dentista gratis

RICHIEDERE IL RIMBORSO DEL TICKET SANITARIO E DEL DENTISTA

Spread the love


Per chi è disoccupato ma anche per chi ha il contratto a tempo indeterminato un aiuto economico che copre le spese del dentista e vi dà la possibilità di non pagare il ticket sanitario. Per averne diritto non dovete pagare nulla, grazie a Ebitemp

 

Come vi ho già detto in altre occasioni Ebitemp, è un Ente bilaterale voluto dalle principali agenzie di lavoro iscritte ad Assolavoro e le sigle sindacali. Chi lavora o ha lavorato per un’agenzia di lavoro interinale con un cosiddetto contratto di somministrazione, può chiedere un contributo per pagare le spese odontoiatriche o avere diritto a dei sussidi per far fronte alle spese mediche, in particolar modo quelle necessarie ad affrontare un importante intervento chirurgico. Oltre a mettervi a posto i denti gratis potreste anche avere diritto al sussidio di disoccupazione extra, un contributo per pagare l’asilo nido e tanto altro.

dentista gratis

Chi ha diritto alla tutela sanitaria?

La tutela riguarda tutti i lavoratori a tempo determinato e indeterminato dipendenti delle agenzie del lavoro associate a Ebitemp. Rientrano nella convenzione anche i loro familiari fiscalmente a carico (coniuge o convivente more uxorio e figli).

Quanto dura la convenzione sanitaria?

Vale naturalmente quando il contratto è in essere ma anche per i 120 giorni successivi alla cessazione del rapporto di lavoro, solo se si sono svolte una o più missioni con durata complessiva di più di 30 giorni nell’arco di 120 giorni di calendario.


Come non pagare il ticket e chiedere il rimborso

La tutela garantisce il rimborso del 100% del ticket pagato alle Asl, alle Aziende ospedaliere o alle strutture sanitarie private accreditate dalle Regioni per:

  • esami di laboratorio (come esami del sangue e urine);
  • diagnostica strumentale (come radiografie, ecografie, Tac, risonanza magnetica, Moc, scintigrafie, elettrocardiogramma di tutti i generi, ecocardiogramma, elettroencefalogramma, elettromiografia, endoscopie varie, doppler);
  • visite specialistiche
  • interventi ambulatoriali eseguiti da un medico.
Il diritto a richiedere i rimborsi ticket si prescrive decorsi 90 giorni dalla data sulla ricevuta di pagamento. Non è previsto il rimborso di prestazioni private o in intramoenia, di farmaci, materiale sanitario, occhiali e lenti. Per la modalità di rimborso e la modulistica consultare la sezione apposita.

L’apparecchio del bambino, le carie sono gratis!

E’ previsto il rimborso delle spese odontoiatriche private per le prestazioni e nella misura prevista dall’apposito tariffario.

Il massimale annuo rimborsabile per nucleo familiare è di € 2.000 (limitatamente a coniuge o convivente more uxorio e figli, fiscalmente a carico del lavoratore).

LEGGI: L’apparecchio nei bambini, quando metterlo e quanto costa?

Per approfondire altre spese di cui si possono richiedere i rimborsi (carrozzine, protesi ecc.) visitate e studiatevi per bene il sito di Ebitemp.

Leggete anche i post suggeriti sotto, se siete disoccupati vi torneranno utili!


Spread the love

4 pensieri su “RICHIEDERE IL RIMBORSO DEL TICKET SANITARIO E DEL DENTISTA”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *