COCO DISNEY FESTA DI COMPLEANNO A TEMA E VESTITO CARNEVALE DA MIGUEL

In questo post vi racconto un po’ di Coco, il film d’animazione di Disney,  e di come organizzare una festa a tema Coco e di come ci siamo travestiti da Miguel per Carnevale.

Il film Coco di Disney Pixar è uno dei più belli degli ultimi anni. Se non lo avete visto al cinema, dovete assolutamente comperare il dvd, se non avete già intercettato uno streaming online (anche se sapete che non si potrebbe). Noi per ora ci accontentiamo degli spezzoni che troviamo su Youtube con le canzoni del cartone, una più bella dell’altra come Un Poco Loco, Ricordami, Llorona ecc.

coco cinema milano

Noi abbiamo avuto l’enorme fortuna di essere invitati all’anteprima del film in un cinema qui a Milano, in presenza delle voci che hanno doppiato alcuni dei personaggi come Mara Maionchi (Coco), Valentina Lodovini (la mamma di Miguel), Michele Bravi (che in realtà ha solo cantato la sigla finale del cartone).

doppiatori coco

Non sto a raccontarvi la trama di Coco per non rovinarvi il gusto di vedere il film ma vi anticipo che si tratta di una pellicola che parla di concetti un po’ complicati per un bambino piccolo, come il tema della morte. Inoltre la famiglia protagonista del film, la famiglia Rivera, è davvero grandissima e dunque per un bambino non è subito facile capire i gradi di parentela e chi possa essere un trisnonno…

Se mi chiedessero da che età far vedere Coco, risponderei di aspettare almeno i cinque anni del bambino.

Alla mia bimba è piaciuto tantissimo tant’è che, oltre ad aver preteso di vestirsi a Carnevale da Miguel – il protagonista di Coco, la nonna del piccolo – vorrebbe anche festeggiare i suoi sei anni con una festa a tema Coco. Vi anticipo che non è un’impresa facile poichè c’è ancora pochissimo materiale in vendita a tema Coco, per cui il grosso del lavoro dovrete farlo voi. Se non avete troppe pretese però, verrà comunque una festa bellissima!

E allora ecco qualche idea per chi come noi volesse organizzare una festa a tema Coco.

Se giocate da anticipo, potreste acquistare qualche allestimento sul sito Aliexpress (ci vuole circa un mese e mezzo perchè arrivi la merce e vi ricordo di non sforare in un singolo ordine i 20 euro per non avere poi sorprese con i dazi doganali, dato che il materiale arriva dalla Cina). Voi adulti che organizzate la festa, potreste per esempio indossare dei bei cappelli messicani da mariachi, come questi venduti a 11 dollari e 99 cent (i cappelli sono 6): http://s.click.aliexpress.com/e/R7AEEMf

cappello mariachi

Come allestire la sala per una tema a festa Coco?

Si trova ancora pochissimo materiale sul film di Disney Pixar Coco perchè è uscito da non molto. Dovete giocare voi di fantasia e con i colori. Se volete potete anche optare per degli scheletri o teschi fatti con dei semplici fogli di carta bianchi e usati come festoni da appendere ma essendo una festa di compleanno rischiate di rendere il tutto un po’ troppo macabro, non trovate? Io penso che farò colare alla mia bambina un po’ di disegni di Coco che si scaricano facilmente online e li appenderò alle pareti con dello skotch: semplice e indolore!

Dunque io opterei per i colori che ricordano il nome Coco della locandina: l’arancione, il rosso, il giallo, il ciclamino, il rosa e l’azzurro.

coco locandina film

Quindi magari vanno bene dei fazzoletti azzurri, dei bicchieri gialli, delle posate rosse e palloncini arancioni. Che ne dite di questi?





Una vera chicca sarebbe quella di allestire la sala con tanti petali sparsi, come quelli che adornano il ponte che collega il mondo dei vivi e quello dei morti. Che ne dite di 2000 petali arancioni che trovate a questo link sempre su Aliexpress, bellissimi per decorare i tavoli oppure utili anche per riempire una pignatta a forma di chitarra. L’usanza della pignatta arriva sempre dal centro America ed è quindi perfetta per una festa a tema Coco, che è ambientato in Messico. 

festa a tema coco petali

Per il festeggiato non può mancare nella sua collezione di peluches anche la magica coppia formata da Miguel ed Hector! Eccoli qui a soli 4,50 dollari, sempre su Ali, perfetti da inserire nella pignatta a forma di chitarra: http://s.click.aliexpress.com/e/M7e6Y7a

pupazzi miguel ed hector coco disney

Anche i giocattoli a tema Coco sono ancora pochi. Ho trovato qualcosa su Amazon come puzzle. Ovviamente li ho anche appena comperati perchè mia figlia ama tantissimo fare i puzzle, quindi so che sarà felicissima. E se lei è felice, io sono felice.

Sempre su Amazon ho trovato un negozio che si chiama Coco e che vende un po’ di tutto, tra cui molte cose dedicate al film Coco. E’l’unico ad avere magliette da uomo e donna di Coco, le figurine Panini di Coco e persino i piatti di Coco, molto belli ma un po’ cari. Ecco il link del negozio con gadget di Coco: http://amzn.to/2Cdm71A

Come decorare la tavola per una festa a tema Coco?

Qui sotto, su Pinterest, ho scovato una bella idea per realizzare tanti cupcakes con la chitarra di Ernesto de La Cruz. Se non sapete come fare i cupcakes leggete questo facile tutorial con tante foto che vi aiuteranno. Se non ve la sentite di complicare troppo le cose, potete sempre pensare di decorare i cupcake con degli M&Ms colorati, rispettando naturalmente i colori del logo di Coco di cui sopra.

Adorable Disney Pixar Coco Inspired Guitar Cupcakes Recipe with Printables

Per la torta, se le vostre finanze sono limitate, optate per un bel topper da mettere sopra la torta ovvero una cialda di zucchero a tema Coco che farà sicuramente la sua figura. Come questa qui sotto, ma su Amazon, cliccando sul link, troverete anche altri disegni. Per me questo è il più carino!

 

 

Ma se volete veramente impressionare il vostro pubblico allora potete lanciarvi in una super torta in puro stile cake design di Coco. Qui trovate il tutorial che vi insegna a lavorare la pasta da zucchero, nel video sotto invece il procedimento passo a passo per realizzare questa torta di Coco.

Vestito fai da te di Coco come Miguel Rivera

In una festa a tema Coco che si rispetti, il festeggiato o la festeggiata devono indossare i panni di Miguel Rivera. Il vestito è semplicissimo da ricopiare.

Servono una bella felpa rossa col cappuccio come questa che ho acquistato su Amazon, peraltro davvero bellina che posso usare anche tutti i giorni per la mia bimba.

Per ottenere le strisce laterali  di Miguel potete utilizzare il cerotto a nastro, quello di colore bianco, che ha un’ottima aderenza anche sui tessuti. Noi abbiamo fatto così per il vestito da Carnevale e ha resistito, nonostante balli e salti.

Sotto una semplice maglietta bianca e per fare i risvoltini dei jeans (non facili da trovare nei modelli dei bambini), ho ritagliato la parte finale di un paio di vecchi miei jeans, li ho doppiati e il risultato è stato sbalorditivo.


E voi avete altre idee da sottopormi per una festa di compleanno a tema Coco? La mia bambina è nata a fine giugno per cui ho tutto il tempo per organizzarmi dato che siamo a febbraio. Grazie come sempre per le vostre dritte!

Hasta luego amigas!

JUNIOR CHICKEN, IL NUOVO PANINO NELL’HAPPY MEAL DI MC DONALD’S

Sono stata nelle cucine di McDonald’s per la presentazione del nuovo panino per bambini: Junior Chicken. Un’esperienza molto positiva che si aggiunge a quella del compleanno di Flor che ho festeggiato da McDonald’s lo scorso anno

 

Quando vai da McDonald’s l’ambiente è familiare ed informale, come a casa propria. Nessuno storce il naso se si mangia con le mani o se i più piccoli schiamazzano mentre giocano nelle aree dedicate o ai video wall interattivi.

Quando vado al Mc, io mi rilasso!

Non devo cucinare e non ci sono attese; e poi Flor non mi dirà mai, come potrebbe capitare in un classico ristorante, “Mamma mi annoio!”

compleanno da mc donald

In casa McDonald’s c’è una grande novità: Junior Chicken

Lei ovviamente, come tutti i bambini, è un’affezionata dell’Happy Meal.

Il giochino fa tanto naturalmente, ma io sono serena perché non manca nulla. E soprattutto c’è il gusto di mangiare, un dettaglio che non deve mai mancare quando ci si siede a tavola perché il rapporto con il cibo sia sempre vincente.

Mangiare di gusto. Il loro rapporto con il cibo deve essere costruito sulla fiducia e anche la trasgressione è parte dell’educazione alimentare.

Da oggi i bambini potranno scegliere un nuovo panino nel loro Happy Meal! Quindi non solo il classico hamburger ma anche il pollo. Dato che i Chicken McNuggets rappresentano la scelta più gettonata tra i bimbi, McDonald’s ha pensato di creare un panino con una fettina di petto di pollo alla piastra 100% italiano e una spruzzata di ketchup.

nuovo panino happy meal con pollo

La carne proviene dagli allevamenti italiani: i polli non sono ogm e vengono allevati esclusivamente a terra; l’uso di antibiotici è ristretto soltanto ai casi di epidemie e mai prima di 40 gg dalla macellazione.

 

Questo nuovo panino che entra ufficialmente nel menù di McDonald’s è quello risultato più gustoso e apprezzato da 400 mamme e bambini che hanno partecipato alla sua realizzazione.

Niente più code e solo panini preparati al momento

Andare da McDonald’s è diventato ancora più piacevole da quando è possibile ordinare dai totem ed evitare la coda alle casse.

Non si tratta solo della comodità del servizio al tavolo ma del fatto che ogni panino, adesso, è preparato in forma espressa, su ordinazione appunto.

rosolino mc donald

No, non sarà Massimo Rosolino a prepararvi un Big Mac, un piacere (soprattutto per gli occhi) riservato solo a noi mamme blogger in tour nelle cucine di Mc Donald

Lo so perché ho avuto la possibilità di farmi un giro nelle cucine di McDonald’s e vedere come funziona il lavoro: dall’ordinazione al vassoio. È una macchina super organizzata, dove il tempo detta le regole e non a caso, siamo in un fast food!

Con noi c’era anche Massimiliano Rosolino, molto attento all’alimentazione per sua stessa ammissione, che però non rinuncia a portare le figlie da McDonald’s dopo la lezione di nuoto (e che sport potevano fare del resto?)

foto di gruppo mamme blogger mc

Rosolino, accerchiato da noi mamme blogger per la foto di gruppo finale. Mi riconoscete? Terza alla sinistra di Rosolino, sì quella alta!

 Qualche curiosità su McDonald’s

  • L’80% dei prodotti utilizzati nelle cucine di McDonald’s proviene da aziende italiane
  • La Coca Cola viene fatta al momento, come le altre bibite, miscelando sciroppo di Coca Cola e acqua gassata. I macchinari vengono forniti direttamente dalla Coca Cola Company e le componenti non sono modificabili. Quindi la Coca Cola non è allungata come potrebbe pensare qualcuno…ma è il ghiaccio al suo interno che si scioglie (al limite chiedetela senza ghiaccio).
  • I panini di McDonald’s sono pronti mediamente in 50 secondi da quando compare l’ordine sullo schermo delle cucine.
  • Dopo 7 minuti le patatine fuori dalla friggitrice vengono buttate per garantirne sempre il calore e la croccantezza (nel caso chiedete che ve le cambino perché le pecore nere ci sono ovunque…)
  • L’olio delle patatine viene controllato e filtrato tutti i giorni esostituito ancor prima che raggiunga i limiti di deterioramento imposti per legge.
  • Il 30% dei clienti di McDonald’s è composto da famiglie. Lo scorso anno sono stati venduti 30 milioni di Happy Meal. E udite, udite…100mila feste di compleanno (tra cui quella della mia piccola Flor).

    panino bastianich mc donald

    Io mi sono sparata il BBQ di My Selection di Joe Bastianich….top!

Come si svolge la festa al McDonald’s

A proposito della festa di compleanno da McDonald’s di cui avete chiesto in tante vi posso dire che è stata un’esperienza piacevolissima. Abbiamo speso pochissimo (sui 70 euro se ben ricordo, avendo diviso la spesa con un altro bimbo che ha festeggiato assieme a Flor e aggiunto un paio di vassoi sfiziosi e bibite anche per i genitori dei bimbi) e compreso nel prezzo c’era:

la saletta dedicata

– l’animazione

– la torta di compleanno

– l’happy meal per tutti i bambini

–  una gift card per il festeggiato con 12 happy meal gratuiti (uno al mese).

Si può scegliere tra diversi temi (viaggiatore, investigatore privato, abissi ecc.); noi abbiamo scelto il mondo dei viaggi e il pacchetto da due ore e mezza, sufficienti per far divertire i bimbi, che tanto poi si spostano nelle aree di gioco dedicate.

Volendo si può prolungare la durata ma secondo me un paio d’ore sono più che sufficienti, anche perché i ragazzi del McDonald’s non stanno certo con il cronometro in mano.

E poi…volete mettere l’aria condizionata il 25 giugno?

Questi i prezzi dello scorso anno (2017). Per far partire la festa servono almeno 12 bambini (festeggiati compresi, contate anche fratelli e sorelle degli invitati mi raccomando!).

  • un’ora e mezza per 8,20 euro a bambino
  • due ore e trenta 10,20 euro a bambino

Questi sono i prezzi per la torta base. Se volete una torta un po’ più ricca come quella in foto sotto, dovete aggiungere 2 euro a bambino.

festeggiare compleanno al mac donald

Per i bimbi abbiamo scelto le torte alla fragola e al cioccolato

I dolci di Mc Donald provengono dagli stabilimenti Bindi. La torta al cioccolato a destra è divina!

 

 

 

IWM OSMOTIC OPINIONI E COSTI SUI DEPURATORI CHE FILTRANO L’ACQUA A OSMOSI INVERSA

In giro vedo sempre più  depuratori a osmosi inversa, ovvero quel procedimento che ripulisce l’acqua del rubinetto e la rende praticamente perfetta per il nostro organismo. Se cercate opinioni sul vantaggio di avere un IWM Osmotic in casa, siete nel post(o) giusto! Mio padre ne ha uno.

Andare a fare la spesa è un po’ un problema se siete mamme e se, come me, avete la macchina piccola. Se abitate in città, in un palazzo magari senza ascensore, lo è ancora di più, soprattutto per quel riguarda gli ingombranti, uno su tutti l’acqua.

Per questioni di spazio non compero mai l’acqua al supermercato che, anche volendo, non ci starebbe nella mia auto tra passeggino e seggiolini ecc…se mi seguite, sapete che di solito me la faccio inviare a casa.

Certo, capita di pagarla un po’ di più rispetto al supermercato ma non abbiamo scelta.

Quanto costa mettere un depuratore d’acqua sul rubinetto di casa?

depuratore filtro acquaMio papà da diverso tempo mi dice di mettere il filtro al rubinetto di casa perché è comodissimo.

Io ho sempre ribattuto che costa troppo ma a conti fatti, dopo tre anni, ho calcolato che  il prezzo è abbattuto da quello che si sarebbe speso in bottiglie d’acqua minerale.

Di solito funziona così: l’impianto ti viene offerto a costo zero se però acquisti da loro il kit di manutenzione obbligatorio che va da un minimo di 3 anni ai 10 anni. Ovviamente più anni di manutenzione si acquistano più scende il prezzo.

Ma quanto costa la manutenzione di un depuratore dell’acqua?

In media costa 200 euro l’anno. Chi vende depuratori dice che in media si spendono circa 1000 euro d’acqua l’anno per una famiglia di 4 persone, nel caso in cui ognuno assuma due litri d’acqua al giorno come raccomandano i medici (quindi 8 litri al giorno in totale per famiglia).  L’esempio è fatto su un’acqua top gamma, come sarebbe quella che del rubinetto una volta filtrata. Per me il prezzo è eccessivo, perchè alla fine nessuno beve due litri d’acqua al giorno…tanto più che quasi tutte noi abbiamo bimbi piccoli in casa.

Però tutte spendiamo almeno duecento euro all’anno di acqua. Parlo di acqua discretamente  buona, di marche note come Verissima, Levissima,  Uliveto ecc. Quindi alla fine dei conti il gioco vale la candela, poichè avere un depuratore in casa significa non solo non dover più trasportare le bottiglie da bere, ma anche avere acqua buona da utilizzare per cucinare, per fare il te e il caffè per esempio.

depuratore acqua costiMio padre sono tanti anni che ha questo apparecchio ed è super soddisfatto. Lui non compra mai l’acqua – ma proprio MAI! – e quando andiamo a cena da loro, la domenica sera, a tavola hanno sempre quella del rubinetto depurata che ha lo stesso sapore di quella in bottiglia.

Non so come sia nelle vostre case, ma l’acquedotto che serve la zona Corvetto a Milano ha una concentrazione di calcare pazzesca! Se dimentico un bicchiere con dell’acqua in giro, il giorno dopo lo trovo con i bordi tutti bianchi. L’acqua stessa che metto in pentola per la pasta non è mai trasparente ma sempre un po’ grigina.

Ogni tanto ci penso: ma tutto quel calcare lì dove andrà? Speriamo non si trasformi nel  tempo in dei calcoli…

costo depuratore acqua rubinetto

Ecco come appare un depuratore dell’acqua sotto il lavandino. Questo è quello di mio papà

Il depuratore d’acqua dopo essere stato operato di calcoli

Non a caso mio padre si è deciso ad acquistare il depuratore d’acqua per la casa dopo essere stato operato di calcoli, che gli hanno fatto soffrire le pene dell’inferno. Ricordo che era diventato tutto giallo!

Non ci pensiamo ma il calcare arriva nel nostro corpo anche in maniera  indiretta. Per fare il caffè, il te, bollire la pasta, il ghiaccio usiamo sempre l’acqua del rubinetto. .Quest’ultima è sì depurata e potabile ma al suo interno restano sempre dei detriti rilasciati dalle tubature. C’è persino il cloro, che dicono sia cancerogeno! C’è chi parla di antiparassitari presenti nell’acqua…sarà vero?

Mi inorridisce solo il pensiero (sempre meglio dei parassiti però!).

Non lo avrei mai detto, ma avendo visto la soddisfazione di mio papà e sua moglie, sto valutando seriamente di installarne uno anche a casa mia – in quella nuova –  così da dimenticarmi per sempre la scocciatura delle bottiglie d’acqua. Senza contare che è un ottimo modo per risparmiare sull’acqua nel lungo periodo e che così si contribuisce a inquinare meno l’ambiente, producendo meno plastica.

bottiglie di plastica

Ci sono tanti modelli in circolazione e  tra i più avanzati sul mercato mi sembra ci sia  OSMOTIC IWM per un semplice motivo: questi depuratori devono sì filtrare e “pulire” l’acqua ma senza esagerare.

Filtrare l’acqua senza perdere sostanze preziose per il nostro organismo

E’ importante infatti che i sali minerali utili al nostro organismo siano presenti nell’acqua che beviamo. A tal proposito OSMOTIC IWM dopo aver filtrato l’acqua, tramite un post-filtro, aggiunge nuovamente calcio e magnesio fondamentali per il nostro corpo. Osmotic dà una garanzia sul depuratore di 10 anni . E’ l’unico sul mercato e questo è un dettaglio non da poco. Inoltre ha:

  • una lampada sterilizzatrice UV che previene la proliferazione batterica,
  • postfiltro remineralizzatore
  • uno stabilizzatore del pH che lo mantiene alla soglia ottimale di 7.4
  • un auto-check di buon funzionamento generale, un po’ come quando accendiamo l’auto
  • un sistema di autolavaggio dei filtri per garantire sempre acqua di qualità.

Quello dei filtri che non “filtrano” più è un problema comune ai vecchi sistemi di depurazione.

 

L’acqua perfetta, elisir di lunga vita per le donne Hunza

Infine una curiosità.

Sapete che la popolazione più longeva della Terra si trova in Pakistan, sulle montagne Himalaya? Questa popolazione si chiama Hunza e le sue donne hanno pochissime rughe anche in età avanzata. Pensate che l’aspettativa di vita media degli Hunza è di  110 anni!  Ovviamente la cosa non è passata inosservata agli scienziati che ne hanno studiato genetica – che fa tantissimo! – ma anche stile di vita. E vi assicuro che il nostro modo di vivere  è fisicamente molto  meno impegnativo del loro che coltivano la terra fin da piccoli… Il segreto pare stia proprio nell’acqua che bevono e con cui cucinano:

  • Pura senza l’aggiunta di sostanze chimiche, grazie alle fonti naturali che sgorgano dalle montagne
  • Molto alcalina, che significa con un ph abbastanza elevato, che si attesta sui 7,4
  • Carica di ossigeno

E  guarda caso, l’ossigeno terapia è una delle forme più riuscite per contrastare l’invecchiamento. E poi una grande verità che valle più di mille parole: noi siamo fatti d’acqua, c’è poco da fare!

popolo hunza acqua

Una signora Hunza tra le sue montagne

QUANTO COSTA IL TATUAGGIO ALLE SOPRACCIGLIA? HO FATTO MICROBLADING A MILANO

Microblading o tatuaggio semipermanente alle sopracciglia, pro e contro. E poi: quanto costano e come risparmiare? Sono stata una delle prime a sottopormi a questi trattamenti qui a Milano e posso darvi un’idea anche sui prezzi

Ho fatto il tatuaggio alle sopracciglia quando avevo poco più di vent’anni, perchè mi ero innamorata delle sopracciglia della top microblading prezzo model Linda Evangelista. All’inzio del nuovo millennio, lo facevano solo le showgirl e posso dire di essere stata una tra le prima a farmi fare le sopracciglia.
Non mi sono mai pentita perchè prima ero schiava della matita, dato che mi sono sempre piaciute le sopracciglia piene, grosse, quando ancora non erano di moda come adesso.

Come scegliere che forma di sopracciglia farsi tatuare?

E’ sempre sbagliato seguire le mode in fatto di sopracciglia, dato che prima di tutto bisogna assecondare il proprio viso e capire cosa ci stia meglio. E’ un po’ come un abito: un conto è vederlo su un manichino, un conto è indossarlo in camerino. Quanto volte abbiamo pensato “Che schifo!”, guardandoci poi allo specchio?
Ebbene con le sopracciglia è lo stesso.
Ecco perchè prima della seduta l‘operatrice studierà i volumi e proporzioni del volto così da poter valutare la forma migliore del sopracciglio ( ci sono diversi metodi per misurare, uno lo vedete nel video più sotto dove mi sottopongo alla seduta di microblading).
Una volta capito se siamo tipe da sopracciglia tatuate, dobbiamo valutare anche quale tecnica può fare più al caso nostro.

Meglio il tatuaggio semipermanente o il microblading?

Il tatuaggio classico, con un effetto più definito, netto e riempitivo oppure il microblading che disegna pelo per pelo con un effetto sicuramente più naturale?
Per chi non lo sapesse il microblading è una tecnica che si è affacciata solo da un paio d’anni anche in Italia ed  è un tatuaggio realizzato senza la macchinetta da tatuatore ma con l’ausilio di una penna con una lama finale, con cui l’operatore disegna manualmente pelo per pelo sul primo strato di pelle e che potete sempre vedere qui nel video di seguito.
Rispetto al tatuaggio classico effettuato col dermografo rimane più in superficie e l’effetto risulta più lieve rispetto al classico trucco permanente: per questo motivo dura un po’ meno , ma il grande vantaggio e’ che i peletti, disegnati con molta precisione, assumono l’aspetto totalmente naturale con qualità tridimensionale non raggiungibile con il dermografo classico.

Anche qui dipende molto da disegno delle vostre sopracciglia e dalla grandezza dell’area che dovete andare  a coprire.
Nel mio caso si tratta di riempire un pochino gli spazi tra un pelo e un altro e di ridisegnare la parte finale, la cosiddetta coda, che ho alzato un pochino rispetto al mio disegno naturale proprio per rievocare l’effetto Linda Evangelista che ha delle sopracciglia praticamente perfette (secondo me, naturalmente…).
sopracciglia linda evangelista
Come dicevo Linda era la mia top model preferita e una volta, seguendo questo tutorial di Pixiwoo su Youtube che insegnava a truccarsi come Linda, ottenni questo risultato qui sotto.
Niente male, no? Ovviamente io sono la versione super povera e, in ogni caso, da questa foto sono passati quasi 10 anni, per cui ora sono passata alla fase “poverissima” 🙂 !!!
linda evangelista make up tutorial
 
Farsi fare le sopracciglia è un investimento anche in termini economici. Perchè una volta all’anno oppure ogni due anni – a seconda del vostro tipo di pelle -dovrete tornare a ravvivare il tatuaggio. Trovandosi sul viso, sbiadisce molto in fretta perchè più esposto al sole.  Dunque calcolate che ogni tot, dovrete fare il famoso ritocco.
Per carità, nulla vi vieta, soprattutto se avete un po’ di manualità come me, di ritoccare la parte un po’ sbiadita con delle matite apposite per le sopracciglia e definire meglio i contorni proprio come facevo io. La foto sotto ne è un esempio. E anche da questa foto sono passati quasi 10 anni!!!
sopracciglia a matita
Il vantaggio delle sopracciglia a matita è l’abbattimento dei costi, di contro ogni giorno prima di uscire dovete ricordarvi di truccarvi anche (oppure solo) le sopracciglia.

 Quanto costa fare il tatuaggio alle sopracciglia?

I prezzi del Microblading normalmente si aggirano tra i 300 e 500 euro a seduta, e i ritocchi sui 150 euro.  Ma in giro ci sono sempre delle offerte promozionali che gli operatori fanno, magari nei momenti un po’ di fiacca o semplicemente per spingere un po’ di più sul lavoro e far girare la voce. Tanti, infatti, lavorano con il passaparola che è sempre la tecnica migliore. Io stessa vorrei andare dove una mia amica si è trovata bene per prima!
Il costo del tatuaggio o del microblading è praticamente lo stesso.
A fare la differenza è la notorietà di chi vi fa le sopracciglia. Una volta capitai nelle mani anche di quella che è considerata una delle migliori d’Italia e che all’epoca era anche presidente dell’associazione che riuniva le tatuatrici estetiche professionali (occhio, perchè c’è molta improvvisazione in giro!). Sto parlando di Brigida Stomaci che già una decina di anni fa prendeva sui 500 euro per il tatuaggio alle sopracciglia. Oggi mi dicono che chiede sugli 800 euro. E’ davvero brava, non c’è che dire. Non a caso da lei vanno tutte le donne dello spettacolo.  Ma non è sicuramente per tutte le tasche. Ebbi l’occasione di conoscere Brigida per un servizio che feci per un giornale, quando ancora facevo la giornalista, sui tatuaggi estetici per chi ha subito interventi oncologici o soffre di alopecia.
Negli anni sono finita nelle mani di un altro paio di tatuatrici che lavoravano in centri estetici e ho pagato meno naturalmente: sui 250-300 euro, trattandosi solo di ritocchi (di solito si va due volte per il ritocco, a distanza di un mese tra la prima e la seconda seduta).

Come scegliere da chi farsi fare il tatuaggio le sopracciglia?

Si va un po’ a fortuna…però oggi rispetto a tanti anni si possono per esempio visionare prima i lavori fatti da chi ti farà il tatuaggio semipermanente, trattasi di quello classico o di microblading. Cercate il profilo Instagram o il sito internet della ragazza che avete addocchiato e soprattutto date il via libera al lavoro solo quando sarete convinte al 100% del disegno preparatorio che vi farà prima con la matita.

Tatuaggio semipermanente low cost scontato?

Se volete farvi il tatuaggio ma il vostro budget non ve lo consente, vi ricordo che su siti come Groupon ecc, ogni tanto, escono fuori delle belle offerte che vi faranno risparmiare dei soldi. Una volta trovato il trattamento scontato, andate a curiosare sul profilo social della tatuatrice professionista e guardate i suoi lavori.

Sono belli, non eccessivii, proporzionati?

L’ultimo tatuaggio l’ho fatto cinque mesi fa dopo tanti anni proprio grazie a un coupon. Ho aspettato così tanto tempo perchè con le due gravidanze e l’allattamento mi ero un po’ trascurata e poi volevo evitare di venire a contatto con inchiostri.
Qui sotto si vedono bene le mie sopracciglia sbiadite prima del trattamento (e anche tutta la mia stanchezza di neomamma!).
tatuaggio sopracciglia sbiadito
Più sotto invece, le ultime in basso sono le mie sopracciglia attuali. Sono un po’ diverse, rispetto a un tempo ma gli anni passano per tutte. Nella foto erano appena state fatte, per cui l’effetto era ancora molto intenso. Se volete vedere come sono adesso, a distanza di 5 mesi, vi aspetto sul mio profilo Instagram (iscrivetevi!!!): https://www.instagram.com/ilaria_mammablogger/
 copertina sopracciglia
L’ultima volta che ho fatto le sopracciglia sono rimasta molto soddisfatta, anche perchè per la prima volta ho fatto il microblading e devo dire che l’effetto è davvero naturale come dicono.
Ho speso 250 euro in totale per due sedute – un ritocco che era quasi un tatuaggio nuovo dato che erano anni che non lo facevo e il colore era molto sbiadito. La ragazza si chiama Valentina e questa è la sua pagina facebook mentre questo è il sito: http://www.truccopermanentemilano.com/. Naturalmente opera a Milano, zona San Siro, la città dove vivo.
Se stai trovando interessante questo post, lasciami un like qui nei pulsante facebook che trovi in pagina.  Mi  è costato diverse ore di lavoro. Grazie!
Non so dire se mi piaccia di più il microblading o il tatutaggio classico semi semipermanente. Mi piacciono entrambi, forse perchè nel mio caso non si tratta di coprire tutta l’arcata sopraccigliare ma solo la coda finale. Mi raccomando, non provate ad alzarla troppo, rispetto a quello che è il vostro disegno naturale, altrimenti l’effetto non sarà quello di ampliare lo sguardo ma di renderlo effetto Crudelia De Dom. Bruttarello, no?
Risultati immagini per crudelia demon

Volete sapere qual è la forma di sopracciglia più belle secondo me?

Ecco una carrellata delle mie preferite. Noterete che sono tutte sopracciglia piene, più scure di qualche tono rispetto ai capelli così da far risaltare gli occhi e molto definite (sicuramente anche truccate oltre a essere tatuate).
  • Sono le sopracciglia di Giulia De Lellis, la ragazza che ha fatto Uomini e Donne e il Grande Fratello Vip
sopracciglia giulia de lellis
  • Le sopracciglia della sempre bella Martina Colombari, una delle prime a utilizzare questa tecnica in Italia tra le persone famose.
martina colombari
  • Ilary Blasi...anche lei ha cambiato tantissime versioni di sopracciglia negli anni e quelli più scure, trovo, siano quelle che le donano di più.
ilary blasi sopracciglia
  • Aveva delle bellissime sopracciglia anche Anna Tatangelo, prima di togliersele via praticamente tutte. Poi si è pentita e se notate negli ultimi tempi è tornata ad averle più folte. Di solito le sopracciglia che ci ha donato Madre Natura sono quelle che ci stanno meglio…possiamo perfezionarle sì, ma non stravolgerle completamente. Questo è il mio consiglio!
anna tatangelo sopracciglia prima e dopo