tenere lontano mosche

COME TENERE LONTANE LE MOSCHE E 10 COSE CHE NON SAPETE SU QUESTI INSETTI

Spread the love

Odio le mosche. Non capiscono niente, proprio come le zanzare che però almeno, nella vita, uno scopo ce l’hanno: succhiano

problema mosche

Mentre rispondo ai vostri commenti, sono perseguitata da una mosca!

il sangue. Le mosche rompono e basta! La zanzara la scacci e prima di tornare si fa qualche giretto. La mosca no. E’ proprio stupida. Un nanosecondo e te la ritrovi là, di nuovo martellare: prima sul braccio, poi sul polso, sulla fronte…sul computer!

 

Ma posso lavorare così? Già ho 280 distrazioni quando scrivo.

Di recente sono stata invitata dal sito PulitieFelici di Assocasa (l’associazione nazionale detergenti e specialità per l’industria e per la casa) a un evento all’ippodromo di Milano, proprio dietro lo stadio San Siro. Peccato che proprio in quel momento i Coldplay stessero facendo le prove audio, altrimenti per un po’ avrei avuto l’impressione di trovarmi in un’oasi in piena campagna e non a pochi minuti dal centro città.

trappola mosche fai da te

La mia solita fortuna.

Ebbene in quell’occasione ho imparato un sacco di cose sulle mosche grazie alle spiegazioni dell’entomologo Simone Martini. Non ad amarle di più, per carità, ma a capirle meglio sì.

Per esempio, sapevate che le mosche che vengono attirate dal colore giallo? Quindi è importante non indossare indumenti di questo colore nè, per esempio, avere lenzuola o copriletti di questa tonalità.

Uno stratagemma casalingo per prendere le mosche, quando non si hanno gli insetticidi a disposizione, è quello di costruire una trappola fai da te per mosche. Si prende un cartoncino giallo, gli si mette un po’ di miele sopra ed ecco che le mosche – attratte dalla sostanza zuccherina – rimangono appiccicate al foglietto. Così come potete prendere una bottiglia di plastica, tagliarla a metà, posizionare la parte con il collo all’ingiù all’interno della metà più cicciotta; ottenuto questa sorta di imbuto versate poi all’interno dello zucchero (tanto!) bollito nell’acqua.

Certo il rischio con questi metodi naturali è quello di attirarne ancora di più di quante già non ne ronzino per casa.

bombolette insetticida raidL’insetticida resta il metodo più efficace e veloce (utile anche per le formiche…visto che è lo stesso principio attivo). La cosa importante è areare bene la stanza una volta spruzzato lo spay. Tranquille che il principio attiva continuerà a volteggiare nell’ambiente, scacciando via le odiate mosche. Magari, se preferite, potete spruzzarlo un attimo prima di uscire di casa e lasciare poi la finestra aperta. Quelle presenti usciranno e non ne arriveranno di nuove.

Personalmente è la tecnica che preferisco, quando ho a che fare con le mosche.

Come evitare che le mosche entrino nelle nostre case?

La cosa piu importante da fare in questi casi è portare via l’umido tutti i giorni. Per me è un problema, dato che nel mio condominio la spazzatura si può portare giu’ il lunedì e il giovedì per evitare che i secchi si intasino. Voi capirete, con questa calura…

La mosca è infatti attratta dal materiale organico in decomposizione: feci del cane, scarti di cibo, deiezioni di allevamenti (ecco perché l’incontro si è tenuto all’ippodromo di Milano), cassonetti della spazzatura. E’ qui che le mosche depongono le loro uova.

tenere lontano mosche

L’entomologo cerca tra le feci dei cavalli la presenza di larve di mosche

Un altro ottimo consiglio è quello di usare i condizionatori, poiché le mosche amano il caldo. Il freddo rallenta i riflessi delle mosche che diventano più lente (e dunque più facili da acchiappare). Non a caso, non vediamo mosche di inverno.

insetticida mosche

Quando si dice che le mosche sono attratte dalla m…a, una ragione c’è! Vi depongono le uova.

Purtroppo le mosche non subiscono gli effetti positivi o negativi di alcuni odori e  per questo non esistono repellenti come per le zanzare.

E ora 10 curiosità sulle mosche che forse ignoravate.

 

  • Se guardate da vicino, osserverete che le mosche hanno quattro ali ma solo un paio funzionano e le consentono di volare. Le altre fungono da semplice bilanciere, per stabilizzare il volo.
  • Al gruppo delle mosche vengono accumunate anche altri insetti che non sono propriamente mosche come i tafani per esempio.
  • Le mosche hanno un ciclo di vita di 50 giorni al massimo.
  • Sopra i 35 gradi le larve delle mosche smettono di svilupparsi. Per questo quando le temperature si fanno particolarmente alte, si vedono anche meno mosche in giro.
  • La mosca si alimenta succhiando. Per trasformare il cibo nello stato liquido, mastica e poi vomita, infine risucchia con la proboscide. Una ragione in più per averne ribrezzo!
  • La mosca femmina si accoppia una sola volta, i maschi innumerevoli volte. Verrebbe da dire: che strano…
  • Perchè e così difficile prendere una mosca? Perché è piena di peli recettori che sentono il movimento dell’aria e poi occhi in grado di vedere a 360 gradi.
  • Perché muovono le zampette quando si posano su una superficie? Perché assaggiano il cibo.
  • Le mosche possono pungere? Sì ce ne sono tante che possono pungere.Per esempio la mosca cavallina punge il cavallo e vive sulle sue deiezioni.
  • Le mosche sono in grado di muoversi anche per qualche chilometro.


Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *