GIMME 5, 5 EURO AL MESE FINO AL TUO OBIETTIVO

Spread the love

Un’app unica nel suo genere grazie alla quale accantonare ogni mese 5 euro per farli fruttare nel lungo periodo. Risparmiare diventa un gioco! Ho fissato come traguardo un viaggio studio a Londra per le mie figlie e aspetto di ricevere il mio primo badge da vera risparmiatrice.

Un po’ di tempo fa sul blog vi avevo parlato di come riuscire a risparmiare quasi 1400 euro l’anno con la famosa sfida delle 52 settimane. Un piano risparmio settimanale che consiste nel mettere via ogni sette giorni una cifra pari alla settimana corrispondente. Ovviamente nulla vieta di scambiare le settimane fra loro: se, per esempio, in famiglia vendete condizionatori e i mesi estivi sono, per voi, i più redditizi…

52 week money challange

Quel post ebbe parecchio successo e venne ripreso da tante altre mie colleghe blogger perché resta un modo divertente per mettere via qualche soldo, magari per pagare le vacanze o il viaggio studi del figlio.

E’ stato dimostrato che fare dei giochini, porsi degli obiettivi premio, è un ottimo metodo per riuscire a risparmiare.

Anche io ho provato la sfida delle 52 settimane ma con pochi risultati, lo ammetto. Erano più le volte che mi dimenticavo di mettere i soldi nel salvadanaio. E altrettante quelle in cui attingevo perché mi servivano i 3 euro per il biglietto del bus o la pizza d’asporto. Insomma un piccolo disastro.

Tante volte abbiamo parlato di modi per risparmiare a fine mese. Alcune volte in modo leggero, altre volte in modo più tecnico (LEGGI QUI: Conti deposito e pronti conto termine: rischi e opportunità e poi Buoni fruttiferi, sono davvero sicuri?).

Qui vi voglio parlare di un app che sto usando da un po’ ma che mi ha colpita per la facilità di utilizzo e soprattutto per la possibilità di versare quando e quanto voglio io.

L’app in questione si chiama Gimme5, proprio come cantava Jovanotti, per la sua peculiarità di poter cominciare a investire anche solo 5 euro al mese!

Ho provato l’app Gimme5, ecco la mia opinione

risparmio gestitoAnche in banca vi sarà capitato che vi chiedano di versare i vostri risparmi su un fondo comune di investimento, vero? Per chi non lo sapesse si tratta di uno strumento finanziario dove voi, assieme a tante altre persone, mettete dei soldi che vengono reinvestiti dagli operatori finanziari in società, materie prime, valute, metalli, azioni e obbligazioni emesse da aziende e paesi di tutto il mondo. Ci sono fondi che investono anche in altri fondi. Tutto fa brodo, purchè si guadagni.

Di solito, per poter accedere al risparmio gestito in banca ci vengono chiesti depositi minimi di 50 euro mensili. Invece, con Gimme5, c’è la possibilità di accantonare appena 5 euro al mese.

Naturalmente nulla vieta di investire molto di più se lo desiderate. Potete depositare 5 euro come 5mila in un colpo solo oppure versare mensilmente 100 euro; o ancora non versare più nulla per mesi. Questo ovviamente dipende un po’ dai vostri risparmi. Non c’è nessun vincolo, la scelta spetta solo a voi!

Ricordate però: ogni deposito è un piccolo step per avvicinarvi al vostro obiettivo.

Eh sì, non vi ho ancora detto questa storia degli obiettivi.

app gimme5  opinioniL’app rende il risparmio gestito semplice e alla portata di tutti , con notifiche che vi motivano e badge da conquistare. In pratica, è possibile porsi dei traguardi.

Io per esempio ho messo “Viaggio studio Londra” impostando la cifra di 4mila euro. No, non è per me il viaggio studio come potete immaginare ma per le mie due bambine che oggi hanno rispettivamente 5 anni e 5 mesi.

Ogni mese metto via 5 euro per Flor e 5 euro per Tiara. Di questo passo, senza accorgermene, raggiungerò il mio obiettivo (eh no, nessun barattolo tentatore sopra il tavolo!) e quando arriverà il giorno in cui le mie ragazze mi chiederanno di andare a Londra, potrò dire loro tranquillamente un bel spensierato “Sì”!

Se anche voi non volete rinunciare al risparmio ma temete di dovervi impegnare ogni mese con la stessa cifra, allora Gimme5 fa al caso vostro.

A questo link potete intanto scaricarvi l’app l’applicazione e capire meglio il suo funzionamento, anche grazie alla versione beta che simula un investimento in denaro e vi fa vedere le possibili rendite ottenute nel tempo. Se siete soddisfatti potete poi passare alla versione “investi davvero”.

andamento fondo

Nell’app potete controllare in ogni momento l’andamento dei vostri risparmi

Una volta scaricata l’app non vi resterà che collegare il vostro conto con RID bancario in maniera semplicissima. Dopo di che, scegliere su che tipo di fondo investire: ad esempio AcomeA Patrimonio Dinamico, Prudente o Aggressivo.

Questo dipende dalla vostra propensione al rischio. Io ho scelto un fondo dinamico che non è né troppo prudente ma nemmeno così aggressivo (a questo link potete andarvi a vedere l’andamento dei loro fondi negli ultimi anni).

Vi basti sapere che per i suoi rendimenti ottenuti negli negli ultimi 4 anni, AcomeA SGR – la società che gestisce i suddetti fondi su cui è possibile investire tramite l’app Gimme5 – si è posizionata sempre tra le prime tre classificate tra le migliori società italiane di gestione fondi nella sezione “small” (classifica del Sole24Ore che potete consultare qui. Nel 2013 e nel 2014 primi, mentre nel 2015 e 2016 terzi).

Non importa quanto ci metterò a raggiungere il mi obiettivo. Non ho fretta. Il fatto di non averne mi permetterà di vedere i miei investimenti fruttare al meglio, perché di solito è proprio nel lungo periodo che si fanno gli affari migliori in Borsa e a “spalmare” meglio il rischio.

Anche se, ripeto, nulla mi vieta di variare i miei versamenti. Per esempio potrei versare 10 euro il primo mese, poi 20 il secondo, nulla il terzo e poi magari 300 euro il quarto mese e così via. Se l’obiettivo fosse una bella vacanza per il prossimo anno, le cose andrebbero sicuramente così! 🙂

Come si fa a spalmare il rischio? Ecco un esempio

Distribuendo nel tempo il proprio investimento si acquistano quote del fondo in momenti e a prezzi diversi evitando di concentrare gli acquisti sui massimi di mercato e aumentando le possibilità di cogliere momenti favorevoli.
Inoltre, se in un certo periodo l’investimento dovesse perdere un po’ di terreno e il “valore della quota” del fondo dovesse scendere, si potrebbe trattare di una buona occasione per investire un po’ di più in modo da essere pronti per una ripartenza dei mercati (un po’ come fare shopping nel periodo dei saldi).

Naturalmente nulla vi vieta di riavere i soldi che avete versato in qualsiasi momento, che abbiate raggiunto il vostro obiettivo oppure no. A parte il costo fisso di 1 euro per il bonifico, 4-5 giorni di tempo vederlo sul vostro conto, non ci sono vincoli di nessun tipo.

Ovviamente prima di aderire a questo sistema di investimento sono andata a vedere chi ci fosse dietro a Gimme5. La società appartiene al gruppo AcomeA SGR, presieduta da Alberto Foà, ex fondatore di Anima SGR un operatore finanziario molto noto di cui magari avete già sentito parlare anche se non masticate la materia.

Ovviamente anche AcomeA, come tutte le società di gestione del risparmio, è sottoposta al controllo della Consob e della Banca D’Italia.

Insomma, tra qualche tempo, senza che me ne sarò accorta (perché cosa sono 10 euro al mese?), le mie bimbe saranno pronte per il loro viaggio premio in Inghilterra.

Oddio, già tremo a quando arriverà quel giorno…vuol dire che saranno già diventate delle sginorine, sicuramente troppo in fretta.  Se siete curiosi e volete saperne di più su Gimme5, qui trovate tutte informazioni necessarie. 

 opinioni gimme five recensioni

 

 

 

 

 


Spread the love

2 thoughts on “GIMME 5, 5 EURO AL MESE FINO AL TUO OBIETTIVO”

  1. Il problema è che a forza di versamenti di 10 euro al mese…. a 4000 euro ci si arriva fra 33 anni :((( Allora magari le bimbe il viaggio se lo pagano da sole…
    Scherzo dai! Però penso davvero che la cifra simbolica di 5 euro sia solo per attirare l’attenzione… un investimento o un accumulo così piccoli non possono davvero fare la differenza.

    1. Ciao Cecilia le mie bimbe hanno 7 mesi e 5 anni per cui conto di pagarglielo davvero accumulando i risparmi, senza accorgermene. Spero di fargli fare il loro primo viaggio studi verso i 13 anni (dubito potranno pagarselo da sole a quell’età). In ogni caso è ovvio che 5 euro è una cifra simbolica. Un mese possono essere 5 euro ma nulla vieta il mese dopo – nel caso uno riesca ad accantonare di più – di versare 30 euro…e poi di nuovo 5….e poi magri 50 euro. Il dato non è fisso ma lo scegli tu 🙂 grazie ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *