spese ristrutturazione

LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE CASA: COME RISPARMIARE

Spread the love


La ristrutturazione è un autentico incubo per chiunque possegga una casa, ed il motivo è molto semplice: pur trattandosi di un’operazione spesso necessaria, i lavori di ristrutturazione posseggono delle voci di costo impressionanti, soprattutto se comprendono opere murarie di varia natura, che possono far schizzare il prezzo finale fino a 50-60.000 euro anche per appartamenti molto piccoli. Eppure esistono delle soluzioni per rinnovare il proprio ambiente domestico senza spendere una fortuna: vediamo insieme quali sono.

spese ristrutturazione

Pitturare le pareti esterne

L’operazione di tinteggiatura delle pareti esterne è uno di quei lavori che non è possibile evitare, soprattutto per via delle condizioni meteorologiche che spesso e volentieri hanno degli effetti devastanti sulla pittura degli esterni della nostra casa. Inoltre, trattandosi di un’operazione che richiede la carteggiatura ed il passaggio del primer, è quasi impossibile compierla correttamente senza rivolgersi ad un esperto. E spesso questo comporta anche spese molto alte, dovute ad esempio alla metratura delle pareti esterne o al pigmento utilizzato nei colori. Per questo motivo, per risparmiare senza però rinunciare ad un lavoro compiuto da professionisti, vi consiglio di rivolgervi al web: nello specifico a portali come Fazland che in questa pagina vi permetterà di comparare il prezzo per mq della tinteggiatura esterna in pochi click, trovando dunque la ditta meno costosa e più vicina a casa vostra.

Il portoncino blindato

La sicurezza domestica è un fattore importantissimo, ma non per questo dovrete necessariamente spendere i circa 2000 euro richiesti dall’acquisto di un portoncino blindato. Ad esempio, è possibile acquistare portoncini blindati dotati di sbarra d’acciaio per circa 650 euro presso i centri commerciali e farli eventualmente rinforzare da un bravo ed economico fabbro.


Il sistema di riscaldamento

detrazioni fiscali ristrutturazioneLa caldaia è una componente sulla quale il risparmio è assolutamente sconsigliato soprattutto durante la fase d’acquisto, dato che un sistema di riscaldamento efficiente, pur costando di più, assicura comunque il risparmio sul consumo del gas. Se c’è invece un aspetto sul quale potete risparmiare, quello è il materiale dei tubi: il multistrato, ad esempio, conviene molto più del rame per via del prezzo e dei costi d’installazione. Al contrario, non è necessario sostituire i termosifoni, a meno che non siano rotti: vi basterà infatti riverniciarli per farli sembrare appena usciti dalla fabbrica.

Le detrazioni fiscali

Grazie alla Legge di Stabilità 2016, potrete approfittare di interessantissime detrazioni fiscali sulle spese di ristrutturazione: un risparmio che diventa molto consistente nel caso in cui decidiate di effettuare dei lavori improntati al risparmio energetico (come ad esempio l’installazione dei pannelli solari o degli infissi termo-protettivi). Inoltre, è il caso che sappiate che tali detrazioni fiscali includeranno anche l’acquisto degli elettrodomestici, a patto che posseggano una classe energetica superiore alla A.

 



Spread the love

Un pensiero su “LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE CASA: COME RISPARMIARE”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *