PELOURINHO E I COLORI DI SALVADOR

Spread the love


Si lascia Salvador e si torna a Santo Antonio de Jesus. Due cittá assolutamente diverse: il giorno e la notte, l’arte e la banalità. In due giorni abbiamo visitato lo splendido Pelourinho e il lungomare Farao. Abbiamo visto i caratteristici colori di Salvador, le discese veramente ardite con un pavè assai instabile e le importanti risalite, con pittoresche costruzioni, resti di un’epoca splendente che sembra stia diventando decadente. Abbiamo trovato tanta pioggia e poco sole. Lo splendido cielo che abbiamo lasciato in Amazzonia, nello stato di Bahia, ci ha fatto compagnia solamente il primo giorno a Itaparica. Tuttavia, anche sotto l’acqua il Pelourinho ha il suo fascino.

Il Pelourinho

Il Pelourinho

Le chiese barocche e rococò sono ovunque, San Francesco è spettacolare, anche se le tante bancarelle della festa di San Giovanni “rovinano” il panorama. Di notte, poi, tutte le chiese sono illuminate da faretti, che le rendono ancora più particolari nella splendida luce che si crea mescolandosi con le loro facciate colorate.


San Francesco

San Francesco

Ho passeggiato nel Pelourinho di notte e con me c’erano altre centinaia di persone. Ho visto qualche vagabondo, qualche senzatetto, ma non ho minimamente intuito pericolosità. “Con il Pelourinho non si scherza”, “Il Pelourinho è molto pericoloso”, “Stai attento al Pelourinho”. Questi sono solo alcuni degli avvertimenti che ho ricevuto. Beh, o sono stato fortunato io a percorrerlo in lungo e in largo in questi giorni, o la sicurezza è cresciuta per il Mondiale, o il terrorismo psicologico fa sempre più proseliti. Opterei per quest’ultima, ma sarò più preciso se e quando appoggerò nuovamente piede su suolo italico. Per intanto ho buttato la classica moneta da dieci centisimi nella fontana di fianco alla Cattedrale; certo, subito si è fiondato un vagabondo per cercare di prenderli dall’acqua (mi pare fosse l’unica moneta presente, inutile spiegare perché), ma in questa città vorrei veramente tornare e, magari, farlo con il mio bimbo. Se la leggenda della moneta vale anche qui, da queste parti mi rivedranno.

Chiesa del Boqueirao

Chiesa del Boqueirao

Chiudo con uno spot: se doveste avere voglia di venire qui, consiglio caldamente la Pousada Boqueirao. La vista dalla camera la vedete in foto. Ho cenato ottimamente, la colazione era a dir poco sontuosa. Ho ritrovato il gusto di mangiare dopo diversi giorni. Piccolo particolare…è gestita da due fratelli italiani e il diverso standard si vede tutto…

Vista mare dalla Pousada Boqueirao

Vista mare dalla Pousada Boqueirao



Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *