PAURA DI MORIRE DI PARTO DOPO UNA GROSSA EMORRAGIA

Spread the love


Un bambino giudicato da subito troppo grande, nato con la manovra di Mc Roberts per distocia della spalla. E poi l’emorragia dopo il distacco di placenta. Adesso Katiuscia quando pensa al secondo figlio ha paura di morire, eventualità che non ha escluso la ginecologa. Lei vorrebbe il cesareo…

Sono Katiuscia, mamma di Edoardo, nato il 14 agosto 2013.
Volevo esporti il mio problema per poi poter sentire altre mamme. Partiamo dal pricipio.
Il mio bambino è sempre stato grande, lo hanno sempre visto anche nelle varie visite che ho fatto. A 32 settimane ho delle piccole perdite, vengo ricoverata: sono già dilatata di 2 ed il collo dell’utero accorciato.
katiusciaFanno al bimbo le punture per sviluppare i polmoni ed una terapia per rallentare le piccole contrazioni che avevo. Riesco a superare questa fase delicata e resto qualche settimana a riposo. Così se nasce a 37 settimane non ci sono problemi…ma a 36 rieccomi costretta a un altro ricovero. Edoardo, essendo grande, spinge sui reni e mi provoca delle coliche renali. Superiamo anche questa, mentre io rimango con il collo dell’utero accorciato e dilatata di 3 centimetri.
Si avvicina la data presunta del parto: il 13 agosto.
Due settimane prima mi reco in ospedale per il  day hospital e anche in quell’occasione mi ripetono che il bimbo è grande. A questo punto ho paura sia per lui (che possa rimanere con la spalla incastrata durante il parto) sia per me.
Mi rispondono che non ho problemi visto che sono alta 1.67 posso tranquillamente avere un bimbo di 4kg. Questo è anche quello che mi diceva la mia ginecologa nelle varie visite…
Arriva il giorno del parto!
Inizio con le contrazioni alle 4 di notte e aspetto fino a quando si rompe il sacco alle 14. Poi mezz’ora dopo sono in ospedale già completamente dilatata. Edoardo nasce alle 17.35 con manovra di Mc Roberts per distocia di spalla. Per fortuna sta bene. Pesa 4,364kg ed è lungo 50 cm.
ID-100138566

“Newborn” by arztsamui

E adesso arriva il bello. Esce la placenta e parte l’emorragia: 1 litro di sangue in 5 minuti. Lì è stato l’inferno per fermare l’emorragia anche se alla fine tutto è andato bene. Comunque ho fatto 1 settimana di ospedale dove ho ricevuto 2 sacche di sangue, 1 di plasma e ferro in vena.  

Ecco io vorrei chiedere alle altre mamme se dopo un’esperienza simile alla mia hanno avuto altri bimbi.

 

Io ho paura di morire perché così la mia ginecologa mi ha detto: “Purtroppo signora questo è il rischio di tutti i parti. Può essere che sia lei fatta così, può essere che non le succeda più come può essere anche che muoia…”


Io penso che Edoardo per il mio corpo fosse troppo grande. Perché non sono intervenuti qualche settimana prima con un cesareo? Loro dicono che con il TC c’è ancora più perdita di sangue Mi piacerebbe che si parlasse di questo problema dell’atonia post partum.
Grazie Katiuscia


Spread the love

7 pensieri su “PAURA DI MORIRE DI PARTO DOPO UNA GROSSA EMORRAGIA”

  1. Ciao.
    Posso raccontarti la mia esperienza con due cesarei.
    Il primo fatto quasi d’urgenza alla 40esima e con un bimbo di 3,88 kg ho sofferto molto il post operatorio perché l’utero continuava a riempirsi di sangue e mi hanno dovuto schiacciare la pancia per svuotare, noné escluso che anche col cesareo si debba intervenire di nuovo in caso di emorragie, anche con l’isterectomia se inevitabile. Dopo 2 settimane usavo ancora gli assorbentoni.
    Il secondo cesareo (3,44kg alla 38esima) ho perso mezzo litro di sangue, ero in piedi la sera stessa, l’utero si é sistemato perfettamente e dopo due settimane indossavo il salva slip.
    Nessuno può obbligarti al parto naturale se non te la senti. La collaborazione della mamma nella fase del parto é fondamentale, se la mamma non sta vivendo la cosa in modo sereno, é un grosso problema. Ti consiglierei però di parlare con una ostetrica piuttosto che con la ginecologa perché sono loro che seguono i parti più che i medici che intervengono solo quando le cose non vanno per il verso giusto.
    Coraggio che la soluzione la trovi, ma mi raccomando, non rovinarti la gravidanza col pensiero del parto.
    Cri

    1. Come mai, se posso, il primo parto lo hai fatto un cesareo “quasi” d’urgenza? Cosa è andato storto? Giusto quello che dici: sbagliato rovinarsi la gravidanza col pensiero del parto. Come deve andare va…certo che esperienze personali come le vostre segnano perchè poi una si spaventa. Ma come tu stessa dici, ogni parto è a sè..per cui non è detto che ricapiti, come non è detto che chi ha avuto un parto da manuale al primo poi col secondo si ripeta. 🙂

    2. Ciao ,io sono alla 22 settimana, stavo curiosando su internet se ci fossero delle esperienze di mamme con la glicemia alta,io l’ho sempre avuta tra i 110 e 124 ,da quando sono in cinta e’ scesa a 102 /106 ma con sbalzi durante la giornata,la glicata e’ a 6.0 ma ho molta paura per il parto …..paura che il mio piccolo patisca , in generale che qualcosa possa andare storto al parto . Alla morfologica mi hanno detto che il mio bimbo e’ nella norma come misure ,ha le gambine un Po lunghe ma tutto sommato va bene…..voi cosa pensate?

  2. Ciao,be se può consolarti il mio primo parto naturale è andato un po peggio del tuo. Io sono alta1,52 peso 42kg ho partorito un bimbo di 4.5kg per 56cm…ho avuto ovviamente una ipotonia uterina, ho perso in 1 minuto4l di sangue..ho fatto 13 trasfusioni, mi avevano dato x morta…e invece dopo 3 anni ho nel2013 ho avuto il secondo,con grande angoscia ho affrontato gravid e parto,con la certezza che sarei morta…hi lottato x cesareo, perché è. Vero che tutti dicono che si rischia di più ma nessuno ti dice che: il bimbo nn rischia di morire durante il parto visto quanto è grosso, x te sono pronti ad intervenire molto più che in un parto naturale…,x me un minuto di tragitto in più tra sala parto e sala operatoria o un minuto in più per chiamare l’anestesista che nel primo caso sarei morta….la parte più difficile è trovare il coraggio di fare il secondo figlio, o x chi crede il coraggio di affidarsi a Lui….io ho chiesto il tc perché l’idea dell’parto nat mi mandava giu di testa…

    1. ciao bea io ho avuto la tua stessa esperienza con la prima gravidanza con la differenza che a me mi hanno fatto in piu l embolizzazione per via delle arterie lacerate, adesso sono alla seconda gravidanza ovviamente ho molta ma molta paura , volevo chiederti hai fatto il cesario nel secondo caso nn comporta nessun problema il taglio dell’utero? grazie

  3. Sono una ragazza di 18 anni siccome fra 4 giorni devo partorire a taglio cesareo ho molta paura di morire mi faccio brutti pensieri qualcuno sa dirmi se e rischioso o meno ?questo e il 2 cesareo il primo senza paure e senza brutti pensieri il secondo non so cosa mi succede

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *