sex-toys

IN ATTESA DI UN PACCO CHE PASSI INOSSERVATO? PROVA QUESTO SERVIZIO ANONIMO

Spread the love


Si chiama Fermo!Point e permette di ritirare un pacco semplicemente con un nickname. Una soluzione intelligente anche per chi non ha la portineria e non è mai a casa. Ecco come funziona il meccanismo di ritiro dei pacchi anonimo

Nei gruppi facebook dedicati alle mamme, ogni tanto, capitano quei post un po’ piccanti. Quei post che, lo ammetto,  a me imbarazzano un po’ ma allo stesso tempo m’incuriosiscono. Di che post parlo? Di quelli dove le mamme commetano, chiedono informazioni e recensioni su alcuni giochini erotici e dildo, che un tempo erano un vero e proprio tabù. Oggi invece questi strumenti di piacere sono stati completamente sdoganati e non è raro ritrovarli in vendita a prezzi scontati su Groupon e simili. Molte si riforniscono su siti esteri con attese infinite e con il rischio poi che la dogana apra il pacco e scopra…la sorpresa!

In effetti la privacy è uno degli aspetti cui si tiene di più quando si fa questo genere di acquisti. La portinaia impicciona è sempre dietro l’angolo. Se siete fra quelle che desiderano acquistare qualcosa senza essere rintracciate, potreste essere interessate a Fermo!Point, un servizio innovativo che funziona da “portinaia virtuale”.

Il vero vantaggio è quello di poter ritirare il pacco con un semplice nickname; non servono il vostro nome e cognome come invece accadrebbe in posta.

Andate sul sito di Fermo!Point, acquistate un ticket, e scegliete un negozio vicino a casa vostra (o anche dall’altro lato della città!). Il negoziante prescelto si impegnerà a ritirare il pacco per voi. Quando il pacco verrà consegnato nel negozio indicato, sul cellulare vi arriverà un messaggino che vi avvisa dell’avvenuto recapito. Avete tempo 14 giorni per ritirarlo. Della serie: potete continuare a fare shopping online anche se state per partire per le vacanze.


Io ho fatto così proprio di recente. Niente da nascondere, anzi! Si è trattato di un semplice sacco nanna per la mia bambina. Avevo fretta che arrivasse perché continuavo a trovare la bambina gelata la mattina, dato che di notte mentre dorme si muove come un’anguilla. Ricordo che quella settimana era piuttosto movimentava e, come non accade di solito, avevo una serie di impegni sparsi per la città. Io non ho la portineria, così il rischio di trovarmi il famoso bigliettino sul citofono di “macata consegna” (quando lo lasciano!) era davvero alto. Ho pensato che la soluzione migliore fosse proprio un ticket FermoPoint. E così è stato: ho selezinato il negozio della Wind vicino casa mia come indirizzo di consegna e dopo 2 giorni il sacco nanna era già tra le mie braccia, dopo una serie di errori passati (prima avevo sbagliato taglia io, poi loro…insomma cominciava a fare davvero freddo e non potevo più permettermi passi falsi!).

Mi sa che quei giocattolini dovranno aspettare ancora un po’ con me…fermo restando che non ho nulla in contrario verso chi li usa alla ricerca di un brivido in più sotto le lenzuola. Io per adesso mi butto sul sacco nanna…sempre una questione di letto, o no?

sex-toys

FERMOPOINT



Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *