vaschetta per il bagnetto

LA MIGLIORE VASCHETTA PER IL BAGNETTO DEL NEONATO? IO HO AQUASCALE

Spread the love

Sono una mamma un po’ ansiosa, lo ammetto.
Per fortuna che coi secondi figli tante paure si fanno meno intense.  Ciò non toglie che uno dei miei più grandi timori – ovvero quello di fare il bagnetto al neonato solain casa – resta più vivo che mai.
Ancora oggi, se sono da sola, non mi azzardo a fare il bagnetto a Tiara.
Solo una volta mi è capitato di provare a farle il bagnetto e c’è stato un momento in cui mi sono tremate un po’ le gambe. Mi suggestiono facilmente ma solo il pensiero di poter avere un mancamento, uno svenimento improvviso, mi ha fatto spaventare tantissimo.
Lo so che è un’ipotesi remota  ma comunque non impossibile. Conosco diverse persone che non sono mai svenute e nella loro vita e non hanno nemmeno mai sofferto di pressione bassa e che poi, all’improvviso, si sono trovate giù a terra come sacchi di patate.
Se ciò accadesse, se dovessi svenire mentre faccio il bagno alla piccola? Non voglio nemmeno pensarci!
migliore vaschetta

A casa mia proprio tutti partecipano al momento del bagnetto 😀

Così il bagnetto è sempre stato un lavoro da fare in due  casa nostra: mamma e papà.
Un po’  anche per una questione di praticità, lo ammetto.
Con Flor abbiamo utilizzato la vaschetta che si trova sotto l’ottimo fasciatoio Brevi.  L’unico limite di quella vaschetta, però, è quello di non essere sagomata al suo interno; il che equivale a spezzarsi la schiena per sostenere la piccola.
Uno sostiene la piccola, l’altro lava la testa.
Poi uno tiene l’asciugamano e l’altro prende la piccola e la poggia sul telo, mentre l’altro riposiziona il fasciatoio al suo posto per potervici sdraiare la bimba. Capirete che la cosa era un po’ macchinosa per poterla fare da soli…
Per agevolare questi processi, mi ero inventata il  porta asciugamano da collo che lascia le mani libere durante il bagnetto  (uno dei miei primi post).

Qualche tempo fa  mi hanno gentilmente omaggiato della vaschetta Aquascale con la sua  relativa pedana (per me che non ho la vasca risulta molto utile perché almeno essendo bella alta mi permette di non stare piegata con la schiena).
Mi capita spesso di ricevere prodotti in regalo affinché li testi e poi, se di mio gradimento, ne parli nel blog o nei miei social. Tante volte, come potrete immaginare, una volta provati li rivendo praticamente nuovi. Sopratutto quando si tratta di doppioni come nel caso della vaschetta che avevo già.
Una volta che l’ho provata ho deciso subito che  me ne sarei sbarazzata solo quando non mi sarebbe servita più.
vaschetta per il bagnetto

Aquascale non è solo una vaschetta ma anche termometro e bilancia

Aquascale non è semplicemente una vaschetta dove fare il bagnetto ma è anche un termometro che misura la temperatura dell’acqua (e quante volte abbiamo messo dentro il gomito chiedendoci “Sarà troppo calda, sarà troppo fredda…”). Inoltre è anche-udite, udite! –una bilancia .
Sono sempre andata al consultorio a pesare Tiara fino a quando non mi hanno regalato questa vaschetta. Potete persino pesare il bambino anche dentro l’acqua .
È un oggetto davvero utile che vi permette di risparmiare.
Non che la bilancia o il termometro per misurare l’acqua siano oggetti indispensabili. Ma se sono inclusi, perché rinunciarvici?
Alla fine tutto fa comodo e  se dovete prendere una vaschetta, allo stesso prezzo delle altre, potete usufruire di queste opzioni in più.
Trovate il prodotto in vendita su Amazon (qui sotto il link).

Quando il bambino cresce è sufficiente togliere l’adattatore che si trova nella parte inferiore per lasciare più spazio alle gambine del piccolo .
La comodità non è solamente nostra ma anche di Tiara che mi accorgo è molto più tranquilla e serena durante il bagnetto, proprio perché si sente ben sostenuta a livello della schiena. Le sagome presenti all’interno della vaschetta impediscono al bambino di girarsi a pancia in giù. Questo, ovviamente, non significa che possiate lasciare la stanza e il bambino da solo in vasca…MAI!
 Ricordate sempre che bastano pochi centimetri d’acqua a un neonato per annegare. Quindi è obbligatorio rimanere sempre presenti.
Grazie questa vaschetta oggi riesco a fare il bagnetto da sola a mia figlia. Nel senso che basto io a lavare la bambina perchè ho le mani finalmente libere, dato che la vaschetta sostiene bene la bimba.
Ovviamente mio marito è nell’altra stanza o viceversa. Proprio perchè come vi dicevo all’inizio sono una persona previdente (forse in modo esagerato, ma son fatta così!).


Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *