NUOVA CREMA MUSTELA PER IL CAMBIO 123 E SOLARI RIFORMULATI ANCORA PIU’ EFFICACI

Spread the love


Vi presento la nuova pasta per il cambio Mustela 123 e la linea di solari Mustela, oggi con una formula ancora piu’ innovativa, che strizza l’occhio anche all’ambiente: confezioni riciclabili e niente bugiardini inutili! Al via la #rivoluzione2

I giorni passati a Bogota’ mi sono serviti a ricordarmi di quanto sia delicata la pelle dei bambini e di quanto sia aggressivo il sole. Anche quando non lo vediamo. La capitale colombiana si trova a 2600 metri di altitudine ed e’ famosa per il suo clima instabile, per lo piu’ nuvoloso. Avevo portato con me la protezione solare Mustela SPF +50 ma, stupidamente, vedendo il cielo coperto mi sono dimenticata di applicarla. Risultato: prima scottatura per Babyrisparmio (la prima della sua vita!). Mi odio per questo!

La pelle registra tutto, e’ come un foglio bianco sul quale continuiamo a scrivere, riscrivere per poi tentare di cancellare; solo che a furia di usare la gomma, con gli anni, il foglio si assottiglia e gli aloni di graffite restano li’, sempre. Colorito grigio e spento, vi dice niente?

Il problema e’ che molte creme in commercio sono piene di conservanti, parabeni e profumi e cosi’, per non sbagliare, da quando e’ nata mia figlia anche io utilizzo sempre i suoi prodotti. Per struccarmi, per lavarmi il viso, anche per lo shampoo se capita. In particolare adoro lo shampoo Mustela, che lascia una delicata fragranza di miele sui capelli.

A parte l’erroraccio fatto qui a Bogota’ (dettato soprattutto dalla stanchezza legata a 7 ore di fuso orario), con la pelle di Babyrisparmio sto sempre molto attenta. Anche perche’ e’ sempre stata il suo punto debole: ittero, acne neonatale, dermatite, morbillo, mani piedi e bocca in nemmeno due anni di vita!

mustela-123-usare


Con queste premesse, immaginate quanto debba stare attenta alla zona del sederino. Da poco ho potuto provare la nuovissima crema per il cambio 1-2-3 e devo dire che sono rimasta molto soddisfatta. Si chiama cosi’ perche’ previene, lenisce e ripara, evitando irritazioni e arrossamenti grazie a una nuova formula fatta di 3 componenti tutti naturali (la perseose di avocado che previene, l’oxeoline di alcacea che lenisce e l’oleodistillato di girasole che ripara). In piu la texture e’ ottima, affatto grassosa e si applica facilmente.

Peraltro ho scoperto che la linea Mustela e’ molto piu’ ampia di quanto immaginassi e non si limita ai pochi prodotti normalmente esposti in farmacia. Addirittura c’e’ una gamma dedicata alla dermatite da pannolino, ala crosta lattea e poi quella studiata per la donna in gravidanza. In piu’ tante idee regalo come questa bellissima borsa primi viaggi che potete anche avere gratis con la promozione che vi ho segnalato.

Crema Minerale - pelle intolleranteMa al di la’ delle promozioni ci tengo a dirvi che tutti i prodotti solari Mustela sono ipoallergenici e testati sotto controllo dermatologico e pediatrico. In particolare i solari, ora che si avvicina la bella stagione, non hanno alcol, coloranti, parabeni e un sacco di altri ingredienti all’origine di molte allergie nei piu’ piccoli. Quelli utilizzati sono per lo piu’ di orgine naturale (l’86% per il latte solare SPF+50…non scendete mai sotto questo livello di protezione per il vostro bebe’!).

E poi per concludere, un dettaglio che sta a cuore a noi mammerisparmio: tutti i flaconi sono riciclabili, gli inchiostri utilizzati sono di origine vegetale, la carta utiizzata proviene solo da foreste disboscate secodo un programma eco-sostenibile e comunque i foglietti illustrativi sono stati eliminati proprio per risparmiare piu’ carta possibile.

Vi invito inoltre a iscrivervi al club Mustela, perche’ periodicamente oltre a darvi ottimi consigli su come prendervi cura della pelle del vostro bebe’, si aprono delle campagne tester. Mustela invita i genitori a provare gratuitamente alcuni dei loro prodotti per avere un contatto diretto con la propria clientela e capire cosi’ dove poter migliorare ulteriormente. Non e’ da tutti!

 

 

 

 

 



Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *