ferro caldaia rowenta

COME RICONOSCERE UN FERRO DA STIRO A CALDAIA

Spread the love


Come si riconosce un vero ferro a caldaia? Ho provato il nuovo ferro a caldaia Rowenta Perfect Steam e, ancora una volta, ho avuto la conferma che un ferro da stiro a caldaia è tutta un’altra cosa. Permette di stirare non bene, ma perfettamente, senza sforzo e in un tempo minore.

Maneggevole, compatto, leggero quanto basta (ma non troppo, perchè il peso è importante per avere una stiratura perfetta!), il nuovo ferro a caldaia Rowenta vanta un design molto accattivante. In fondo anche l’occhio vuole la sua parte.

Non a caso i ferri da stiro Rowenta sono i più venduti in Italia.

ferro caldaia rowenta

Ma come si riconosce un ferro a caldaia rispetto a un ferro che emette vapore? Perchè uno costa molto più dell’altro e quali differenze ci sono?

Un ferro a caldaia deve avere un serbatoio d’acqua integrato che la caldaia trasformerà poi in vapore ad alta pressione.  Più potente è la caldaia, più lo sarà il getto di vapore in uscita, più semplice risulterà lo stiro.

  • Attenzione perchè ci sono ferri da stiro che sembrano a caldaia ma non lo sono:hanno la vachetta dell’acqua sì, ma al loro interno non c’è nesuna caldaia. Il cavo interno, dunque, non convoglia vapore bensì acqua, che scaldandosi a contatto con la piastra bollente diventa vapore.
  • Il quantitativo d’acqua che passa però non supera mai i 60 g per minuto, contro i 230 g al minuto di un ferro a caldaia. Ma soprattutto si tratta di vapore che arriva senza una spinta!

Guardate invece in questo video la quantità di vapore e la potenza emessa dal nuovo ferro Rowenta Perfect Steam (ovviamente quando poggia sui tessuti non fa questo rumore, anzi è molto silenzioso!).

 

  • Un vero ferro a caldaia di solito ha un tappo laterale per la gestione del calcare. Svitandolo, con un singolo gesto, è possibile liberalo dai depositi di calcare che si possono formare. Se non c’è quel tappo, allora non è un ferro a caldaia, ancora meno se sulla confezione si parla di cartucce filtranti.
  • Un vero ferro caldaia non peserà mai meno di 3 kg.Quel “peso” è garanzia che lì sotto c’è una caldaia vera e propria, pronta  a sprigionare del vapore pressurizzato proprio come farebbe una pentola a pressione.

Quando stiro con il ferro da stiro Rowenta, la cosa impressionante è che posso stirare anche solo con il vapore. Con i suoi 400 fori (quattrocento!) sotto la piastra, il vapore esce con una pressione talmente potente che, penetrando nei tessuti, stira da sola le fibre. Anche dalla distanza, ovvero senza che io appoggi il ferro direttamente sul capo che sto stirando.


Questa funzione la uso soprattutto sulle maniche delle camicie che trovo il punto più difficile da stirare, dato che si formano spesso delle pieghe fastidiose sul lato non visibile. Non ferro da stiro rowenta perfect steamappoggiando il ferro sul tessuto, evito che si formino delle pieghe che altrimenti riuscirei a togliere.

Questo piccolo trucchetto mi permette di velocizzare lo stiro ed evitare di passare e ripassare il ferro “n” volte per togliere le pieghe. Anche perchè io di solito stiro le camicie tutte assieme. Non appartengono a quelle che stiano volta per volta, ma ammasso tutto in un angolo finchè l’armadio non esplode o finchè non abbiamo più niente da metterci. Lo so, non è la tecnica migliore! 🙂

Capite che 5 minuti risparmiati a camicia si traducono in quasi un’ora in meno, se come accade spesso mi ritrovo a stiare anche 10 camicie in un colpo solo!

E come si sa il tempo è denaro. Dunque, questi soldi il nuovo ferro a caldaia Rowenta li vale tutti.

Lo trovate su Amazon a un ottimo prezzo ma le grandi catene di elettrodomestici lo mettono in promozione a rotazione. Dunque occhio alle offerte!

Questo post è stato offerto da Rowenta, per chi non si accontenta 🙂

ferro da stiro rowenta perfect steam



Spread the love

3 pensieri su “COME RICONOSCERE UN FERRO DA STIRO A CALDAIA”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *