USI DEL SAPONE DI MARSIGLIA, DALLO SHAMPOO AI PAVIMENTI. MA NON SONO TUTTI UGUALI!

Spread the love


Un unico prodotto e mille usi. Butta via tutti i flaconi che hai casa, risparmi tempo e denaro e rispetti anche l’ambiente. Ottimo alleato per l’igiene di chi soffre di allergie. Tutto questo grazie al sapone di Marsiglia originale, quello prodotto in Francia

Vi ricordate dell’ormai famoso post del detersivo per lavatrice fai da te quando,  parlando del sapone di Marsiglia, si dice che “qualunque sapone vada bene”. Beh, ho scoperto che non è proprio vero!  Sarebbe un po’ come dire che le buste di formaggio con la dicitura “parmesan”, prodotti e venduti all’estero, sono identiche a quelle italiane.

Una delle ragioni che mi ha sempre attirato del mestiere di scrivere è che prima o poi ti ritroverai a parlare di cose che non conosci, e quindi imparerai cose nuove.

Ecco, io questa possibilità  l’ho avuta proprio di recente con il vero sapone di Marsiglia.

Il prodotto che troviamo abitualmente sui nostri scaffali, viene fabbricato chissà dove, spesso con sego bovino (il grasso presente tra la pelle e il muscolo dell’animale) ed è pieno di additivi e conservanti.

Il vero sapone di Marsiglia, invece, contiene solo oli vegetali, soda e cloruro di sodio (sale da cucina!). Questa semplice formulazione lo rende ipoallergenico (vuol dire che riduce il rischio di reazioni allergiche), biodegradabile al 100% e soprattutto non comporta l’utilizzo di alcun additivo chimico.

 

Lo confesso: non conoscevo le caratteristiche del  Marsiglia, fino a quando non mi è stata data la possibilità di provare quello “vero”. E per questo devo ringraziare Fabio che si occupa da una ventina d’anni di vivere in maniera eco-sostenibile (è insegnate di yoga e operatore shiatsu). Non un business il suo ma una filosofia di vita che lo ha incoraggiato ad aprire un negozio online www.ilsaponedimarsiglia.it nel quale – oltre ai saponi originali, che importa  direttamente da Marsiglia e dalla Provenza – trovate anche shampoo e bagni-doccia, oli essenziali, accessori e molto altro, tutto all’insegna di una detergenza consapevole ed eco-sostenibile.

sapone di Marsigli diversi tipi a confronto 

Ho scoperto che il vero sapone di Marsiglia è di due tipi diversi:


  • quello cosiddetto “verde”, a base di olio di oliva, da usare per tutto il corpo
  • quello “bianco” a base di olio di cocco o palma utilizzabile per tutte le pulizie di casa, anche per fare il detersivo per lavatrice di cui parla Silvana nel suo post (e che trovate già frammentato in scaglie!)

 

"Glamorous Woman Pointing Sideways" by FDPhotos

“Glamorous Woman Pointing Sideways” by FDPhotos

Pensate che con il sapone di Marsiglia ti ci puoi fare persino lo shampoo e la doccia. Io non ho ancora provato, ma Papàrisparmio ne è rimasto entusiasta! Sì, perché questo sapone non ha solo potere battericida ma anche proprietà cicatrizzanti (per questo alcuni medici lo consigliano ai propri pazienti per lavarsi, magari a seguito di un intervento chirurgico).

Ma ripeto, non tutti i saponi sono uguali. Per cui occhio! 

Comunque il vero valore aggiunto, secondo me, è questo: con un solo prodotto fai tutto. Che pizza, tutti quei flaconi da trasportare, conservare e poi buttare nella differenziata.

Senza contare il costo esorbitante che molti di questi hanno! E se avete a cuore anche l’ambiente, si tratta di sicuro di una scelta consapevole che rispetta la Terra.

Fabio mi ha anche consigliato un ottimo sistema per lavare i pavimenti.

Ero scettica perché io ho il parquet. Invece … provare per credere: si prende il mocio o lo straccio bagnati, e si strofina direttamente la saponetta. Poi si rimette nel secchio con acqua tiepida, formando così una saponata leggera che pulisce e – udite, udite! – sgrassa magnificamente, senza risciacquo.

Pensate, si consumano al massimo 4/5 grammi di sapone, con una spesa di circa 0,05 Euro a “lavata”. Mi spiego? E non c’è imballo da smaltire.

Ma cosa più importante per noi mamme con bimbi piccoli che gattonano per casa, nessun residuo chimico ma solo cose na-tu-ra-li.

Se volete conoscere altri meravigliosi usi del sapone di Marsiglia non perdetevi questo utilissimo articolo: http://www.ilsaponedimarsiglia.it/contents/it/d10_uso_del_sapone_di_marsiglia.html



Spread the love

21 pensieri su “USI DEL SAPONE DI MARSIGLIA, DALLO SHAMPOO AI PAVIMENTI. MA NON SONO TUTTI UGUALI!”

    1. Ciao Elena, io l’ho provato sul parquet, che credo che sia tra i più delicati come tipi di pavimento. A limite se non ti senti sicura fai una prova in un angolino 🙂 Grazie e ciao

  1. Ciao,io me lo preparo da sola in casa, è molto facile,si può fare con l’0lio d’oliva ma se per bucato,si può usare anche quello di semi mescolato a poco olio d’oliva.Con l’olio di semi viene un pò morbido,ma io poi tanto lo sciolgo e ne faccio un gel che diventa una base con varie aggiunte,per fare tante cose in casa. Basta fare attenzione alla soda,e lo possono fare tutti, è molto divertente ed appagante,e poi sai quello che ci metti,di sicuro è economico ed ecologico.Un saluto Roberta

  2. che bello!ho appena scoperto Mammarisparmio e mi piace già da morire!!!!sono interessatissima a questo multiuso del sapone di marsiglia che, tra l’altro adoro!corro a leggermi il link sugli usi e anche come farsi il detersivo a casa e se qualcuno ha qualche altro suggerimento sono apertissima a provare di tutto!!Cerco di vivere il più ecosostenibilmete possibile…ho una bimba di 6 mesi e sono passata ai pannolini lavabili…a tal proposito:idee per smacchiarli??
    grazie a tutti!!:-) 🙂

  3. L’unico problema è che l’olio di palma (strausato anche per tutti i prodotti dolciari come ad esempio i biscotti) è dannosissimo per l’ambiente. Prova a guardare questo sito: http://www.greenthefilm.com. Non fare del male all’ambiente è difficile nella n ostra società!

  4. Ho scoperto Mammarisparmio ieri mattina. Ero in sala d attesa di un centro di riabilitazione per bambini, li cera una mamma che prima ha parlato come si prepara sapone x lavastoviglie in casa, poi ha nominato il nome del sito dove ha trovato tantissime consigli utili. Allora da ieri sera, e anche stasera sono qui a leggere! Stamani ho comprato tutto che mi serve x fare sapone,sono proprio entusiasta, vorrei provare!!! Sono molto contenta di avervi scoperto 🙂

    1. Queste sono le mail che mi danno maggiore soddisfazione sai? Sapere di “raggiungere” i discorsi delle mamme nelle sale d’attesa mi riempie il cuore e mi aiuta a capire che sto andando nella direzione giusta. Grazie Iryna! <3

  5. ciao a tutti ho fatto il detersivo della lavatrice con sapone di marsiglia e mi sono trovato benissimo oggi ho fatto il detersivo dei piatti poi vi diro’ come e’ uscito…………grazie x tutti I consigli che ci date e visto Il periodo di crisi sono sempre utili ciao a presto

  6. Ciao a tutti. Ieri ero entusiasta di fare il sapone per lavatrice , ho comprato sapone di marsiglia a supermercato da pochi soldi. Non avuto tempo per farlo e forse mi e andata bene. Perche leggendo ancora i vostri commenti ho scoperto che quello da supermercato non e affatto naturale, in conseguenza anche il sapone preparato non lo sara! Bisogna acquistare quello vero . Ce anche indirizzo email. Pero a questo punto non parliamo di risparmio, parliamo soltanto di salute. Perche i saponette vere hanno un costo un po piu elevato , piu devi aggiungere spese di spedizione!!! Cosa pensate sul questo?

    1. Ciao Iryna, io quelle volte che compero online faccio sempre scorta, così da amortizzare le spese di spedizione come dici tu. Poi sai…molto dipende anche da dove vivi. Io per esempio sono di Milano per cui per me è abbastanza comodo reperire le cose. I negozi di strada, comunque, sono sempre più cari rispetto a quelli online. Come dici tu a volte è il caso di farne più una questione di salute che di risparmio. 🙂 Soprattutto se ci sono i bimbi per casa. Grazie!

  7. Ciao mammarisparmio! Grazie per la tua risposta. Vorrei chiederti se puoi dirmi il sito dove tu fai acquisti del sapone di marsiglia?. Magari io ho trovato il sito un po piu caro

    1. Ciao Iryna, io conoscono questo ilsaponedimarsiglia.it…ti posso dire che sono molto professionali e sono certa si riforniscano direttamente a Marsiglia, per cui non ci sono dubbi sull’originalità e la bontà del prodotto. grazie ciao 😉

  8. Vorrei darvi un consiglio anche io (se posso :)). Per lavare i capi in lana dai tempi di mia nonna si usava la senape in polvere. Si mette nella conca d acqua tiepida piu 2_3 cucchiai di polvere, poi bisogna mescolare bene e attendere un attimo, dopo di che bisogna travasare acqua nel altra ciotola facendo attenzione lasciare residuo di polvere nella conca. Poi con acqua e senape si lavano i capi, e poi li sciacqui con acqua e aceto. Vengono come nuove! Nel caso di bambini raffreddati (tosse, catarro ecc NO CON LA FEBBRE), si mette nella conca H2O tiepida 2-3 cucchiai di senape, si mettono a bagno i piedini , e poi pian piano bis. aggiungere H2O calda facendo attenzione di non bruciare bambino. Cosi da tenere 5-10 min, finche diventano rosse, poi asciugare bene, mettere calzini e a letto (si fa di solito alla sera)

  9. Ciao mammarisparmio, volevo contribuire a questo post interessantissimo aggiungendo un link appena trovato, elenca i saponi di marsiglia più facilmente reperibili e i loro ingredienti (già lo conoscerete probabilmente):
    http://forum.saicosatispalmi.org/viewtopic.php?t=4064
    Purtroppo ho appena fatto tanto nuovo sapone per lavatrice con la saponetta sole, che contiene sego bovino.. vabbè lo finisco e poi lo rifarò con una saponetta migliore 😛 Un saluto a tutte!

  10. Ciaooo!!! grazie ai tuoi consigli, ho fatto la scorta di sapone su ilsaponedimarsiglia.it
    Ho acquistato i cubi quelli con la scatolina di Fer a Cheval e una barra verde da 1kg e mezzo! favolosi per la mia pelle problematica! grazie per avermi fatto scoprire questo bel negozio! 🙂 baci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *