consigli come inviare soldi

INVIARE DENARO ALL’ESTERO GRATIS

Spread the love

Se dovete inviare dei soldi nel vostro Paese dall’Italia la soluzione più economica è quella di affidarsi a una compagnia di trasferimento denaro online. Tra le più conosciute e con più partner nel mondo è Azimo, che permette di far arrivare denaro in oltre 190 Paesi a poco prezzo. Noi l’abbiamo usata per la Colombia…e la prima transazione è sempre gratis!

 

Come sapete mio marito è colombiano  E se non conoscete la nostra storia potete leggerla qui in questo post. Ho sempre amato relazionarmi con culture diverse e forse per questo, in cuor mio, sapevo che alla fine mi sarei sposata con uno straniero.  Non a caso tutte le ultime storie prima di Johnny sono state tutte con ragazzi stranieri.

Naturalmente quando ci si relaziona con una persona che arriva da un altro paese, quindi con una cultura e tradizioni diverse, è importante saper accettare e non giudicare le differenze…anche quelle che ci fanno storcere un po’ il naso (ho ancora davanti l’immagine di mia suocera che mangia il Kinder Brioss assieme alla mozzarella!).

Dovete sapere che la Colombia è uno di quei paesi più penalizzati, per ovvi motivi, quando si parla di visti. Se un colombiano desidera fare un viaggio all’estero è importante che lo pianifichi con largo anticipo, anche se dal 2016 il visto per l’Italia non è più necessario (così per i peruviani).

inviare soldi in colombia

Eccoci a Bogotà, nella via dove è cresciuto mio marito e vive ancora sua mamma

Sei anni fa (incredibile sono già passati sei anni!) tra le tante richieste e documentazioni da presentare, l’ambasciata italiana chiedeva la disponibilità sul conto corrente di una somma di denaro per ogni giorno di permanenza sul territorio italiano.

Ora non ricordo esattamente la cifra, ma non si allontanava molto dalle 50 € al giorno: una richiesta non esosa se si pensa che un turista deve pagarsi vitto e alloggio e magari qualche museo.

Johnny aveva chiesto il visto per il periodo di tempo massimo disponibile, ovvero tre mesi. Ecco che allora la cifra cominciava a essere importante (moltiplicate 50 euro per 90 giorni per farvi un’idea!). Tenete anche conto del cambio tra euro e pesos colombiano, della differenza di potere d’acquisto tra i due e capirete che in pratica gli stavano chiedendo davvero tanti soldi.

Perché è meglio non inviare soldi all’estero dal proprio conto corrente

 

Nemmeno io avevo una cifra disponibile sul conto e così me li feci prestare dai miei genitori.

Quel denaro poi glielo invai dal mio conto corrente presso la Banca Popolare di Milano (che ho prontamente chiuso per passare a CheBanca!, molto più  conveniente e comoda visto che è una banca online) al suo conto corrente che aveva presso Bancolombia.

La cifra si aggirava intorno ai 2000 € e il bonifico bancario appoggiandomi alle banche mi sembrava il metodo più sicuro.

Sbagliavo!

Inviare i soldi tramite il conto corrente fu una pessima opzione poiché nei tanti passaggi nel mezzo, dove ognuno tratteneva le proprie commissioni, persi quasi 350 euro. Nemmeno il cambio che mi venne fatto era favorevole e onesto, anzi! I soldi vennero prima cambiati in dollari e poi in pesos colombiani; passarono dalla Germania, poi dagli Stati Uniti e infine Colombia.

Passaggi che ovviamente si tramutarono non solo in una perdita di denaro ma anche di tempo, poiché ci vollero quasi due settimane perché i soldi arrivassero a destinazione.

Da allora ci siamo ripromessi di non utilizzare mai più questa modalità per inviare denaro.

commissioni pesos euro

Sicuramente il metodo più comodo e conveniente, nonché sicuro al 100%, è quello di utilizzare le società specializzate nell’invio di denaro all’estero. 

Quando Johnny vuole fare un regalo alla madre o ai nipotini (anche se lontano da casa ci tiene molto alle tradizioni, come i compleanni o il Natale) invia dei soldi alla mamma che poi li distribuisce ai vari parenti, sotto forma di giocattoli per i più piccoli e di “plata” – come chiamano lì il denaro contante – per i più grandi.

Come inviare del denaro attraverso società specializzate conosciute

Quando capita di dover trasferire del denaro all’estero, quindi nel nostro caso in Colombia, ci affidiamo ai grandi intermediari (e sottolineo grandi, dunque conosciuti!) che di lavoro fanno solo questo; società come Western Union, Money Transfer o Azimo.

trasferire soldi azimoQuest’ultimo è sicuramente meno conosciuto qui in Italia ma all’estero va alla grande (ha una sede a Londra e una a Cracovia) ed è anche, fra tutte, quella che preferiamo. Perché? Semplicemente perché è la più economica. La ragione? E’ solo online. Così come già accade per le assicurazioni e le banche che non hanno vetrine fisiche.

Il vantaggio di utilizzare questi servizi online è che i soldi arrivano a destinazione quasi in tempo reale. A garanzia della sicurezza della vostra transazione, la prima volta, alla persona che riceverà i soldi sul proprio conto corrente verrà chiesto di firmare dei moduli che gli verranno inviati sempre on-line e che dovrà restituire per poter sbloccare l’operazione. Questo solo la prima volta. Il numero degli intermediari nel mezzo è ridotto all’osso (e quanto ci marciano invece le banche, quando fai il bonifico internazionale con loro!), altro aspetto che permette di vedere a destinazione una cifra quasi identica a quella inviata all’origine.

Vi faccio un esempio:

Se inviate 500 euro in Colombia, a destinazione arriveranno più o meno 1.534.000 COP,  a seconda del metodo di invio. Quasi una cifra identica al tasso odierno di cambio (1.571.000 pesos colombiani).

Con Azimo è possibile ricevere il denaro tramite:

  • – Bonifico
  • – SWIFT
  • – Contanti
  • – Ricarica del telefono (sempre senza commissioni)
  • – Consegna a domicilio (in alcuni paesi)

 

L’invio di denaro si può fare molto semplicemente dal vostro cellulare, grazie all’applicazione Azimo (qui la versione Android e qui la versione iOs). L’app poi “parla” con il vostro Facebook, dove potrete controllare in tempo reale le tariffe e le opzioni di consegna. Inoltre è sempre disponibile una chat con cui relazionarsi, niente vetrine o banche che chiudono in pausa pranzo insomma!

Come inviare soldi al vostro Paese gratuitamente?

Con Azimo il primo invio di denaro è sempre gratuito; inoltre grazie a questo speciale codice sconto “MAMMA5” avrete 5 euro di sconto sulla prima transazione (questo a partire da oggi fino a fine marzo e solo per importi superiori ai 50 euro), quindi approfittatene cliccando qui. Per cui se al primo invio – che è gratis – inviate per esempio 60 euro, il destinatario riceverà 60 euro, ma voi ne pagherete solo 55!

consigli come inviare soldi

Tenete conto anche di queste cose quando inviate denaro all’estero:

  • Portate pazienza. Tutti i money operators si affidano a dei partner. Ora, soprattutto in paesi emergenti, i partner non sono sempre veloci come vorremmo.
  • Scegliete il metodo più economico. A seconda del metodo di trasferimento scelto, il costo della transazione cambia.
  • Rimborso possibile. Azimo, se il costo apposto per lo SWIFT è stato eccessivo, si offre di rimborsare quanto pagato per eseguire la transazione. Ovviamente se il costo applicato dal partner viene considerato fuori tariffa massima.

 


Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *