10744495_10205398649795092_1448621369_n

RACCONTI DI PARTO, PAURA DEL DOLORE E POI INVECE IL PARTO PERFETTO

Spread the love


Avevo una paura folle del parto, soprattutto perché non avevo avuto alcuna contrazione durante tutta la gravidanza e non avevo idea di come fossero!

10744495_10205398649795092_1448621369_n

Poi devo dire che alcuni video amatoriali trovati in Rete sul parto avevano alimentato questa paura! La scadenza era fissata per il 9 ottobre, ma non si muoveva nulla. Dai monitoraggi, calma piatta.

Il 13 ottobre, quando ormai avevo superato il termine, vado a fare l’ennesimo controllo e dal monitoraggio ancora nulla; alla visita  però risultavo dilatata di 2 cm con collo dell’utero aperto anche se non completamente.

LEGGI ANCHE: Ho avuto un figlio, ora ho paura di morire di parto

L’ostetrica durante la visita decide di darmi un “aiutino”, scollandomi le membrane. Dolore forte sul momento, ma poi qualche ora dopo tutto passato.

Il 14 pomeriggio intorno 16.30 ho perso il tappo e sono iniziati quelli 10755009_10205398651555136_681691046_nche io sentivo come dolori mestruali. Ero convintissima del fatto che fosse tutto normale e che mancasse ancora parecchio, invece alle 20 sono iniziate quelle che ho poi scoperto essere contrazioni vere: non pensavo di avere una soglia del dolore così alta, visto che praticamente ho sopportato le contrazioni come se niente fosse!

A mezzanotte ho mandato il mio compagno a dormire ed io ho fatto una bella doccia calda, mi sono depilata e preparata perché sentivo che le contrazioni si facevano più frequenti quindi volevo fare un salto in ospedale per sicurezza.


Infatti ero ancora convinta che si trattasse di un falso allarme.

Alle 2 sveglio il mio compagno, aspetto che si prepari e andiamo in ospedale che dista circa 10 km. Ho guidato io, vi ho detto tutto!

Arrivo alle 2.30 del mattino in ospedale, le ostetriche mi visitano e mi comunicano che sono in pieno travaglio, dilatata di già 4 cm e che resisto perfettamente alle contrazioni.

10582201_10205398648555061_470578061_n

Il ginecologo era convinto che ci fosse tempo, mentre un’ ostetrica insisteva nel dire che le cose stavano andando abbastanza velocemente. Infatti, 2 ore dopo ero di 7 cm e 30 minuti dopo ero già in dilatazione completa, con la testa della bambina che spingeva già in sala travaglio!

Finora era stata una passeggiata, poco dolore ma tutto gestibile. Le spinte invece sono state un vero incubo: dolore atroce, ho perso il controllo e urlato abbastanza!

Alle 5.30 grazie anche all’aiuto di ostetriche meravigliose ho partorito Ginevra, dopo solo 3 ore dal mio arrivo in ospedale. Nessuna episiotomia e parto perfettamente naturale, con un solo punto per una piccola lacerazione. Peccato che mi siano esplose le emorroidi (che un pochino avevo già), perché altrimenti sarebbe stato un parto perfetto!

Cristrina di Domenico, una mammarisparmio

10711366_10205398648355056_79501339_n

Che miracolo della natura! Un parto da manuale e, sembrerebbe, anche un attaccamento da manuale 🙂



Spread the love

Un pensiero su “RACCONTI DI PARTO, PAURA DEL DOLORE E POI INVECE IL PARTO PERFETTO”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *