tutorial fiocco nascita

COME FARE UN FIOCCO NASCITA ECONOMICO E ORIGINALE

E’ vero…magari non sarà il fiocco nascita più bello del mondo, ma ciò che conta è che IL mio, il mio fiocco nascita, mio e di Flor, ops…babyrisparmio! :-) E’ unico e quando ho partorito, nessun fiocco nascita era uguale a questo.

ALLA FINE DEL POST ANCHE IL VIDEO CON LE ISTRUZIONI!

Nella clinica Mangiagalli di Milano, detta anche la fabbrica di bambini tanti ne sfornano ogni anno, ricordo che c’erano corridoi e corridoi di fiocchi nascita tutti uguali. Poi certo, non ero l’unica a essersi sbizzartia, però diamine se spiccava il mio quel 25 giugno del 2012! Già da lontano, la mia porta non passava inosservata e la gente si fermava davanti, esclamando: “Oh ma che bel fiocco!”. E io tutta orgogliosa, gongolavo. Del resto lo volevo così: bello grande e pomposo. In foto non rende e poi è passato un anno, ha perso un po’ di lucentezza. La scritta Flor non è il massimo (è opera del marito, ma io ero troppo KO per farla…infatti il nome lo abbiamo deciso il giorno stesso del parto. Sapete quando si dice: “Dobbiamo vederla in faccia e poi decidiamo”? Ecco, siamo noi!).

 

fiocco nascita

Comunque non è poi così male, sto fiocco. Anzi, ogni tanto, me lo guardo ancora, lì dove lo tengo, appeso alla tenda, nella (finta) cameretta di Flor…finta perchè dorme con noi! Non sottovalutate l’importanza del fiocco nascita. Farvelo da sole è un modo come un altro per sentirvi più vicine al vostro piccolo ed esorcizzare l’attesa delle ultime settimane. Sì, quando non passa mai! E allora se state per partorire, perchè non farvi il vostro fiocco nascita, un ricordo che resterà con voi per tutta la vita? Da mostrare ai vostri bimbi quando saranno più grandicelli da capire e dire loro: “Guarda, questo lo ha fatto la mamma per te quando ancora eri nel pancione!”.E poi quei fiocchi nascita che avevo visto all’epoca, oltre a essere piuttosto banali, costavano tutti sui 20 euro. Mica noccioline, eh!

Bando alle ciance! Per fare un fiocco nascita simile al mio – cliccate sulla foto per vederlo meglio! – avete bisogno:

- del nastro in tulle rosa (l’ho pagato intorno ai 5 euro se ben ricordo, ma me ne è avanzato per altri mille fiocchi nascita…ah io ne feci due: uno per me e uno per mia madre, così da annunciare a tutto il palazzo dove sono cresciuta che finalmente “avevo dato”)

- della carta da decoupage a tema bebè (sui due euro), quella che ho utilizzato io è molto comune e c’è anche in versione maschietto. Non farete fatica a trovarla

- dei piatti di carta/cartone, magari un po’ondulati. Uno deve essere più grande e fare da base, l’altro più piccino, dove incollerete i disegni che avrete ritagliato con cura

- dello scotch, la graffettatrice e del fil di ferro per unire i due piatti (tra un piatto e l’altro, per creare un po’ di volume, incollate della carta igenica appallottolata, così da dare un po’ di profondità)

- il vostro intuito e la vostra fantasia…io per decorare il tutto ho usato delle roselline di carta che avevo pagato una sciocchezza e avevo usato per farmi le bomboniere del matrimonio. Guardatevi attorno, in casa, di sicuro avete qualcosa che non usate mai e che può fare al caso vostro. Cominciate a conservare i nastri, le decorazioni dei pacchi regalo che ricevete.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>