minori non accompagnati

UN BAMBINO SOLO OGGI, UN CATTIVO ADULTO DOMANI

Spread the love

Si chiama “Nessun Bambino solo” l’ultima campagna di SOS Villaggi dei Bambini, tesa ad aiutare le migliaia di bambini soli, senza il sostegno di una famiglia alle spalle, presenti in Italia. Numeri che fanno rabbrividire. Doniamo due euro per regalare un futuro migliore a loro ma anche ai nostri figli

 

Investire sul futuro di questi bambini abbandonati, che non hanno punti di riferimento, significa investire anche sul nostro futuro, su quello dei nostri figli e regalargli una società migliore, più sicura in cui vivere. Perché un bambino che ha la possibilità di studiare, di capire la differenza tra il bene il male, sarà un domani anche un adulto più consapevole, una persona migliore.

Molte delle persone che delinquono, non a caso, sono anche quelle che vivono in contesti di degrado socio-culturale. Per questo è importante contribuire anche con poco alla loro educazione. Penso, per esempio, a tutti quei ragazzini non accompagnati che arrivano sui barconi e che poi vengono inghiottiti nel nulla, fagocitati dalla criminalità organizzata che mette gli occhi su di loro; giovani leve da allevare e “specializzare” per i loro sporchi affari.

nessun bambino solo

La stessa cosa naturalmente vale anche per i tanti bambini italiani che, purtroppo, sono nati in famiglie non degne di essere chiamate tali. Perché in casa questi piccoli subiscono violenze e abusi, situazioni spesso indescrivibili. Il caso terribile della piccola Fortuna ne è un esempio. Chissà forse si sarebbe potuta salvare Fortuna? Se solo qualcuno fosse intervenuto prima, se avessero parlato, se qualcuno l’avesse strappata via da un ambiente in cui nessuno vigilava?
In questi contesti, dove i “grandi” sono smarriti, qualcosa per i più piccoli si deve fare. È in questi luoghi di povertà materiale e morale che bisogna andare per salvare questi bambini che non hanno chiesto di nascere lì, né di pagare per gli sbagli dei genitori.

 

Per fortuna esistono degli angeli, delle persone che di lavoro salvano altri angeli ovvero i bambini, vittime innocenti spesso di chi dovrebbe difenderli.

È quello che fa da anni SOS Villaggi dei Bambini, l’associazione che si occupa di salvaguardare il futuro dei più piccoli con azioni sul campo concrete. Mi è capitato più volte di prendere parte alle loro iniziative. Si tratta di una grande organizzazione alla pari di altre grandi ONLUS come Unicef e Save the Children.

Per questo sono qui a chiedervi di dare il vostro piccolo ma immenso contributo per la campagna “Nessun bambino solo”.

Fino all’11 febbraio, mandando un Sms o chiamando il numero 45522, sarà possibile donare 2 euro o 5 euro (c’è anche l’opzione della donazione continuativa da 15 euro).

Solo in Italia sono oltre 91mila i minorenni che hanno subito maltrattamenti (9,5% della popolazione minorile) e quasi 30.000 quelli che vivono separati dalla loro famiglia. Il 37% per grave incapacità dei genitori nel rispondere ai bisogni evolutivi dei propri figli o perché hanno subito maltrattamenti e abusi.

Ne approfitto anche per ricordarvi di diffidare sempre da chi chiede soldi per strada, anche se munito di pettorina e che magari si fa forte dei nomi che ho citato sopra. Soprattutto se non c’è un banchetto, se non ci sono bandiere visibili che possano attirare l’attenzione, se magari non ci sono più persone che danno il senso di un’organizzazione… Se non c’è nulla di tutto ciò diffidate!

La maniera più intelligente, efficace e veloce per aiutare i bambini è quella di donare i vostri soldi o tramite SMS oppure bonifico sul conto corrente intestato all’associazione. E di affidarvi ad associazioni la cui serietà e affidabilità siano accertate, proprio come SOS Villaggi dei Bambini.

Al seguente link troverete il sito della Onlus per maggiori informazioni sul loro progetto: SOS Villaggi dei bambini “Nessun bambino solo”.

#nessunbambinosolo #nochildalone

 

minori non accompagnati

 

Buzzoole


Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *