estrattore succo vivo imetec

DIMOSTRAZIONE ESTRATTORE DI SUCCO A FREDDO IMETEC SUCCO VIVO

Spread the love


Ecco una dimostrazione pratica del nuovo estrattore a freddo della Imetec Succo Vivo. Ma perchè è così imoportante che giri lentamente? Prezzo e ricette di un elettrodomestico che mi sta aiutando a far “mangiare” le verdure alla mia bambina

Come sapete, per via del blog e della sua visibilità, mi capita spesso di ricevere elettrodomestici, oggetti vari da testare e recensire. Questa volta però sono più felice delle altre volte. Lo ammetto. Perchè il postino  mi ha appena portato il nuovissimo estrattore a freddo della Imetec Succo Vivo. In realtà era un po’ che meditavo di estrattore succo vivo imeteccomperarne uno. Sulla mia bacheca Facebook, infatti, non passa giorno che qualcuno non esalti i benefici legati all’estrazione di succo da frutta e verdura. Vedo le foto di questi invitanti bicchieroni colorati ingurgitati come se fossero delle medicine. E in effetti per alcuni lo sono davvero: mio papà che ha lavorato per tanti anni all’Istituto dei Tumori di Milano mi spiegava infatti che le persone che devono affrontare periodi di debilitante chemioterapia traggono enorme sollievo dall’assunzione di succhi.

L’estrattore a freddo, come questo, è in grado di produrre un succo, al cui interno rimangono intatti quasi interamente i principi nutritivi. Parlo soprattutto delle vitamine e del loro potere antiossidante. Ma sono altrettanto importanti potassio per il sistema nervoso, magnesio per combattere la stanchezza, fibre per un instestino sano…del resto il corpo è una macchina perfetta che però ha anche bisogno della benzina “perfetta” per funzionare al meglio!

Pensate che secondo l’Organizzazione mondiale della Sanità dovremmo assumere cinque porzioni di frutta e verdura al giorno.

Sono disperata! Papàrisparmio e Babyrisparmio se arrivano a consumarne cinque in una settimana, è già tanto! Mio marito non mangia verdure, se non pomodori e carote, e la figlia uguale (davvero identica al padre in tutto e per tutto, sgrunt!). Io ci provo a farle delle ricette dove le nascondo le verdure  ma il più delle volte mi sgama…

L’unico modo in cui riesco ad aggiungerle una porzione in più di frutta – restando tuttavia molto lontana dalle famose 5 consigliate dall’Oms – è dandole un succo. Però quanti zuccheri dentro! Così sta diventando un “vizietto” anche questo del succo con la cannuccia. Ragion per cui mi ero decisa a prendere un estrattore.

E’ arrivato questo della Imetec che gira molto lentamente, ciò significa che, scaldando poco, la macchina mantiene viva la stragrande maggioranza dei nutrienti.

Questo estrattore, nello specifico, effettua 60 giri al minuto, quindi estre molto lentamente rispetto alla media (ma tipo che in un minuto avete già il succo, guardate poi la dimostrazione nel video alla fine del post). Questo significa che il 95% delle vitamine resta vivo e così per l’86% degli antiossidanti. Da qui il nome: Succo Vivo.

L’altro giorno come sapete ero a Roma, ospite della trasmissione “A Conti Fatti” in onda su Rai Uno (qui uno sguardo alla mia rassegna stampa), quando alla stazione Termini mi viene voglia di un succo: prezzo 5,50 euro per un bicchiere da 250ml! Alla faccia…mi è passata subito la voglia.

latte di mandorla con estrattoreTempo 2-3 mesi e in una famiglia il costo di questo macchinario, alla stregua di quelli professionali, viene ammortizzato completamente. Secondo me è un bel regalo da farsi fare per Natale. Per se stessi e per tutta la famiglia (mi raccomando però che giri a bassa velocità come questo altrimenti le vitamine vanno a farsi benedire).


Inoltre con questo macchinario potete anche realizzare dei sorbetti e il latte di mandorla, altro prodotto ottimo per la salute ma che costicchia parecchio nei supermercati. Ottimo anche per preparare la passata di pomodoro oppure le salse fredde.

Ci sono tre tipi di filtri. Per Papàrisparmio uso quello con le maglie più larghe che addirittura non produce nessuno scarto. Il succo esce denso e cremoso, così è proprio come se mangiasse una carota
intera o un finocchio (anche se naturalmente glieli devo mimetizzare con la mela o l’arancia).

Tante ricette per estrarre il meglio della frutta!

Se vi manca la fantasia, tranquille perchè troverete anche un ricco ricettario che oltre a indicarvi quale frutta sia meglio usare per contrastare un determinato disturbo, vi darà tanti spunti utili.colori della frutta

L’estrattore è appena uscito sul mercato per cui, magari all’inizio, non sarà facile trovarlo. Però lo trovate online nel negozio della Imetec a questo sito dedicato all’estrattore Succo Vivo. Valutate prima se in qualche store di elettrodomestici tipo Euronics, Trony, Mediaworld ecc i prezzi dell’estrattore non siano più bassi in occasione di qualche offerta lancio. Ricordate però estrattori di succo con prezzi troppo bassi potrebbero non essere a freddo. E allora forse ha poco senso.

Ed ecco finalmente la dimostrazione video, dove preparo un succo alla carota, alla mela con una punta di zenzero e dove ovviamente ne combino un paio delle mie :-D!

Nel dettaglio  vi mostro come si monta, una dimostrazione dell’estrattore e la prova finale: l’assaggio! L’ho aperto e usato per la prima volta insieme a voi,  per vedere assieme la facilità o meno di utilizzo. Beh valutate voi!

Ringrazio il mio “cameraman” Papàrisparmio…di solito uso il bastone dei selfie per inquadrarmi, ma questa volta dovendo usare le mani, mi ha aiutato lui e ci siamo fatti tante risate assieme.

Lo amo anche per questo, perchè mi segue in queste cose 🙂



Spread the love

11 pensieri su “DIMOSTRAZIONE ESTRATTORE DI SUCCO A FREDDO IMETEC SUCCO VIVO”

  1. Gli estrattori estraggono TUTTI a freddo
    C’è della scarsa conoscenza della materia in questo articolo…
    Il “coso in mezzo” è una protezione per i bambini (scopiazzato dal Kuvings whole, tutto…)

    1. Ciao Luigi, non è che dobbiamo essere tutti professori per parlare di un argomento 🙂 Io dimostro la mia “goffaggine” in materia anche nel video e credo si veda. Semplicemente se qualcuno vuole vedere all’azione questo estrattore prima di spendere tutti questi soldi, può vederlo nel video. Credo si tratti di una cosa utile per tutti.
      Prima di scrivere ho fatto delle mie ricerche su google dove vedrai che tutti digitano “estrattore di succo a freddo”, anche se come dici tu sono tutti a freddo.
      Quanto al “coso in mezzo” dovrebbe essere obbligatorio in tutti gli estrattori se è una protezione per i bimbi. Anche se questo dubito che nasca con questo intento dato che ha un profilo leggermente lamato e dunque tagliente. Io l’ho trovato molto utile per dividere in due la frutta più morbida. Grazie ciao

        1. Ciao Patrizia, non è che stai usando il filtro per fare il succo più denso? Se è così noterai che non c’è il bucco per far uscire gli scarti proprio per avere un succo più polposo. Io uso sempre l’altro perchè a me piace liquido.

          1. scusate ho comprato da qualche giorno l’estrattore succo vivo e anche a me non escono gli scarti con il filtro per il succo più denso. Ma è normale? Dal libretto delle istruzioni non si capisce se dovrebbe uscire o meno. Ho provato anche a fare il sorbetto con il filtro appropriato ma non esce nulla. L’estrattore continua a girare, ma la frutta rimane come imprigionata all’interno. Eppure ho seguito i suggerimenti del libretto uso/manutenzione e ho congelato/scongelato lla frutta come indicato. Ho fatto più tentativi, ma niente. Non esce niente .Non nego che per il momento sono abbastanza delusa

          2. Cioa Barbara è normale che praticamente non escano, se noti nel cestellino praticamente non c’è quasi il buco per gli scarti prorprio perchè il succo deve uscire denso e dunque la frutta non deve uscire subito ma rimanere lì, altrimenti verrebbe liquido come l’altro. Anche a me non escono, è normale.

  2. Personalmente prima di provare L’estrattore Imetec e avevo una centrifuga e non conoscevo la differenza, adesso che li ho provati in effetti il succo è molto più freddo e c’è anche meno scarto.

  3. Ciao a tutte/i, io ho comprato l’estrattore circa un mese fa, lo uso tutti i giorni anche più volte. Secondo voi è normale che il contenitore si sia opacizzato?
    Grazie per l’attenzione.
    Barbara

    1. Ciao Barbaba anche a me, usandolo spesso come te, la plastica si è un po’ “ingrigita”, per via degli olii che rilascia la frutta. Così accade anche con i biberon e tutte le cose di plastica trasparenti che vengono in contatto con gli alimenti. Sai come riesco a farlo tornare un po’ nuovo? Con l’olio di semi. Prova a fammi sapere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *