Cara Antonella, tanti auguri di cuore, e buon viaggio!! 🙂
    Quanto al peso…bhè, io credo che ogni donna sia un’identità unica, non un numero o la casella di una tabella prestabilita. Nella mia prima gravidanza ho preso 18 kg, e già al quarto mese la ginecologa mi diceva che sarei diventat “una palla”…ci ho messo pochi mesi dopo il parto a tornare ai miei 53 kg di partenza. Con la seconda gravidanza non sono mi andata dalla ginecologa (mi ha sempre seguita la mia ostetrica-angelo) e non mi sono mai pesata, ma credo di essere aumentata sui 15 kg. Di nuovo, dopo 5 mesi, sono tornata al mio peso normale. Stai tranquilla, segui un’alimentazione naturale, ascolta i messaggi del tuo corpo e amati! 🙂
    Valentina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *