termometro più preciso per bambini

TERMOMETRO PER BAMBINI, QUALE IL PIU’ PRECISO NEL MISURARE LA FEBBRE?

Spread the love

Da mamma di due bambine, una di quasi cinque anni e l’altra di pochi mesi, posso dire di averli provati praticamente tutti. Ecco la mia classifica dei termometri pediatrici: quali i più precisi per misurare la febbre? Quali i più comodi da usare?

L’altra sera toccando Tiara, che ha appena compiuto due mesi, mi è parsa un po’ calda. Noi mamme, avendoli sempre in braccio, sentiamo subito se la temperatura è alterata o meno. A questo punto sono andata a cercare nel cassetto il termometro e mi son spaventata nel vedere la mia collezione di rilevatori della temperatura. Quanti ne ho?
termometro più preciso per bambini
Come molte mamme, in questi anni, ho provato diversi termometri: da quello a infrarossi a quello digitale. Premesso che – se parliamo di misurazioni – come il caro vecchio termometro a mercurio dei nostri tempi, non ce n’è (ma troppo pericoloso, sia per il contenuto che per il vetro!), ho un po’ di cose da dire relativamente alle misurazioni di questi termometri di ultima generazione che in un nanosecondo misurano la temperatura.  Alcune positive, altre meno.

Il termometro Wireless

Fra tutti i termometri di ultima generazione è sicuramente questo lo strumento per la misurazione più preciso. Io ho Temp Sitter di Gima, uscito da poco sul mercato ed è un termometro davvero unico nel suo genere perchè è un termometro a misurazione continua,.  Si posiziona un minuscolo sensore sul busto appena sotto l’ascella del bambino, tenuto fermo da un cerottino. Per me che sono vecchio stampo, l’ascella resta il punto migliore e più comodo dove misurare la temperatura, perchè non devo fare sottrazioni, aggiungere ecc…ma 38 di febbre è 38 e basta!

Invece se misurate dentro l’orecchio, nel retto oppure nel linguine la temperatura è sempre più alta e bisogna togliere 0,5 gradi da ciò che viene mostrato sul display perchè una cosa è la temperatura interna, una cosa quella corporea.

Il sensore parla via wireless con un’apposita app che monitora la temperatura del piccolo nel tempo (se lo vogliamo) per vedere in real time se la febbre stia scendendo o salendo. L’app presente sul telefono ci dice anche le ultime misurazioni ma, cosa ancor più importante, ci avvisa con un allarme quando la febbre supera una certa soglia impostata da noi. Per esempio di notte, mentre dormiamo, ci allerta se la temperatura del piccolo supera i 38,5 gradi ed è magari il caso di somministrare la tachipirina. Questa modalità di misurazione permette di controllare la febbre anche quando il piccolo sta dormendo. Svegliare un neonato o un bimbo piccolo sofferente non è mai piacevole, per questo il mio voto è PROMOSSO!

Il termometro a infrarossi

termometro infrarossiSe ricordate, un po’ di tempo fa avevo postato su Facebook un video di Flor, la mia prima bimba, mentre le prendevo la temperatura sulla fronte con queto termometro. Ebbene, non c’era una temperatura uguale all’altra! Ok, che abbiamo diverse gradazioni di temperatura sul corpo, ma non possono esserci anche due gradi di differenza tra la fronte e la tempia, non trovate? Così una mamma va solo in confusione! Mi sono resa che è un problema riscontrato da tante mamme questo e per tale  ragione mi sento di sconsigliarvi assolutamente l’utilizzo di un termometro a infrarossi. In compenso la misurazione è immediata, appena si punta il termometro sulla fronte, appare la temperatura.  Ma non basta…per questo è BOCCIATO!

Il termometro a forma di ciuccio

termometro a forma di ciuccioQuesto termometro a forma di succhietto, che mi hanno pure regalato ma che ho dovuto regalare a mia volta, potrebbe essere una bella idea perchè aiuta la mamma a misurare la temperatura, soprattutto in quel lasso di tempo che va da pochi mesi a circa due anni, durante i quali i bambini fanno un po’ come vogliono e ascoltano ancora poco la mamma.  Peccato però che se hai due bimbe come le mie che mostrano di non gradire il ciuccio, allora è tutto inutile. Dunque non saprò mai se la loro misurazione è precisa oppure no (è precisa?). Per questo,  per me, è RIMANDATO!

Il termometro digitale

Costa poco ed è quello più simile ai termometri di una volta. Io ne ho due in casa, perchè prima uso un modello e poi l’altro e faccio una media, dato che differiscono sempre un po’ (di molto poco però). Peccato che con i bimbi piccoli sia un po’ complicato tenerglielo fermo sotto l’ascella; deve starci almeno un minuto prima di sentire quel benedetto bip che ci confermi o meno la febbre. Nonostante questo difetto, il mio giudizio complessivo è: PROMOSSO. 

termometro digitale

Il termometro auricolare

Fra tutti forse è questo quello che più mi indispone perchè abbiamo avuto una pessima esperienza a riguardo. E’ il termometro che, spesso, viene usato negli ospedali perchè considerato tra i più termometro auricolareigienici: si mette un piccolo cappuccio di plastica usa e getta, si appoggia il termometro nell’orecchio e, tempo un secondo, si ottiene la temperatura. Peccato sia sbagliata. Ve lo dico perchè in più di un’occasione quando sono andata al pronto soccorso con la bimba con la febbre alta, al momento di misurarla con quell’aggeggio la temperatura segnava tipo 36 e mezzo. Misurata pochi minuti dopo le mie rimostranze con altri strumenti (tipo il digitale sotto l’ascella, vecchia maniera) ecco che la temperatura schizzava sempre sopra i 38. E questo mi è successo in più di un’occasione, in ospedali diversi. BOCCIATO!

Il termometro rettale

termometro rettaleNulla da dire sulla precisione della misurazione. Forse il più preciso dato che è l’unico che va “in profondità”. Però no, non fa per me! Mi fa impressione – soprattutto quando i bimbi sono ancora piccoli e si muovono in maniera incontrollata – mettere la puntina del termometro nel sederino.  Un movimento brusco e improvviso…non voglio neanche pensarci. Per questo, per me, è BOCCIATO.

Tra tutti i termometri presi in esame quello wireless, con semplice cerottino, è sicuramente il più comodo perchè una volta posizionato, resta lì per ore e ore misurando la febbre senza che il bimbo se ne accorga e avvisa la mamma in caso di febbre alta. Non ultimo è super preciso perchè tiene sotto controllo la temperatura in modo continuativo. Costa una quarantina di euro ma sono quegli acquisti che si fanno una volta sola.

termometro app wireless temp sitter


Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *