bambina che succhia il dito

SE IL BIMBO CIUCCIA IL POLLICE, COME TOGLIERE IL VIZIO DEL DITO IN BOCCA

Spread the love


Il problema del dito in bocca può diventare serio se persiste anche dopo i due anni. Si tratta di una patologia, anticamera di malformazioni al palato e ai denti. In commercio ci sono diverse soluzioni per aiutare i bambini a non ciucciarsi più il pollice, ultimo della lista è il salvapalato Max Still, un’idea 100% atossica e made in Italy

Non mangia, non dorme, non vuole ciuccio e biberon. In compenso Babyrisparmio non si è mai succhiata il dito. E così per capire bene quali potessero essere le problematiche legate a quest’abitudine di molti bambini ho chiesto aiuto alle mie mamme, quella della pagina Facebook di Mammarisparmio. Ecco alcuni estratti:

bambina che succhia il dito

“Baby Sucking Her Thumb” by David Castillo Dominici

#La Maffy

Il mio ha iniziato appena nato e succhiava il dito per consolarsi o per addormentarsi. Ha smesso poco prma dei due anni ma grazie all’ausilio di uno smalto antisuzione che è molto amaro.

#Jenny

La mia nn ha mai voluto il ciuccio e succhia il pollice per addormentarsi. Oppure di giorno per autoconsolarsi ma raramente. Ha 21 mesi. Però non so proprio come fare per fargli perdere il vizio.

#Cristina 

Maria ciucciava il dito la notte e tutte le volte che aveva voglia di rilassarsi. Non mi pareva grave e mi dispiaceva toglierle quel dolce, consolatorio passatempo…quando ho tentato di levarglielo però è stato un dramma: né polveri amare, né peperoncino o altri metodi la facevano desistere! Il problema era il ricambio dei dentini, che lei spingeva in fuori ciucciandosi il dito. Siccome era già grande, durante il giorno si controllava, ma la notte era impossibile. Alla fine, a 10 anni, il dentista le ha messo per alcuni mesi una specie di apparecchio con una piccola grata assolutamente indolore che le impediva di succhiare e le risistemava il palato..devo dire che la soluzione non e’ stata propriamente “economica”.

Come vedete le situazioni e le soluzioni sono le disparate. L’ultima testimonianza è particolarmente eloquente: un bimbo che non ne vuole sapere di smettere e la mamma che le prova tutte. Persino lo smalto amaro e il peperoncino non sortiscono gli effetti desiderati.

Ma arrivati a un certo punto, è davvero importante intervernire e aiutare i bambini a non succhiarsi più dito se si vogliono evitare danni alla bocca e a costose sedute dal dentista. Ma non solo, succhiare il dito è infatti causa anche di:

  • infezioni al dito, dove la pelle tende a macerarsi per il continuo contatto con la saliva
  • dolori al pancino legati al meteorismo prodotto dalla continua introduzione di aria nello stomaco

Normalmente è il piccolo stesso che, quando comincia la scuola, per non essere deriso dai compagni trova la forza di smettere. Ma quando non vi riesce è importante il ruolo dei genitori che devono cercare di distrarlo con delle attività alternative, che implichino l’utilizzo delle manine.

Ma di notte? Cosa può fare un genitore? Certamente non può trascorrere il tempo a controllare a vista il proprio figlio. Ecco che in soccorso arriva un nuovo prodotto, tutto italiano e testato su 500 bambini per 5 anni prima di essere messo in commercio: il salvapalato Max Still.


DI CHE COSA SI TRATTA

E’ un prodotto all’avanguardia che ancora non esisteva sul mercato dedicato a quei bambini che, dopo i due anni, continuano a succhiarsi il dito anche durante il sonno. Come vedete dalla foto, il salvapalato Max Still altro non è che una fascia imbottita di tessuto molto morbido e atossico.

salvapalato maxistill per bambini che ciucciano il dito

COME FUNZIONA

La fascia deve essere indossata all’altezza del gomito del piccolo. Al suo interno sono presenti delle piccole fasce elastiche che, pur lasciando totale libertà di movimento, rendono difficoltosa la permanenza del ditino nella bocca. I bambini più forti saranno in grado di mettersi il dito in bocca per intenderci, ma quest’ultimo poi scivolerà via una volta che si troverà nella fase più profonda del sonno.

Attenzione!

Perchè abbia maggior efficacia è importante che il salvapalato Max Still venga applicata mentre il bimbo è già addormentato.

Se volete scendere nel dettaglio sulla gravità delle patologie legate alla suzione del dito protratta negli anni (soprattutto quando si superano i 4 anni di età) potete approfondire sul sito di salvapalato Max Still, dove è anche possibile acquistare il prodotto (49 euro). Per qualsiasi dubbio, informazione potete anche contattare il numero verde 800 035 179.

Una cifra sicuramente meno cara di un dentista, cui dovrete di sicuro rivolgervi se vostro figlio continuasse a succhiarsi il pollice.

 

 

 



Spread the love

3 pensieri su “SE IL BIMBO CIUCCIA IL POLLICE, COME TOGLIERE IL VIZIO DEL DITO IN BOCCA”

    1. Ciao Rosa ti confermo che Maxistill funziona anche per mignolo e anulare. Questa la risposta che mi ha dato l’azienda:
      Gentile Signora,

      il Salvapalato è un presidio medico che viene applicato al braccino del bimbo.
      E’ una fascia elastica che tende a distendere il braccino, allontanando quindi tutta la mano dalla bocca, soprattutto quando il bambino dorme.
      Funziona quindi per qualsiasi dito della mano e, naturalmente, più il bambino è piccolo e meglio funziona, in quanto il bimbo più grandicello, soprattutto da sveglio, ha più forza nelle braccia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *