perdere peso dolcificante

L’ASPARTAME, MEGLIO EVITARLO?

Spread the love



Nuovi studi dicono che l’aspartame non solo faccia male ma che farebbe persino aumentare l’appetito, ostacolando così la perdita di peso. Dimagrire, anche per i grandi obesi, è possibile senza dover assumere anoressizzanti grazie a una dieta rivoluzionaria che rieduca il nostro metabolisimo

 

Da anni si susseguono numerosi dibattiti e teorie contrastanti su dolcificanti artificiali e zucchero.

In particolare, negli ultimi tempi, si è posta l’attenzione sull’aspartame, usato in centinaia di alimenti e bevande per ridurre le calorie, che avrebbe, però, effetti dannosi sulla salute.

Già la Fondazione Europea Ramazzini (FER) di Bologna aveva condotto vari studi, dal 2005 al 2010, da cui sono emersi gli effetti cancerogeni di questo edulcorante sui topi (per approfondire: http://www.ilfattoalimentare.it/efsa-aspartame-iss-rischio-valutazione-mantovani-attias.html).

aspartame fa ingrassare

Di recente l’aspartame è tornato sul banco degli imputati a causa di un altro studio condotto dal Massachusetts General Hospital di Boston, secondo cui il suo consumo contribuisce al rischio di sviluppare la “sindrome metabolica” e di ingrassare.

Paradossalmente, dunque, l’aspartame non solo non farebbe dimagrire, ma porterebbe chi lo assume ad aumentare di peso.

LEGGI ANCHE: 10 consigli per perdere peso senza sensi di colpa

E’ vero che gli edulcoranti fanno aumentare l’appetito?

Secondo Richard Hodin, professore di chirurgia presso la Harvard Medical School, che ha partecipato agli esperimenti insieme ai colleghi del Massachusetts General Hospital, ci sono prove, derivanti da studi clinici ed epidemiologici, a supporto del fatto che questo edulcorante possa effettivamente contribuire ad aumentare l’appetito.

Il dolcificante diventerebbe quindi un ostacolo alla dieta, invece che un aiuto. La bevanda migliore per chi vuole dimagrire o restare in forma? L’acqua!

A volte però, nonostante un regime alimentare controllato e mille sacrifici, perdere peso e mantenere i risultati risulta comunque complicato, questo perché il corpo richiede una sorta di rieducazione, soprattutto in presenza di obesità.

Il ricercatore svizzero Fulvio Balmelli ha messo a punto una dieta rivoluzionaria per un dimagrimento rapido e stabile:  la Kyminasi Diet.

Questa dieta non utilizza alcun farmaco o sostanza anoressizzante e consiste in una vera e propria riprogrammazione del metabolismo corporeo, che riabilita la capacità dell’organismo di nutrirsi dei propri grassi in eccesso.

Per saperne di più http://www.biomediccenter.com/dimagrimento/#

 

perdere peso dolcificante



Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *