CONSIGLI PER PANNOLINI PER BAMBINI APPENA NATI, COSA GUARDARE

Spread the love


Altre volte vi ho parlato di pannolini. Praticamente posso dire di averli provati quasi tutti: dai super economici Pillo a quelli del discount tipo i Toujours della Lidl, dai pannolini a marchio Esselunga a quelli ben più costosi della Pampers. Gli unici che mi mancano, praticamente sono i pannolini lavabili ma quest’ultimi sono davvero per mamme super organizzate. Io faccio due lavatrici a settimana, per cui non fanno proprio al caso mio.
Da brava mammarisparmio, seguendo le varie promozioni, ho dunque cambiato spesso marca e modello. Tuttavia durante i primi mesi di vita di mia figlia sono stata sempre fedele a uno/due nomi.
Mother kissing her baby boy.Quando infatti ancora non conoscete bene la pelle del vostro bambino – soprattutto quella dell’area genitale – qualche soldino in più vale la pena spenderlo; meglio affidarsi a marchi più conosciuti che “di mestiere” fanno praticamente solo quello.
Questa volta vi voglio parlare degli Huggies® Newborn, dedicati esclusivamente ai bambini appena nati.
Leggendo qua e là, ho scoperto una cosa interessantissima: sono stati progettati dopo aver studiato attentamente il comportamento dei neonati.
Studiare i loro movimenti ha permesso di mettere a punto piccoli dettagli che fanno un’enorme differenza in termini di praticità e comodità. Quest’ultimo punto mi preme in particolare perchè ancora oggi, anche se la piccola ormai si fa capire, sono sempre in sbattimento: “Sarà comoda?”, “Non è che il pannolino le è finito in mezzo al sederino?”, “Forse ho stretto troppo in vita…le darà fastidio ora che è seduta?”.
Lo so, sono una “mamma-sbattimento“! Che ci volete fare… 🙂
Gli Huggies® Newborn hanno una forma sagomata che si adatta al corpo del bimbo. Gli elastici attorno alle gambine sono MORBIDI, quindi restano chiusi per non far uscire la pipì e la popò ma non comprimono.
Quanto all’assorbenza, tenete presente che gli strati interni sono ben tre. Questo si traduce in un’assorbenza più rapida rispetto ad altri pannolini dedicati ai bambini appena nati.

Perchè comperare dei pannolini specifici per i neonati?

 

huggiesPerchè la popò è ancora liquida e loro passano la maggior parte del tempo sdraiati. Se ripenso a quanti body “battezzati”, mai più tornati come prima (per non parlare della sdraietta!) ancora mi viene da ridere…
Ebbene un pannolino che vi eviti “il battesimo” del body sicuramente non esiste! Lo sguarauz non perdona, mamme! 😉 Però la sua parte, un pannolino ad hoc per neonati, la fa!
Gli Huggies® Newborn, per esempio, hanno sul retro una barriera cattura pupù liquida, con un rivestimento interno traforato. Questi piccoli fori imprigionano subito la pupù e la catturano all’interno lasciando la pelle del bambino asciutta.
Meglio i tanto pubblicizzati Pampers Progressi o gli Huggies® Newborn? Io direi che si equivalgono, non voglio dirvi bugie, anche se i primi costano leggermente di più.
L’importante è che il pannolino sia traspirante per la pelle del bambino. I Newborn lo sono, con un rivestimento esterno effetto cotone sulla pelle. Un’altra caratteristica davvero interessante è l’indicatore di pipì sul davanti, una lineetta che cambia colore e ti avvisa che è arrivato il momento di cambiare il pannolino.
Personalmente, da brava “mamma-sbattimento” non ne avrei avuto sicuramente bisogno. Però mai dire mai, amiche! Dicono che con il secondo figlio una mamma sia molto più rilassata, speriamo sia davvero così!  Magari un domani, in caso di bis…
huggies newborn

Articolo Sponsorizzato




Spread the love

4 pensieri su “CONSIGLI PER PANNOLINI PER BAMBINI APPENA NATI, COSA GUARDARE”

  1. A proposito di pannolini per bimbi appena nati che lascino traspirare la pelle io sono stata sicuramente una mamma fuori dal coro: mi sono orientata verso dei marchi più ecologici come Happy e Bebè Nature; io mi sono trovata bene…puoi sempre considerarli come opzione un domani, nel caso di eventuale bis… 🙂

  2. Io con gli Huggies mi sono trovata malissimo, di qualsiasi linea new born, natural fit, ecc… non tengono la pipì di una notte di una bambina di 7 mesi… quando si sveglia ha il body bagnato!
    Con tre figli, fin dal primo ho iniziato a usare quelli della Pillo (che poi negli scatoloni ho trovati quelli marchio Chicco quelli marchio Toujour e altri marchi noti) e devo dire che problemi di fuoriuscita di cacca e pipì non ne ho mai avuti, anche da piccolissimi. E non ho avuto neanche problemi di dermatiti e arrossamenti. E poi come disse un’ostertica al corso preparto. Non abituiamo i bambini a sentirsi belli asciutti, altrimenti quando sarà ora di togliere il pannolino, non vorranno farlo., o tireranno per le lunghe. Con un pannolino che magari si fa sentire un pò di più vorranno togliersi il fastidio prima e diventeranno così autonomi in anticipo.

    1. Ciao Alessia, io mi sono straconvinta ormai che questa storia sia davvero molto soggettiva. Mamme che mi scrivono che coi Pillo si trovano malissimo e ne parlano come tu ne parli degli Huggies. Molto dipende dal bambino, dalla sua pelle anche. Io mi trovo bene sia con Pillo che Huggies. Da brava mammarisparmio seguo le promozioni;-)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *