detersivo fai da te per lavatrice tutorial autoproduzione marsiglia

DETERSIVO PER LA LAVATRICE FAI DA TE, FACILE ED ECONOMICO

Spread the love


Ecco la mia ricetta per fare il detersivo casalingo che nulla ha da invidiare a quelli comperati al supermercato. Anzi, semmai il contrario…vista la differenza di prezzo!

detersivo 1

Vi serve un bel pentolone grande, all’interno del quale dovrete riscaldare 4 lt di acqua, quasi fino all’ebollizione. Dopo aver spento il gas si aggiunge un sapone di marsiglia di qualsiasi marca vogliate (anche quello che costa poco va benissimo e ne basta uno sui 300 gr – se avete quello da 250 g va bene lo stesso, ma mette un mezzo litro d’acqua in meno per essere sicure, che ad aggiungere si fa sempre in tempo!). Come? Grattugiatelo grossolanamente e buttatelo dentro l’acqua. Qualche istante e il sapone si dissolverà completamente. A questo punto aggiungete quattro cucchiai colmi di bicarbonato e….il gioco è fatto. Semplice, no?

 

detersivo2
Il consiglio che mi sento di darvi è di fare queste operazioni la sera, così da lasciare riposare il tutto la notte intera (con il coperchio sopra). La mattina poi frullate con un quasliasi mixer e otterrete un detersivo liquido in tutto e per tutto. Io normalmente lo imbottiglio nei bidoncini da 5 lt dell’acqua che utilizzo per il ferro da stiro.

 

Come lo utilizzo?
Di solito ne metto due cucchiai dentro la vaschetta dosatrice della lavatrice. Non solo pulisce che è una meraviglia ma  inquina meno e non dà allergie alla pelle. Inoltre, se avete i bianchi (solo bianchi)  provate a lasciarli in ammollo tutta la notte…la mattina continuate il lavaggio e vedrete! Vi usciranno bianchi come la carta, parola mia!

E per ammorbidente? Semplice, utilizzo solo l’aceto. Per farvi capire, io con una bottiglia di aceto da nemmeno 1 euro vado avanti una ventina di giorni.
Va bene sia per la biancheria bianca che colorata a qualsiasi temperatura. Ma uso l’aceto anche per il pavimento e per le superfici della cucina perchè è un antibatterico naturale!



Tornando al detersivo, tenete presente che il composto ottenuto diventa poi una poltiglia densa; quindi, quando lo mettete nella vaschetta del detersivo spingetelo dolcemente dentro altrimenti rimane intero e rischia di non scendere giù nel cestello.


Per chi invece vuole metterlo direttamente nell’oblò oppure ha la vaschetta dosatrice al suo interno, consiglio di mettere i soliti due cucchiai di detersivo dentro un bicchiere e diluirlo lì con dell’acqua tiepida; a questo punto, una volta mischiato il tutto, potrete versarlo nella vaschetta o direttamente nell’oblò.
Se vorrete usare anche l’aceto come ammorbidente naturale riempite normalmente fino al segnetto la vaschetta dell’ammorbidente e se volete un pò di profumo aggiungete due gocce di profumo naturale comperato nelle erboristerie.

 

detersivo3

Questo è il detersivo finito, pronto da mettere via!


Col sapone di marsiglia si può lavare la buccia della frutta meglio dell’Amuchina che è candeggina!!


Io ci pulisco il bagno, inumidendo prima la spugna, passandola poi sopra il panetto di sapone di marsiglia .. è fenomenale!
Prima spendevo un occhio della testa in detersivi, adesso solo 5 euro al mese!

Spero tanto di esservi stata utile,

Silvana Ticli, una Mammarisparmio come te!

 

P.S. Grazie a tutti per i tanti commenti, siamo felici che questo post vi abbia entusiasmato tanto 🙂 Detto ciò, vi chiediamo gentilmente, prima di fare le vostre domande, di controllare se queste non abbiano già ricevuto una risposta in qualche commento precedente. Grazie. 😀

P.P.S. Non dimenticare di indicare la tua mail in alto a destra per la Newsletter di Mammarisparmio, una ogni tanto eh!…così da rimanere sempre aggiornato sugli ultimi post: autoproduzione, promozioni, consigli e magari qualche risata! 🙂

 

E voi, conoscete altre ricette o trucchi per facilitare la vita di noi mammerisparmio nelle faccende di casa? Ti è piaciuto questo post? Condividilo, clicca il tasto facebook qui sotto. Grazie!



Spread the love

406 pensieri su “DETERSIVO PER LA LAVATRICE FAI DA TE, FACILE ED ECONOMICO”

  1. ciao.. in merito al bucato con il marsiglia è tutto perfetto solo che l’aceto in lavatrice non si mette.. è corrosivo e a lungo andare rovina le parti non in acciaio quindi è meglio usare l’acido citrico che diluito già al 5-10% è molto efficace sia come anticalcare che come ammorbidente visto che ha la capacità di eliminare qualsiasi traccia di detersivo dai tessuti!

    per una lavatrice ecologica, economica e salutare direi di aggiungere anche 10-15 gocce di olio essenziale di eucalipto che è un sanitizzante naturale!

    così si ha la certezza di non inquinare l’ambiente di avere benefici per la nostra salute e anche per il portafogli!

      1. l’acido citrico si compra di solito da chi vende sistemi di pulizia ecologica basati sull’uso della microfibra oppure anche in farmacia c’è un tipo che viene usato anche per le conserve alimentari che va bene da usare! in casa sostituisce TUTTI i prodotti.. dal disincrostante per il forno all’anticalcare per la doccia……………. si trova in forma granulare e si scioglie in acqua.. con 14 gr per litro di acqua si ha una soluzione blanda che fa vari utilizzi!

        1. ops ho scritto 14 gr invece di 15 scusate!!!! in ogni caso per avere effetto su superfici particolarmente incrostate o per problemi maggiori di calcare si alza il quantitativo di acido citrico e tutto risplende! NON usare su marmo e pietre naturali però!!!!!!! ha lo stesso effetto del limone 🙂

          1. L’acido citrico ha lo stesso effetto del limone perchè è presente in tutti gli agrumi ed in maggior quantità nel limone.Quindi niente vieta di usare succo di limone che conferisce anche un gradevole odore.L’unico inconveniente è di avere l’accortezza,sopratutto sui bianchi,di non stirare il bucato altrimenti tende ad imbrunire.(Vi ricordate l’inchiostro simpatico che usavamo per scrivere messaggi su fogli bianchi e che esposti ad una fonte di calore facevano comparire la scritta?Noi usavamo il succo di limone!)

          2. Doriano….che ricordi! Mi ero dimenticata dell’inchiosto simpatico e del succo di limone che anche io usavo a mo’ di inchiostro simpatico. Grazie!

        2. L’acido citrico costa 3/4 € AL Kg. nei negozi che vendono prodotti per vinificare….. difatti l’acido citrico si usa …per pulire botti e bottiglie…!!!! ( alla vecchia maniera.. ovvio..) non state a buttare soldi alla ricerca di acido citrico… biologico…!!! ferramente ( piccole o medie )che vendono tappi, damigiane… oppure negozi specializzati per viticultori.. consorzi agricoli… vale la pena di fare qualche Km in più e farne una bella scorta per tutto l’anno…saluti!

    1. ciao,
      buon suggerimento, io uso l’acido citrico ormai da tanto tempo e aggiungo, come giustamente hai detto tu, degli oli essenziali biologici (non quelli delle bancarelle che costano 2 euro!!!) e se posso aggiungere una cosa l’acido citrico è meglio diluirlo in acqua demineralizzata, altrimenti si annulla l’effetto dell’acido soprattutto se si vive dove l’acqua del rubinetto è molto calcarea.
      Grazie e ciao

      1. mio figlio che fa l’enologo mi ha comprato l’acido citrico,(lui lo usa per pulire botti del vino)ed io lo uso insieme ad un cucchiaio di detersivo in polvere per la lavastoviglie.Ne basta una puntina di cucchiaio,piatti lucidi e risparmio ,sostituisce il brillantante e sgrassa la lavastoviglie,e gli odori sono spariti.

        1. spiega un po’…detersivo in polvere per lavatrice che metti nella vaschettina della lavastoviglie con un po’ di acido citrico e il gioco è fatto? Vado subito a provare, molto meno complicato delle pastiglie…

    2. ciao ..mi chiedo come l’aceto possa corrodere l’acciaio inox….lo uso da anni al posto dell’ammorbidente e non ho avuto problemi

        1. INFATTI L’ACETO VA BENISSIMO ANCHE COME DISICROSTANTE NATURALE E SE LO USI IN LAVATRICE SOSTITUISCE IL PRODOTTO CALVORT IO LO USO DA VENTANNI E NON HO MAI AVUTO PROBLEMI LO USO ANCHE X LA PULIZIA DEL FRIGORIFERO IN PIU L’ACETO BIANCO SEMPRE X MIA ESPERIENZA PERSONALE LO USO IN LAVATRICE QUANDO LAVO GLI INDUMENTI NERI MANTIENE IL COLORE

          1. scusate volevo sapere perchè quando metto l’ aceto nella vaschetta dell’ ammorbidente mi scivola via…è normale? è da poco che lo uso dopo il nuovissimo detersivo fai da me e ho notato che la vaschetta non mi si riempe mai e l’ aceto scompare dentro la vaschetta….grazie mille per tutte le eventuali delucidazioni!!! silvia

      1. Con l’acido citrico che si corrode non è l’acciao inox bensì l’alluminio e le parti in plastica di cùi si compone la lavatrice.

      2. A differenza dell’aceto, l’acido citrico non corrode le parti in metallo dei nostri elettrodomestici e non libera in mare ioni metallici. Inoltre ha un impatto ambientale 9 volte inferiore rispetto all’uso dell’aceto. Senza contare che produce pochissimi rifiuti (un sacchetto di plastica a fronte di 7 bottiglie di vetro).

        Può essere che l’azione corrosiva dell’aceto non sia tale da compromettere il funzionamento dell’elettrodomestico, ma comunque verranno liberati ioni metallici in mare. Ricordate anche che l’azione corrosiva viene esercitata anche sulle guarnizioni degli apparecchi, oltre che sulle parti in metallo.

        Fonte: Fabrizio Zago, ideatore e curatore del Biodizionario

        1. Da chimico dovrei dire che ho letto oppinioni varie sul argomento ma la chimica e a senso unico.
          Acido acetico diluito – conosciuto come aceto se proveniente dalla fermentazione: agisce cul calcare come disincrostante. Le superficie in acciaio inox non vengono attaccate per che inerte dal punto di visto chimico.
          Le guarnizioni in gomma sono sempre polimeri inerti quindi non vengono attaccate ma solo sgrassate.
          L’acido acetico attacca : silicone acetico che in questo modo puo essere eliminato dalle e vasche del bagno o altri sanitari.
          Inoltre e un ottimo sgrassante per i forni e fornelli in diluizione 1 parte aceto 2 parti acqua.
          Non rilascia alcun ione metallico dato che l’acido acetico e un acido organico debole che non forma sali con i metalli ma solo con i metalli alcalini parlo ora del calcio e sodio.

          Il problema che un detersivo liquido casalingo puo generare e relativo al fatto che puo scolorire i capi colorati essendo molto denso e quindi fino a sciogliersi resta a contatto con il tessuto.

          1. esatto! io uso l’aceto per disincrostare e deodorare la lavastoviglie…non compro prodotti chimici, ho sempre usato l’aceto e ogni tanto lo metto anche in lavatrice!

          2. finalmente un commento sensato …..
            mi dispiace constare quanto mala informazione e false convinzioni si aggregano attorno a consigli tutto sommato dati in buona fede. Per esempio come si può pensare che un acido debole come l’acido acetico possa intaccare le parti in plastica, anche senza saperne di chimica basta pensare che il ben più aggressivo acido cloridrico viene regolarmente commercializzato proprio in bottiglie di plastica !!!

          3. Il commento di Antonia Basile non fa una grinza ed è naturalmente scientificamente esatto. Quello di Daniele è perlomeno superficiale. Non si può parlare di “plastica” in generale.Sarebbe come dire che l’ acido cloridrico (che poi è un gas e non un liquido,quello che chiamiamo comunemente acido cloridrico è una soluzione acquosa del gas a concentrazioni diverse-al 10% è detto acido muriatico) viene venduto in bottiglie di “metallo”,senza specificare quale metallo, . Le materie plastiche sono tante e quindi bisogna distinguerle una dall’ altra con il loro nome o la lora formula chimica per poi vedere se e come possano essere attaccate da un acido o da una base. Dire che la “plastica” non è attaccata dall’ acido cloridrico è quindi perlomeno una grossa inesattezza.

          4. Io tempo fa pulivo il forno di casa con aceto puro, non diluito con acqua, e dopo un pò di tempo si è corrosa la parte bassa del forno, in pratica si è bucato il forno interno, questo perchè va risciacquato l’aceto FATE ATTENZIONE SE USATE L’ACETO DOVETE RISCIACQUARLO e non lasciarlo asciugare sulla superficie di metallo mi raccomando se no corrode, lo dico per esperienza personale!

    3. ciao!! ho provato a far bollire acqua e sapone di marsiglia,il bucato è venuto bianchissimo. Ho preso un contenitore di 3 L.ho messo 2 cucchiai da tavola di bicarbonato, con acqua e sapone,eeee vualàààà con un tappo colmo mi faccio la mia lavatrice. Grazie del consiglio

    4. Uso l’aceto di una vita per tutto, nella lavatrice e fantastico per che ravviva e conserva i colori, elimina gli odori desinfetta e anticalcare e tante altre cose, la mia lavatrice ha 15 anni e fa due lavatrici al giorno minimo, mai chiamato un tecnico. AH!! se avete dei capi sintetici che hanno l’odore di sudore anche appena puliti non vutarli prendete un straccio bagnarlo con l’aceto metete la il capo in mezzo e stirate…. l’odore sparisce

      1. Io adopero l aceto bianco di alcol ha un odore più delicato dell aceto bianco di vino il costo e uguale lo adoperò in flacone spray tipo (sgrassatore) diluito con acqua deminarilizzata una parte di aceto e tre parti di acqua mezzo succo di limone filtrato ed è pronto per esercitare utilizzato acciaio vetri specchi piastrelle piano cottura mobili da cucina lavabi cappe ……tappeti moquette il lato positivo ECOLOGICO ECONOMINÒ SIA PER IL COSTO SIA PER IL TEMPO NON FA SCHIUMA E NON SPRECA MOLTA ACQUA

    5. Fantastico vi ho trovato finalmente , anch’io uso l’acido cidrico x tutto ,me lo ha fatto scoprire mio marito comprandomene un2 kg e dall’ora ho bandito varii detersivi da casa mia , è stato un bel regalo!!!!!!
      Uso l?aceto x tante cose ma sopratutto in lavatrice e mi trovo benissimo ,non fà infeltrire la lana!!!!!
      ORa proverò questa fantastica ricetta di sapone e dirò addio ai sapoli commerciali e di conseguenza a tutti i flaconi di plastica che abitualmente trasformo in vari oggetti essendo una speudo ecoartist come si definisce ora una creativa con il pallino di non puttar via niente lavorando con i bambini ….
      un saluto a tutto il blog

    6. Riparo lavatrici da trent’anni… L’aceto non rovina assolutamente le parti metalliche della lavatrice. Non solo l’acidità non è elevata ma bisogna tener presente che è diluita in molti litri d’acqua

      1. Ecco il parere dell’esperto, che fa sempre piacere. Putroppo noi possiamo dirne tante, ma poi nelle cose tecniche serve sempre qualcuno che abbia le mani in pasta. Bene grazie per averci rassicurati. 😀

      1. Ciao anche io ho fatto il sapone e il mattino dopo era troppo solido per metterlo in lavarie quindi ho aspettato che il sapone fosse del tutto freddo e poi ho frullato diventando una crema poi me so in flaconi ovviamente riciclato da precedenti detersivi e voilà il detersivo liquido è pronta non solidfichera più

  2. Ciao, io sono un maschietto, ma in fatto di pulizie domestiche sono un asso, avendo vissuto solo per diverso tempo; il bucato io lo facevo cosi: tutta la biancheria la insaponavo con il sapone di marsiglia lasciandola a mollo, poi quando tornavo dal lavoro facevo il risciacquo in lavatrice, eccezzionale, non avevo mai un calzino o uno splip rovinato o rimpicciolito, poi le camice e altro splendide la taglia era sempre quella non ora che tutto si restringe. E cosi via e anch’ io adoperavo molto l’aceto, il limone, il bicarbonato, insomma tutto al naturale, persino l’olio che lava i capelli un detergente trovato per caso in erboristeria. Ciao a tutti

      1. “Wow….Pasquale, sei bravissimo!…Ce ne fossero di maschietti come te! Complimenti e grazie del tuo commento.”
        ce ne sono, si chiamano donne….

    1. Pasquale carissimo, bellissima ida la tua, peccato che insaponare il bucato di una persona è una cosa, in una famiglia di 5 persone le cose cambiano un pochino…. Lavorando e con una famiglia sulle spalle… hai il bucato che si restringe, la biancheria che ingrigisce, le felpe che calano di una taglia… oppure hai qualcuno in casa che ti dà una mano

  3. Ottimo consiglio l’utilizzo del sapone di marsiglia!
    Buono anche quello dell’acido citrico che si può comperare dove hanno prodotti per l’enologia, io l’ho trovato sfuso a 6€/kg prezzo che scende per quantità più grandi.
    Non sono d’accordo con Martina sui danni dell’aceto in lavatrice, basti pensare che le aziende produttrici utilizzano quasi esclusivamente grandi silos di metallo..

    1. mi spiace contraddirti ma non sono mie opinioni quelle sull’aceto che rovina le parti interne degli elettrodomestici.. sono da anni socia di altroconsumo e anche loro hanno fatto un articolo appositamente su questo argomento.. purtroppo anche per esperienza diretta di mio marito che è cresciuto nel negozio di elettrodomestici del padre ti posso dire che fino a 15 anni fa le lavatrici erano in un certo modo……….adesso se apri lo sportello dietro ti viene lo sconforto come è successo a mio marito vedendo tutta plastica e ferraglia!
      quanto alla precisazione di diluire l’acido citrico in acqua demineralizzata devo dire che è vero che ne potenzia l’effetto ma non è che usando acqua normale ci troviamo ad utilizzare un “prodotto” che non funziona.. in ogni caso va benissimo anche quella raccolta dai condizionatori mi hanno detto 🙂 buone pulizie ecologiche a tutti!

      1. Ciao!!! io credo che l’acqua prelevata dai condizionatori o deumidificatori non vada tanto bene perché potrebbe essere acida in quanto discioglie gli NOx contenuti (ahimè) nell’aria. In effetti io la usavo un po’ di tempo fà per la caldaia del ferro da stiro che però si è danneggiata.

        1. ciao a tutti, io per stirare uso l’acqua dell’asciugatrice
          perciò farò questo disincrostante all’aceto con quella.

  4. Ciao! lo sto’facendo ora ora! ho appena messo il sapone gratuggiato e il bicarbonato….ma x ora e’moolto liquido! ho sbagliato qualcosa oppure diventa cremoso a star li’??? Grazie!!!!!

    1. ciao Alessandra! Provo anch io ma prima aspetto che mi dici se si è addensato 🙂
      (anche se mi sembra di aver capito che deve riposare tutta la notte….cmq almeno 8 ore)

  5. ciao
    attenzione alle saponette. se fuori lista cruelty free sono testate sugli animali. inoltre spesso contengono derivati e grassi di poveri animali (es. sodium tallowate) o anche olio di palma.

      1. buongiorno …io volevo sapere che tipo di sapone si deve usare x questo detersivo della lavatrice…un sapone di quelli grandi x la biancheria da lavare a mano…grazie.

    1. Ciao Francesca….in linea di massima è 100 grammi di sapone ogni litro d’acqua….normalmente un panetto da 300 grammi può bastare. Io però ho bisogno di un sapone che pulisca bene perchè le macchie di Babyrisparmio sono difficilissime da mandare via, ! 🙂

      1. Allora va bene questo detersivo anche per i bimbi piccoli? Io l’ho fatto oggi vediamo un po’…e la prima volta che provo a fare il detersivo

  6. ciao,sono monica,io ho fatto come te per necessità mi sono inventata il mio lavoro .Sono per mia volontà una casalinga e felice di esserlo ,amo la casa e fare mille cose ma per necessità non avendo un lavoro fisso ho fatto della mia esperienza casalinga il mio lavoro un saluto w le donne che non si arrendono mai

  7. anch’io faccio un po’ cosi,per risparmiare,l’aceto pero’ lo uso in lavastoviglie al posto del brillantante,che costa un occhio.
    la mia lavatrice spesso non fa l’acqua calda,e io mi ingegno in vari modi,avete mai provato ad usare per mettere i panni in ammollo i residui del sapone ,normale saponetta,oppure a sciogliere le saponette campioncini?

    1. Certo che puoi!!!! io faccio il sapone in casa,e poi lo uso come base per : sapone liquido per lavatrice,per i piatti, e per le saponette più delicate!!!!
      Per 2 lt.

      2,5 LITRI D’ACQUA
      250 GR. SAPONE (GRATTUGIATO)
      O.E (io uso lavanda o muschio bco)

      metti a scaldare l’acqua. metti il sapone grattugiato in una pentola capiente,e versa l’acqua bollente.mescola un pò e metti sul fuoco,sempre mescolando fino a che non si scioglie completamente.spegni il fuoco, metti un coperchio e fai riposare per 4 o 5 ore,aggiungi la tua profumazione e voilà..hai il tuo sapone LIQUIDO!!!!!

  8. L’aceto è un antibatterico naturale tanto quanto l’acido muriatico, se consideriamo che sono due acidi, solo che l’aceto è un acido debole…Tuttavia l’aceto alimentare oltre a contenere quantità bassissime di acido acetico e arricchito con molte altre sostanze conservanti… Quindi ne risulta molto limitato sia l’aspetto sanitarizzante che da ammorbidente, in quanto non fa che impuzzare i vestiti… L’aceto può andare bene come anti calcare, piuttosto… potete anche usarlo per liberare il braccio doccia e lavandino, versandone un po’ dentro un sacchetto domopack e chiudendolo intorno al bocchettone dell’acqua, avendo cura di immergere quest ultimo nell’aceto, ovviamente….

    Se volete usare un ammorbidente naturale, il limone mi sembra più indicato per il profumo. Inoltre contiene anch esso un acido debole, l’acido citrico, un chelante del calcio che non perde le caratteristiche di anticalcare (chelante = lega gli ioni, in questo caso di calcio) quindi consiglio di utilizzarlo diluito in acqua distillata sia come ammorbidente che con funzione di anticalcare. Inoltre già in ambito commerciale viene utilizzato proprio per ridurre la durezza dell’acqua.

    Ma se proprio vi piace usare l’aceto, potreste allora procurarvi piuttosto dell’acido acetico, avendo sempre cura di diluirlo. Così avreste i vantaggi dell’aceto senza le porcate che si trovano in quello alimentare… E non vi provate ad estrarlo dall’aceto, sarebbe inutile….

    Il Detersivo a partire dal sapone di marsiglia mi sembra invece un’ottima idea, piuttosto non so quanto usare quello commerciale possa essere ambientale, visto che trattandosi comunque di un prodotto per i vestiti sarà arricchito di tensioattivi. Sicuramente positivo dal lato risparmio…Ma se lo fate per l’ambiente dovreste procurarvi (o fare) dell’autentico sapone di marsiglia….

    1. bravissima mamma risparmio con i tempi che corrono bisogna pensarle tutte , domani farò il sapone, io uso da sempre l,aceto per lavare i pavimenti per lucidare l,acciaio , per la cucina del gas a casa mi prendono in giro ma io continuo, vorrei sapere quanto dura il sapone fatto a casa un abbraccio grazie

      1. Ciao Eleonora, io prima ne facevo una dose, cioè circa 250gr per 3 litri come la ricetta sopra e a me personalmente che siamo tre in casa più una cagnolina e due gatti mi dura una ventina di giorni.. poi dipende le stagioni ovviamente. Però ultimamente ne ho fatte tre dosi e le ho chiuse dentro il contenitore dell’acqua per il ferro come vedi dalla foto e non ho avuto problemi. Non ho idea di quanto duri ma essendo il panetto diluito con acqua e bicarbonato quindi non avendo alcun tipo di conservante e non essendo secco come il panetto io non mi farei la scorta per 6 mesi, intendo.. poi non so.. ma se una dose ci basta per 20 giorni anche se ne fai 4 sei apposto per un bel po. ciao e spero di averti aiutata in qualche modo. Silvana Ticli.

  9. Io lo faccio con il sapone ALGA, e’ fatto con l’olio di cocco, e’ bio degradabile e anche per il bucato a mano pulisce che e’ una meraviglia e dura tantissimo. io ormai uso solo quello. Si affetta, perche’ e’ gelatinoso e trasparente, e le fette si mettono nell’acqua bollente dove si lascia riposare coperto (fuori dal fornello) affinche si sciolga completamente ( trovate la ricetta su internet digitando “sapone alga”. Il sapone ALGA si trova alla COOP, forse anche in altri supermercati. Essendo una soluzione liquida, tende a fare un deposito e percio’ prima di metterlo nella palla o nella vaschetta della lavatrice e’ bene agitarlo, poi potete aggiungere il bicarbonato o la soda. Non ha profumo percio’ se si vuol profumare il bucato si aggiungono profumazioni eppure del teatree per disinfettare.
    Per le macchie di unto io uso il sapone per i piatti ( una dritta datami da una lavanderia ) lo verso sulla macchia, strofino e metto in lavatrice.
    L’acido citrico lo uso per la lavastoviglie al posto del brillantante che dovete EVITARE perche’ e’ un veleno, lo compro al negozio di prodotti enologici, un cucchiaio insieme alla pasticca detersivo.

    1. CIAO, HO FATTO IL DETERSIVO CON IL SAPONE ALGA, UN PO’ A OCCHIO PERO’.
      HO MESSO 2 LITRI D’ACQUA 270 GR DI SAPONE E 3 CUCCHIAIONI DI BICARBONATO.
      CHE NE DICI? TROPPO FORTE?
      MARINA

  10. Se è per questo, se prendi un po’ del tuo sapone liquido e lo sciogli nell’acqua e lo passi sulle piastrelle in ceramica, facendolo agire per una decina di minuti prima di sciacquarlo, qualcisasi pavimento ti torna come nuovo. dopo aver risciacquato, però, devi ripassare con qualcosa di profumato, perché altrimenti il pavimento puzza, però, ribadisco, tornano bianche anche le fughe!!!

    1. Ciao Pietro, ti rispondo velocemente perchè ho i bimbi ammalati.. io compro il sapone di marsiglia più economico che riesco a trovare, esempio due panetti ad 1,50 euro.. anche l’aceto uso il più economico possibile perchè tanto non ci dobbiamo condire l’insalata e comunque il suo lavoro lo fa lo stesso per i panni.. ad esempio l’aceto costerà sui 90 centesimi o anche meno, nelle bottiglie di plastica.. se hai bisogno di altre delucidazioni scrivimi pure.. tu ed anche gli altri, ciao a tutti/e e buona giornata..

        1. Ciao Loredana, il detersivo si può usare sia sui colorati che sui bianchi a qualsiasi temperatura dai 0° ai 100° ecc.. ma ha una particolarità sui bianchi bianchi, se li lasci in ammollo tutta la notte lasciando in pausa la lavatrice e facendola ripartire l’indomani e quindi al finire della lavata li tiri fuori rimarrai sorpresa come ho fatto io.. diventano bianchi splendenti.. bianchi veri senza additivi chimici ma soprattutto senza illusori ottici!! Provalo e poi mi dirai. ciao.

          1. ciao…….sono entusiasta di questa ricetta per il sapone per i panni…..sono una ragazza che ha cominciato da pochissimo la sua vita da casalinga….volevo sapere….questo detersivo si usa solo per la lavatrice oppure posso usarlo anche per lavare i panni a mano????
            grazie mille
            ciaoo

          2. Ciao Barbara scusa il ritardo enlla risposta ma in questo periodo sono all`estero. Allora io lo uso anche per il bucato a mano, anche se il piu`delle volte uso direttamente il pezzo di sapone marsiglia per il bucato a mano.

  11. non c’entra niente con quanto si stà discutendo..ma altri metodi assolutamente “casalinghi ed economici” oltre che salvambiente..io li ho trovati..li posso dire??

    allora: per chi vuole colorarsi(molto scuro) i capelli senza ausili dannosi e costosi…semplice infuso di edera (normalissima), solo foglie, far bollire per circa 15 minuti (a seconda della quantità di foglie e di…capelli) e ultimo risciacquo…rimmarete stupite dalla lucentezza e dal colore; se vuoi colorarli in toni più caldi…bevi il the e ti avanza..prova ad utilizzarlo come ultimo risciacquo…e mi dici…
    per le pulizie io ho riscoperto la semplice..soda..quella che usavano le nonne con la cenere..funziona assolutamente come sgrassante..in lavatrice attenzione che se non si diluisce crea blocchi che paiono cemento…ok…grazie e ciao a tutte e proverò subito il sapone..ma a me piacerebbe anche farlo da me…chi sa come si fa?? arrigrazie ciao marisa

  12. Ho letto il tuo post x fare il sapone in casa, molto interessante. Hai scritto la quantità di acqua 4Lt.) ma non vedo quanto sapone di marsiglia devo aggiungere. Grazie ciao

    1. come scrive “Di Tutto un po’” sopra, autrice della ricetta, sì!

      ” il detersivo si può usare sia sui colorati che sui bianchi a qualsiasi temperatura dai 0° ai 100° ecc.. ma ha una particolarità sui bianchi bianchi, se li lasci in ammollo tutta la notte lasciando in pausa la lavatrice e facendola ripartire l’indomani e quindi al finire della lavata li tiri fuori rimarrai sorpresa come ho fatto io.. diventano bianchi splendenti.. bianchi veri senza additivi chimici ma soprattutto senza illusori ottici!! Provalo e poi mi dirai. ciao.”

      1. ciao mammarisparmio,ho provato a fare il detersivo x lavatrice ma mi viene un dubbio se lo mettessi nel flacone di un vecchio detersivo,quello fai da te nn ritorna denso e difficile d far uscire???ciao e grazie x i tuoi consigli a presto

        1. Ciao Katy hai pensato bene. Devi metterlo in un contenitore dove poi sia facile prenderlo…perchè tende a indurirsi e non scivola. Scusa il ritardo nella risposta, ti avevo già risposto ma forse non ha preso l’invio. Grazie

  13. volevo dire che sono estetista da tanti anni ma nessuna crema quasi , eguaglia un bel massaggino con poco olio extra vergine d oliva oppure, olio di mandorle 🙂 e la pelle lo sente e lo mangia completamente senza lasciare traccia, a differenza di certe creme che come avrete visto, dopo che le applicate, se vi lavate le mani , rimane sopra del viscidume infausto 😛 altra cosa molto buona è lavarsi anke col sapone di marsiglia; anke i capelli ne giovano a volte 🙂 e come deodorante è molto utile l allume di rocca…occhio ai troppi profumi delle creme, non fanno per nulla bene , anzi!! altro consiglio utile che ho scoperto, è che se mettete un po di erbe aromatiche secche ( salvia, basilico, o altro ) o anke fresche, sulla terra alla base delle vostre piante, loro crescono piu felici e rigogliose 😀 per aiutarsi con gli alimenti in qualsiasi malattia, è buono comprare il cucchiaio verde che spiega ogni alimennto giusto per i disturbi vari…oppure trovarsi un buon libro di omeopatia o naturopatia 🙂 e tenerlo come un tesoro…<3 a mano a mano che ci capitano questo o quel malanno, diventiamo sempre piu in grado di curarci da soli 🙂 consiglio anche di prendere un libro molto interessante sulla metamedicina : Ogni Sintomo è un Messaggio, di Claudia Rainville; per capire che conflitto esatto stiamo vivendo e come risolverlo<3 per la febbre influenzatica, è utile mettere una cipolla tagliata infilzata con una forchetta vicino al letto o a dove si lavora o semplicemente nella stanza, e assorbirà tutti i germi negativi…gli arabi mettono due pezzetti di cipolla nel naso ai bimbi per questo…per la febbre che non cessa , si puo fare un impacco di trito di cipolla ai piedi e tenerlo tutta notte fasciato. Oppure fare una tisana , facendo bollire uno spicchio d aglio schiacciato ed una noce di radice di zenzero per 15 minuti, lasciare raffreddare il tutto, se si vuole togliere i due ingredienti, ed aggiungere : succo di limone fresco e miele 😀 provare per credere!!! è un energetico favoloso e febbrifugo, e si puo dare anche ai bambini 🙂 dal sapore leggermente piccantino ma col miele scompare, è una bevanda favolosa!! Altra cosa che ho appena scoperto mio malgrado perchè io ho bisogno di ingrassare, è che l aglio crudo fa dimagrire da matti…ed anche diventare un po veggy o almeno sostituire il pesce alla carne, sgonfia da bestia!!! Abbracci Cosmici<3 Fiona

    1. Quella dell’aglio, poi,che fa perdere peso è buona,anzi ottima,Ne sono ghiotto.Ma gli si puo’ togliere il germe /anima?E’ efficace lo stesso,carissima “informatrice” ?Per il resto, tra sapone di Marsiglia (non quello “pseudo”,ce ne in giro troppo,purtroppo!),limone ed aceto tutto è a vantaggio di bucato,stoviglie,biancheria ,e sopratutto ….tasca e……salute! lasciatevelo dire da un maschietto che ne fa uso da tanto tempo!Seppure su questa simpatica ed utilissima rubrica i saluti vadano solo alle “girls” da quanto dedotto, ci siamo pure noi,e non pochi.Un salutone a tutte(ultramaggioranza ovviamente) ma anche ai “tutti”,anche se in grandissima minoranza!Nel 2028 in occidente dovremmo raggiungervi,secondo alcune statistiche(come numero,magari non in bravura ed accorgimenti vari.Ma chissà?!)

    1. Ciao scusa il ritardo ma ero fuori casa……usa i panetti standard, quelli da 300 gr per intenderci…se lo vuoi un po’ più forte utilizza circa 3,5 lt di acqua. un salutone ilaria 🙂

  14. consiglio di conservare l’acqua di condensa dei condizionatori d’aria , è perfettamente demineralizzata ed ottima per ferri da stiro a vapore e vaporelle varie e per diluire il sapone .

      1. Io ho provato l’aceto puzza i panni non si possono indossare ed il sapone sui bianchi va bene ma sui colorati non molto, io ho fuori il pozzo nero e quando sono andata a farlo spurgare cerano toppi di sapone della lavatrice perciò bisogna stare attenti

  15. Ciao a tutti,da tempo faccio il sapone in casa.Lo uso in lavatrice,a mano e facendolo più liquido anche in uno spruzzino come sgrassatore in cucina e nel dosatore per la mani 🙂 .Da poco ne faccio una parte aromatizzandolo con gli oli essenziali….è favoloso…potete usare l’essenza che vi piace..ovviamente tutto nature!!!Un caro saluto e complimenti Flavia.

  16. Comunque anche se mettete il mezzo litro di acqua in più va bene lo stesso, al massimo anzichè mettere due cucchiai ne metterete tre, il risparmio e la pulizia è comunque assicurato..

  17. scusate ma xkè quando istallano le lavatrici, frigoriferi e lavastoviglie consigliano di usare 2 litri di aceto x il primo lavaggio? se voi dite che li rovinano?

  18. Ciao. La creazione del sapone naturale per il bucato è un’ottima idea che proverò al più presto.
    Ho letto che si può usare anche sui colorati, ma volevo chiedere, anche se probabilmente potrebbe essere una domanda superflua per voi esperte…..ma sono un maschietto e ho ancora molto da imparare, usandolo sui colorati i colori stingono, dato che che si usa anche il bicarbonato o rimangono abbastanza vivi?

    Grazie per le dritte.

  19. ciao oggi provo detersivo xlavatrice…mi piace..uso anch.io limone aceto x tante cose in casa …..con questo detersivo si può usare in lavastoviglie??????

  20. Grandissimo questo sito, brava!! Userò tutti i consigli.
    Io per il lavaggio in lavatrice aggiungo la soda solvay diluita in acqua calda e il detersivo liquido (che da ora in poi farò a mano come da consiglio). Lavo sempre in acqua fredda. La soda sgrassa, fa da anticalcare e da ammorbidente.
    Un abbraccio a tutti!

      1. ciao scusate leggevo del sapone di marsiglia.volevo chiedervi ma funziona in lavatrice ad acqua fredda? o i capi restano unti o con quelle macchie bianche che spesso trovo sui capi scuri? grazie

  21. COME FARE U7N PRESERVATIVO IN CASA E RISPSARMIRAE?
    PRENDEE DELA PELLICOLA ARROTOLARLA ATTORNO ALL’ORGANO ED E FATTA

    1. Che simpatia caro Mario… è proprio vero che ci sono uomini che non capiscono un ca@@o … tu la pellicola ce l’hai attorno al cervello!!!

      1. Agiungete un cuchiaio di varechina il sapone di marsiglia a scaglie in una pentola di aqua bollente e immergete i capi bianchi ingialliti , e macchiati di giallo dal tempo, ritorneranno bianci come la neve, rimarranno morbidi e profumati dopo il risciaquo ( anticamente questo procedimento si chiamava liscia) ciao e buon bucato……..io ci lavo tutto col sapone di marsiglia.

  22. Stasera lo preparo, voglio assolutamente rimpicciolire i costi che mio marito fa ogni mese alla commerciale 🙂 grazie di cuore <3

    1. Detersivo piatti e lavastoviglie fai-da-te

      3 limoni, 400 ml di acqua, 200 g di sale, 100 ml di aceto bianco

      Tagliare i limoni in 4-5 pezzi togliendo solo i semi (è più facile se tagliate i limoni a rondelle o li spremete).
      Frullarli con un mixer insieme ad un po’ di acqua e al sale. Per evitare intasamenti del filtro lavastoviglie, frullate a lungo e molto finemente la poltiglia. Controllate l’efficacia del vostro frullatore, altrimenti resteranno residui anche sulle stoviglie.
      Mettere la poltiglia in una pentola, aggiungere tutta l’acqua e l’aceto e far bollire per circa 10 minuti mescolando, affinché non si attacchi. Quando il preparato si è addensato, metterlo in vasetti di vetro, possibilmente ancora caldo: si crea un sottovuoto che conserva il detersivo più a lungo.
      Come si usa:
      Due cucchiai da minestra per la lavastoviglie. Non mischiate il detersivo fai da te a quello classico per lavastoviglie.
      A piacere per i piatti a mano. In caso di stoviglie unte basta aggiungere sulla spugnetta un po’ di detersivo classico per piatti a mano visto che, a differenza di quello per lavastoviglie, può mischiarsi con quello fai da te.
      Attenzione!
      Alcune persone ci hanno segnalato che il miscuglio rimane grossolano e non lava bene. Ciò dipende dalla potenza del frullatore e dalle caratteristiche della lavastoviglie. Quando la poltiglia è intiepidita, ripassarla al frullatore.
      Inoltre è consigliabile alternare a un certo numero di lavaggi, uno con detersivo lavastoviglie bio o tradizionale.

      1. ciao anche io ho fatto il detersivo x i piatti 2 volte ,la prima volta mi lasciava il residuo bianco ora o cercato di migliorarlo e x me ci sono riuscita …………o tolto tutta la polpa bianca dei limoni,ed ho aggiunto 2 cucchiai di sgrassatore sapone di marsiglia quello liquido ed ho aggiunto 1 cucchiaio di bicarbonato aggiunto il giorno dopo quando il detersivo era freddo ………..provare x credere

      2. Ciao Tarisha,
        grazie per la tua ricetta del detersivo lavapiatti… ti chiederò una stupidaggine:
        ma i limoni vanno sbucciati??? mi é stato detto che la buccia é la parte che contiene più sostanze sgrassanti!!!
        Cosa ne pensi?

  23. mi permetto di ribattere a una cosa: non va bene qualsiasi tipo di marsiglia, bisogna scegliere la marsiglia 100% vegetale, che non è fra le più economiche, altrimenti ci troviamo a fare il sapone con componenti animali, e precisamente il “sego” che è il grasso del maiale. Io faccio la stessa ricetta ma prendo la marsiglia vegetale, che è facile trovare nei negozi bio e in qualche casa del detersivo (bisogna leggere bene l’etichetta), per me che supporto il benessere animale e sono vegana non è possibile usare un sapone non vegetale. grazie

    1. se avete un Esselunga vicino casa, consiglio la saponetta di marsiglia marca Esselunga (col Gabbiano), è 100% vegetale e costa come una a base di grasso animale.

  24. Ciao, ho appena preparato il composto come descritto da te, al momento è ancora molto liquido e con molta schiuma in superfice…. si addensa poi con il passare delle ore???

    grazie mille

      1. ciaoooo!
        in effetti stamattina era mooolto solido, l’ho passato con il frullatore ad immersione ed era venuto stupendamente cremoso, l’ho travasato nel fustino, ma ora si è riaddensato tantissimo e non scende…
        come faccio?????

        grazie milleeeee

  25. Vorrei provare a farlo anch’io questo detersivo per lavatrice… l’unico problema è il sapone di Marsiglia, non ne sopporto la profumazione, mi fà scaturire un tremendo mal di testa… posso utilizzare qualsiasi altro sapone a pasta dura?
    Grazie anticipatamente per la risposta.

  26. bello, spero riuscire a provarci al più presto (sopratutto per il bianco).
    come ammorbidente / disinfettante / desodorisante, metto un cucchiaino di bicarbonate dentro l’aceto (metto 1cm di aceto dentro un dosatore di plastica a forma di bolla, di quelli che davanno assieme alle bottiglie di detersivo) e direttamente nel cestello della lavatrice.
    bicarbonate + aceto reagisce un po (fa della schiuma). cosi neutralizza l’odore di aceto nei panni e anche gli odori di sudore.

    1. Aceto e bicarbonato fanno schiuma perchè reagiscono in quanto l’aceto è un acido ed il bicarbonato è una base!Nella reazione si producono acqua ed anidride carbonica che in pratica è quella schiuma che vedi!Quindi questo vule dire che l’acido acetico presente nell’aceto viene del tutto neutralizzato dal bicarbonato perdendo quindi la sua efficacia!L’azione viena quindi espletata solo dalla parte di bicarbonato che rimane dalla reazione!!!Quindi a questo punto tanto vale mettre solo una piccola quantità di bicarbonato!

  27. e per pulire i vetri / specchi / inox / schermi piatti :
    1- togliere la polvere con un panno microfibra o un acchiappa polvere
    2- 1/2 aceto + 1/2 aqua demineralizzata dentro un spray vuoto.
    3- spruzzare la soluzione e asciugare con un’altro microfibre (per gli schermi si spruzza sul panno microfibra e si passa dolcemente sullo schermo)

  28. HELP HELP…ciao a tutti…ieri sera ho fatto il sapone usando i 300 gr di sapone “alga ” e i 4 lt di acqua, con 4 cucchiai di bicarbonato, ma stamattina era ancora tutto liquido!!! in cosa ho sbagliato??? chi mi puo’ aiutare??? posso utilizzarlo liquido?GRAZIE A CHIUNQUE MI PUO’ AIUTARE…

      1. Ciao Carlo e Mauro,il SAPONE ALGA è un sapone vegetale molto diverso dal marsiglia.Se anche aveste messo 400 gr,restava liquido lo stesso poichè ha una composizione diversa,e non addensa.Ma più o meno lava lo stesso.Solo che a mio parere è molto costoso visto che costa circa un’euro a panetto.

        1. Cioè,quello che voglio dire,che la ricetta che conosco io trovata sul web,parla di 4 panetti per 600 ml di acqua.Sapone ottimo,totalmente vegetale,quindi perfetto per chi è vegano o non vuole usare componenti di tipo animale (sodium tallowate),ecologico,ma a mio modesto avviso CARO.

  29. Ringrazio per la risposta , il fatto che funzioni va bene, ma la mia domanda era volta a sapere se la schiuma che il sapone Marsiglia, generalmente produce ,non provochi inconvenienti , come quello di penetrare nel meccanismo dell’elettrodomestico, e per la quale i comuni detersivi per lavatrice non producono schiuma. Grazie e saluti, Rachele Porzio Roma

  30. Grazie per il bel consiglio ma… io odio l’odore del sapone di marsiglia… come posso fare per evitare di avere questo odore sui tessuti lavati ? Grazie in anticipo.

  31. scusa vorrei chiderti una cosa da quando tempo usi il sapone per la lavatrice fatto cosi’?Perche’ una mia amica mi ha detto che lei per usare cosi’ il detersivo ha rovinato la sua lavatrice!!!

  32. Ciao Mammarisparmio, sono anni che faccio il sapone in casa e non sai quante volte mi hanno preso in giro, tutto inizio’ per allergie alla pelle e da allora lo usiamo in casa per tutto.L’unica differenza è che io metto solo il panetto di sapone e acqua, funziona lo stesso.Buona giornata a tutti

  33. Io ho una ricetta per un detersivo spray, io lo uso per spolverare (un pochino sul panno), igienizzare, ci passo i mobili, pulisco il bagno, i vetri. E lo uso anche come detersivo per i pavimenti.
    E la spruzzo sui piatti che puzzano di uovo o pesce prima di metterli in lavastoviglie.
    Mettete in mezzo litro d’acqua un cucchiaio di bicarbonato, lo lasciate riposare per almeno 1 h e poi lo filtrate con un fazzoletto, un panno.
    Poi lo mettete in una bottiglia spray (conservate qla dei vetri) e ci aggiungete PIANO 1/2 litro di aceto, mi raccomando fatelo PIANO perchè bicarbonato e aceto assieme fanno una piccola reazione e se ne va tutto in schiuma.
    (La reazione per altro è ottima per smacchiare)
    Poi aggiungete alcune gocce di essenza di rose (è la combinazione migliore), altrim aggiungete una essenza a piacimento, l’aceto esalta il profumo e quindi non puzza!
    Lucida e pulisce tutto a meraviglia!

  34. ciao, io ieri ho provato a farlo, l’ho lasciato riposare circa 8/9 ore ma quando l’ho frullato ha montato come la panna, non è diventato liquido, sembra una mousse, ad ogni modo l’ho già provato lostesso con due lavatrici di roba scura e il risultato è buono.

  35. Ho fatto il detetsivo x i vetri come indicato da arianna con acqua e bicarbonato poi messo aceto ma nn posso chiudere il contenitore xche di fa gas dentro. È normale?

      1. Ciao Rosy, forse ti stai confondendo….ma se posso darti una dritta: un bel cucchiaio di farina di mais, acqua tiepida nello spruzzino, mischia e vedrai! Poi per asciugare panno in micfrofibra.

  36. Ciao, posso usare questo detersivo anche per i capi scuri? Non si sbiadiscono dopo un po’ di lavaggi? (Tutti i miei vestiti sono neri)…Grazie!

  37. Volevo chiedervi se posso usare questo preparato anche per lavare i piatti o eventualmente da metterr in lavastoviglie visto che il sapone di marsiglia va bene per qualsiasi cosa.

  38. Adoro questo blog! ho preso appunti domani mi metto all’opera e con tre figli piccoli il risparmio e’ la parola d’ordine 😛 buona serata a tutti 😀

  39. complimenti! tanti consigli interessanti e utili. Vi ho scoperti solo oggi ma non vedo l’ora di mettere in pratica qualcuna delle vostre “chicche” 🙂 grazie!!!!

      1. ciao Mamma…. io uso il sapone di marsiglia su arrossamenti-graffi della pelle ed anche su pizzichi di zanzare è una bomba

  40. Ho provato a fare questo detersivo per la lavatrice con una piccola variante, ho sostituito il sapone di marsiglia con il sapone alba (quello gelatinoso) che è perfettamente solubile, poi ho aggiunto il bicarbonato adesso riposa fino a domani, poi vi farò sapere.

  41. ROSY FAMMI SAPERE XCHE’ ANCH’IO HO USATO IL SAPONE ALGA E NON SI E’ SOLIDIFICATO.MA E’ RIMASTO LIQUIDO.EPPURE HO SEGUITO LE ISTRUZIONI PASSO PASSO !!FORSE SONO IMBRANATO IO!!
    CMQ.HO FATTO UNA LAVATRICE CON I TAPPETI DEL BAGNO,E DEVO DIRE CHE SONO VENUTI PULITI LO STESSO.

    1. Mauro tutto ok, a differenza del sapone di marsiglia, il composto rimane abbastanza liquido, quindi non c’è nulla da frullare, ho fatto una lavatrice ed i panni sono venuti benissimo. Unico consiglio: usane un poco di più rispetto a quanto consigliato, io ne ho messo mezza pallina dosatrice.

  42. lo uso anche io da tempo è veramente eccezionale enon irrita la pelle anzi devo dire che mio figlio aveva un fungo e da quando uso questo detersivo è sparito

  43. buongiorno a tutti!
    scusate una domanda,
    per fare l’ammorbidente con l’acido citrico mi dite come si fa?le dosi di acido e acqua?e poi..posso usare oli essenziali per profumare il bucato?

    grazie a tutti e buona giornata!

  44. @mamma risparmio:
    Io l’ho fatto con 250 gr di sapone Sole e 3 litri e mezzo di acqua. Lho messo nel canestro da 5 litri dell’acqua. .. ma non scende… cosa faccio?

    1. Come c’è scritto nel pezzo, devi spingerlo dolcemente tu giù, se no rimane lì. Magari la prossima volta usa 4 litri d’acqua così da renderlo un po’ meno duro, se vedi che lo è eccessivamente. Grazie 🙂

      1. Ho provato ad aggiungere mezzo litro di acqua calda. Sembrava perfetto ma ora si è indurito nuovamente. Non lo spingi giù nemmeno a pagarlo 🙁

  45. ciao a tuti e grazie per le bellissime idee!!
    ho provato ieri sera a fare il detersivo, con 2 lt acqua – 200 gr sapone di marsiglia, 2 cucchiai grandi di bicarbonato.
    DOMANDA: ma la poltiglia densa dopo quanto si forma? perchè stamattina era ancora liquida e non c’era segno di solidità.

    Per l’acido citrico: 15 gr in un lt acqua poi mescolo ed è pronto vero?

    Grazie, buona giornata.
    Marco.

  46. Io l’ho fatto e davvero è molto semplice, l’ho usato e il risultato mi sembra buono, ma ho una domanda: è normale non vedere nemmeno un filo di schiuma dall’oblò? Oppure non va bene il panetto di sapone che ho utilizzato per “creare il mio detersivo”?? Grazie

  47. Ciao a tutti!mio marito sostiene che gli acidi danneggiano le parti metalliche,che l’ammorbidente non contiene acidi.io comunque compro la winnies ecologico non testato su animali.3 euro al mese? Ho due bimbi piccoli di cui una neonata di 6 mesi.un marito,due cani e due gatti…

  48. scusatemi un informazione io ho fatto questo esperimento come elencato su pero volevo chiedere e normale che nn faccia schiuma o ne devo mettere di più di 2 cucchiai io ho fatto la lavatrice ma schiuma nn ne ho vista

  49. Salve a tutti! ho sperimentato la ricetta di questo detersivo fatto in casa seguendo alla lettera le istruzioni ma il risultato ottenuto non è proprio identico a quello descritto: ho ottenuto una soluzione molto liquida, non emulsionata…ho fatto un lavaggio prova ma non è ancora terminato quindi non ne conosco ancora l’esito.
    cosa potrebbe essere andato storto?

  50. Immagino che profumo la biancheria ammorbidita con l’aceto! E poi scusate, io uso detersivo di marsiglia liquido, venduto alla spina, ottimo ed economico ( spendo meno di 5 euro al mese) e sopratutto non sti a fare tutto sto traffico…

  51. ciao! il detersivo per lavare i panni in lavatrice va bene, ma per i sanitari in bagno trovo che li lasci un po’ come ci fosse del grasso. E’ normale? Sbaglio qualcosa?

        1. ottimo Grazie… ho preparato con la essenza di fiori d’arancio, e un po con lo sbiancante omino bianco…non fa schiuma ma lava bene…. ho speso meno di 1 euro.

  52. Ho appena fatto il detersivo per lavatrice, la prima tapa molto facile (fatta ieri) , mischiato tutto, frullato un po, ho messo qualche gocce di essenza di fiore d’arance (non mi piace la puzza del sapone di marsiglia , questa mattina c’era una pattina indurita sopra con l’acqua sotto, mi ho frullato un po per volta e mi è venuto molto schiumoso (denso), sto facendo una lavatrice e non fà nessuna schiuma durante il lavaggio, come se stesse lavando con l’acqua…è cosi????

  53. Ciao! direi che sarebbe meglio usare il vero sapone di Marsiglia quello naturale e NON “UNO QUALSIASI ANCHE DI POCO PREZZO” perchè QUELLI DEL SUPEMERCATO contengono TENSIOATTIVI ed altri componenti inquinanti! …Va bene il risparmio economico ma dobbiamo pensare anche all’ambiente e così ci risparmieremo mari inquinati e non pochi problemi x noi e soprattutto x i nostri figli.

  54. Ciao a tutti 🙂

    Lo so che non c’entra ma non capisco dove inserirlo! Fate voi… a me però sembra interessante:

    Spesso e volentieri ci troviamo ad affrontare problemi d’intasamento degli scarichi dell’acqua. Vi proponiamo un rimedio naturale, un idraulico liquido naturale, ecologico e sostenibile che possiamo fare tranquillamente noi, e direi anche in modo economico.

    Ingredienti (per due sifoni):

    Bicarbonato 100 gr.
    Sale da cucina 100 gr.
    Aceto di vino bianco 100 ml.
    Acqua bollente un paio di litri, meglio riutilizzare l’acqua che usate per la pasta, insomma usare acqua “riciclata”
    Come procedere:
    Mischiate 30 gr di Bicarbonato, 30 gr. di sale e 20 ml d’aceto;
    Versate nella tubatura da disincrostare 40 Ml. d’aceto;
    Versate metà composto di Bicarbonato sale e aceto;
    Lasciate agire 30 secondi e versate due bicchieri d’acqua (bollente)
    Versate quindi 35 gr. di sale (per tubatura)
    Subito dopo 35 gr di bicarbonato;
    Lasciate agire per 15 minuti;
    Versate 1 lt. d’acqua bollente per ogni scarico.
    Ecco che abbiamo pulito i nostri scarichi in modo sostenibile per l’ambiente senza inquinare…

    Buona giornata a tutti 🙂

  55. ciao…ti chiedo due cose…quanto detersivo metto su un crico da 5 kg? il detersivo naturale si può usare per lavare indumenti colorati?..grazie

  56. Salve ho due problemi e chiedo a voi un rimedio: Ho il top del bagno in marmo e l’ho macchiato con l’anticalcare le ho provate tutte ma con pochi risultati e per pulirlo cosa posso usare specie vicino al rubinetto dove si forma il calcare? L’altro consiglio che vi chiedo e’ : Un’alone sul comodino di legno lasciato dalla base di una ciotola contenente brodo bollente:grazie

    1. Prova con l’aceto bianco Antonella, io avevo il box doccia che faceva paura….è venuto via tutto. Non ci credevo nemmeno io, avevo usato i prodotti anticalcare migliori e nulla!

    2. Ciao, mi è successo qualcosa del genere,allora…l’aceto elimini il calcare ma stai attenta ad asciugare subito il marmo. Se quest’ultimo è già macchiato l’unico modo x minimizzare la patina opaca è passare con una paglietta metallica bagnata poi asciuga e metti la cera!

  57. In merito al sapone di Marsiglia, stavolta quello buon all’olio di oliva o simili, serve per le punture di zanzare. Basta lavare la zona col sapone e acqua fredda. Ripetere tre volte e…..il prurito se ne va!

  58. Anche io uso l’aceto al posto dell’anno evidente da un anno d mezzo.. E zero problemi. Panni perfetti e molto più facile da reperire oltre che economico e rispettoso dell’ambiente. Questa “ricetta” x il detersivo sembra eccezionale. Le altre che avevo trovato erano più complicate e lunghe da preparare! Ho iniziato ora le lavatrici, se funziona è aggiudicato!
    Una perplessità sola. Quando metto il sapone d Marsiglia resta qualche piccolo grumo e nn l’ho passato in mixer xche ho paura di creare tanta schiuma e sporcare.. Ho lasciato i due piccoli grumi, fiduciosa che nn faranno danni !

  59. Ho fatto tutto come descritto, ma noto dall’oblò della lavatrice che non c’è schiuma. Come mai? è normale?

  60. tutto ok avevo il computer il palla… chiedo solo conferma se sia normale che a me non è solidificato, ma è rimasto liquido.
    grazie, Marco.

  61. Aiuto! L’ho preparato due volte: una col sapone molle e una col sapone normale: Rimane tutto liquido. Dove sbaglio?

      1. No, no la quantità d’acqua è giusta… L’ho pure pesata col bimby. L’ho lasciato riposare coperto per 12 ore, niente da fare liquido!!!

  62. Scusa, domanda forse stupida, ma il sapone di Marsiglia può essere sostituito dalla saponaria? Vendono sacchetti di sapone di Marsiglia già in scaglie. Può andare bene? Alla Coop vendono anche la saponaria. Cosa ne pensi? Io sono allergica all’aceto e per fortuna mi avete dato un’ottima alternativa con l’acido citrico! Lo posso usare anche per pulire il frigo? Ora lo pulisco con acqua e bicarbonato. Qui da me devo ridurre la quantità di detersivo industriale, per via dell’acqua (difatti non uso ammorbidente). Devo ridurre anche la quantità del detersivo ecologico? Grazie per le risposte!!!

    1. Nessuna domanda è stupida. Io credo tu possa provare a sostituire il sapone con la saponaria….tenta! A limite lo userai per il lavaggio a mano. Sì anche per pulire il frigo, l’ho fatto giusto ieri. Sull’ultima domanda non saprei risponderti 🙁

  63. Ieri sera ho fatto il detersivo per la lavatrice seguendo tutti i passaggi. Stamattina ho usato il mixer e poi imbottigliato. Venuto tutto come le foto. Ho fatto la lavatrice ed il bucato è stato eccellente. Non fa schiuma (ma il sapone di marsiglia anche usato a mano non fa schiuma). Non ho dovuto nemmeno usare additivi per sbiancare. Per ammorbidente usato aceto bianco. Risultato: ECCELLENTE. – Io ho comprato sapone di marsiglia marca LANZA- ho riempito 2 flaconi.

  64. Ho provato a fare il detersivo per lavatrice.
    Mia moglie l’ha già usato per 5 o 6 lavaggi dice che va molto bene anche con le macchie difficili.
    Grazie.

  65. ciao a tutti, sto appena fabbricando il mio detersivo spero bene, ma e’ vero che posso pulirci anche i sanitari e il frigo?e come? lo sciolgo in un po’ di acqua calda?grazie

  66. ho fatto qsto detersivo una settimana fa e dico il risparmio ci sta è vero ma nn sento la biancheria profumato e d ho preso il sapone della chante clear ke dicono sia ottimo poi nn fa schiuma e nn so fino a ke punto possa lavare bene se potete aiutarmi ne sono grata

  67. Buongiorno
    purtroppo come al solito si danno indicazioni sbagliate perche il sapone solido o marsiglia contiene un mucchio di SODA CAUSTICA sicche rovina il tessuto. .
    Seminati Roberto
    product manager
    Di Stefano Fitocosmeceutica applicata. dal 1976 Genova Italia

  68. ciao a tutte/i ho fatto il sapone per lavatrice è stato un risultato fenomenale, ho visto che i panni sono venuti più puliti e con un buon profumo di ricordo antico. Grazie per il prezioso consiglio.
    Voglio dare un suggerimento anche io, ho pulito il lavello della cucina d’acciaio con il bicarbonato messo puro sulla spugnetta e il lavello è risultato brillante, tutto con poca fatica e poca spesa.
    Ciao

  69. Ciao, grazie per la bella dritta! Ieri sera l’ho fatto e oggi l’ho “imbottigliato” nei vasetti da 1 kg dello yogurt: Domani lo provo ! Volevo però sapere se va bene (oltre per i bianchi e colorati come hai spiegato) anche per i capi neri e per la lana! Grazie.

  70. Salve a tutti, ho preparato il sapone liquido per lavatrice 😛 domani faccio il primo lavaggio e vi saprò dire.
    Questa sera ho appreso molte cose.
    Un grazie di <3

  71. Per Simona, la schiuma non è sinonimo di pulito…..il prodotto più fa schiuma e più tensioattivi contiene….e più problemi di allergia provoca. Io personalmente per la mia igiene personale uso prodotti che non fanno schiuma per ridurre il rischio.

  72. Purtroppo la ricetta proposta ha dei difetti, che segnalo solo perche’ tengo all’argomento della produzione in casa di prodotti il piu’ sani/ecologici possibile, che pero’ devono anche essere funzionali.
    Nello specifico, una formula che prevede solamente sapone manca intanto di sufficienti tensioattivi per sciogliere le macchie (e va beh, direte voi, pre-trattare prima del lavaggio; fattibilissimo) ma manca anche di un sequestrante. Che sarebbe quella sostanza che “acchiappia” i residui di detersivo e ne impedisce il deposito sui tessuti. Usando questa formulazione i panni a lungo andare ingrigiranno; senza, peraltro, essere lavati bene (per la mancanza di tensioattivi di cui dicevo).
    L’impressione che i panni escano ben puliti e’ data molto semplicemente dal fatto che molti nostri vestiti non sono particolarmente sporchi (macchiati), hanno bisogno piuttosto di una rinfrescata (di togliere cioe’ sudore e il grasso lasciato dalla nostra pelle). Inoltre non conosciamo l’aspetto che hanno ad occhio nudo dei panni lavati con un detersivo poco efficace o con la sola acqua. Intendo dire che se laviamo con sola acqua o con un detersivo poco efficace escono panni che sembrano puliti, piu’ di quanto ci aspettavamo; questo perche’ l’acqua e’ un lavante piu’ efficace di quanto siamo abituati a pensare, e perche’ se ci sono dei residui di sporco (sudore, grasso) non si vedono ad occhio nudo. Scusate l’esposizione un poco confusa, spero si capisca cosa intendo.

    1. Anche il sapone di marsiglia bio contiene sequestranti, per cui questo problema non si pone. Mi sono informata su vari siti ed è difficilissimo trovare saponi commerciali che non ne contengano. Inoltre la presenza di tensioattivi non è affatto sinonimo di pulizia!!!

  73. scusa la domanda,volevo soltanto sapere se il bicarbonato va in cucchiai rasi o pieni,aggiunto all’acqua e sapone-grazie

  74. Ciao! tutto bene, unico neo, ho sentito dire che il sapone di marsiglia sia dannoso per la lavatrice perché lascia molti residui…..ostruisce tutto, inoltre non va bene per chi ha allergie e non è ecologico…. la versione aceto/acqua/ bicarbonato/olio essenziale come ti sembra?

  75. ciao è la prima volta che ti scrivo, volevo farti i compllimenti e dirti che ho fatto il sapone x la lavatrice, devo dire riuscitissimo, ho solo un problema( sicuramente sono io che sbaglio magari con le dosi) non smacchia molto bene! le dosi che faccio sono: 2 anzi adesso 3 cucchiai di sapone dentro il cestello della lavatrice,( ho usato anche l’ ammorbidente con aceto ed è buonissimo). se vorrai rispondermi mi farebbe molto piacere. cioa nunzia

  76. Grazie x la ricetta del DETERSIVO x LAVATRICE,l’ho preparato usando il sapone FATTO IN CASA (con olio d’oliva e potassio),e’ venuto bene,ho fatto il bucato,tutto OK,secondo me bisogna aumentare un po’ la dose
    Grazie,saluti .

  77. o fatto il detersivo oggi lo provo e vi saprò dire per adesso grazie a tutti dei consigli alla prossima siete tutti fantastici ciao

  78. ciao a tutte/i, ho fatto il detersivo con 3,5 lt acqua e 250 gr sapone, è durissimo, cosa devo fare? aggiungere acqua? rifarlo bollire? grazie in anticipo x la risposta

  79. Ciao a tutti, oggi ho provato a realizzare questo detersivo , l’ho dovuto mettere in due bottogli di plastica da due litri.la domanda che volevo farvi( visto che ho la lavatrice fuori e di conseguenza i det. limetto lì) se questo detersivo diventa troppo duro riuscirò a farlo uscire dalla bottiglia? oppure si manterrà liquido come quelli comprati?

  80. Buon giorno, la mia domanda è rivolta a chi ha pubblicato la ricetta del detersivo per la lafatrice, una volta riscaldata l’acquq, versato il sapone grattugiato, il bicarbonato e lasciato riposare tutta la notte e l’indomani frullato per renderlo liquido, il quale poi lo verso dentro delle bottiglie, e fino a qui ci siamo, mi domandavo e quindi ti rivolgo questa domanda, ma questo detersivo nel tempo rimane liquido oppure si addensa? Nel casi si addensa cosa posso usare per renderlo e tenerlo liquido?
    Un saluto grazie anticipatamente per l’eventuale risposta.

    1. Ciao Paolo, tende ad addensarsi. Quindi non metterlo in bottiglie con il collo stretto. Non deve diventare di marmo, questo no. Non ti preoccupare se non è liquido, in lavatrice tornerà più liquido che mai 🙂

  81. il messaggio delle h. 12,01 è il mio, d’ora in avanti mi chiamerò CarlaBi, quello delle 12,58 non è mio (carla tutto minuscolo), forse x questo che non ho ricevuto risposta? 😉

    1. Ciao Carla, scusa mi era sfuggito il tuo commento:-) allora prova ad aggiungere un po’ d’acqua ma senza esagerare. Eventualmente rifrulla per amalgamare meglio ilt tutto. Sai molto dipende anche dal tipo di acqua del tuo comune e dal sapone che usi. Se hai usato i quantitativi corretti indicati nella ricetta ma non ti è riscuito, vai tu a occhio. E’ la cosa migliore. 🙂

  82. non si cancellano i commenti negativi….si chiama democrazia….resta comunque un ricetta cialtrona che rovina le lavatrici!!! non è sertietà togliere i commenti….. hai capito? ho solo detto che è cialtrona e senza fondamenti!!! Per casalinghe taccagne…e non sto offendendo nessuno!! Ognuno è libero di esprimersi!!!

    carla

    1. Cara Carla non ti sei limitata a dire cialtrona….e tu lo sai. Hai usato un aggettivo che poteva offendere parte dei miei lettori. Per questo l’ho cancellato. Ci sono altre persone che hanno messo in dubbio l’efficacia di questo detersivo, e i loro commenti sono tutti qui.
      Est modus in rebus. Puoi esprimere le tue opinioni senza offendere. Credo sia questa la vera serietà.

  83. bè, ad ogni buon conto taccagna ci sarai tu, rovina le lavatrici? bene! porta dati di fatto e poi esprimiti liberamente senza usare aggettivi che non ti competono!!

  84. bhe allora continuate con gli infusi da fattucchiere squattrinate …poi quando dovete cambiare la lavatrice prendete il bruschino e vi mettete a lavare alla pila come nel Medioevo…che forse è il periodo storico in cui siete meglio inquadrabili, dati i vostri modi alchimistici di fare le casalinghe moraliste e ambientaliste che magari poi deturpano l’ambiente in mille altri modi….tuoo per risparmiare 3 o 4 euro …e magari fumate stecche di sigarette o prendete la macchina per fare 200 metri…… povera Italia….togli il commento se sai fare, o saggia dea delle casalinghe

    Carla (Ing. Chimica)

  85. … ho letto quasi tutti i commenti ed ho deciso di provare a fare il sapone in casa, penso che non sia importante solo per una questione di risparmio, ma soprattutto perchè tutti gli scarichi vanno a finire direttamente o indirettamente al mare. ed io vivo in un adorabile paese con un adorabile mare anche se un pò troppo inquinato. un caro saluto a tutti

  86. ma questo detersivo fatto in casa va bene anchex i colorati e il nero ? il bicarbonato non tenderà a sbiancarli e quindi a perdere il colore ? è la prima volta che lo faccio e non vorrei fare guai !!! grazie

    1. Anna, stai tranquilla col bicarbonato, sciogliendosi sviluppa ossigeno che ravviva i colori…si usa anche per restauri marmorei su travertino e marmi bianchi, è perfetto e non fa danni.

  87. Ho letto tutti i commenti e ho visto che sono quasi tutti contenti del risultato e così ho deciso di provare…mi trovo ad avere un panetto di 250 gr di sapone di marsiglia (economico) che contiene glicerina…va bene con 3 litri di acqua?

  88. Solo un appunto… Il sapone “Marsiglia” che troviamo comunemente in vendita nulla a che fare con il vero sapone di Marsiglia, oramai prodotto da soli due saponifici in quel di Francia… Quello che si trova comunemente in vendita altri non è che un detersivo allo stato solido. Quindi per lavare la frutta mi sembra alquanto da sconsigliare.

  89. GRAZIE MAMMARISPARMIO, I TUOI CONSIGLI SONO GRADITISSIMI, PER INDOLE SONO UNA RISPARMIATRICE, ECOLOGISTA E RICICLATRICE UN PO’ COME TUTTI VOI; VOLEVO SAPERE SE AL POSTO DEL SAPONE DI MARSIGLIA SI PUO’ ADOPERARE QUELLO VEGETALE, QUELLO VERDE PER INTENDERCI, INQUANTO L’ODORE DI MARSIGLIA NON MI PIACE TANTO.
    GRAZIE, CIAO!

  90. ciao … io ho provato a fare esattamente come hai detto nella descrizione.. il risultato è stato identico al tuo.. stessa consistenza..solo ke dopo aver fatto la lavatrice i panni nn erano puliti 🙁 c’era ancora l’alone di sudore sulle camice del lavoro di mio fratello e x giunta puzzavano ancora di sudore 🙁 e contare ke ho messo 2 tazzette di detersivo anzikè 2 cucchiai!!! xkè??? sn delusissima e dispiaciuta 🙁

    1. Eh Jenna, per macchie di sudore così, ingialimenti vari, mi sa che devi pretrattare. Io lo faccio anche col detersivo normale…e alzare la temperatura. Non fa miracoli. Non dispiacerti né essere tanto delusa per così poco dai. Con tanti ha funzionato 🙂

      1. Volevo farti i Complimenti per questo bellissimo, e semplice sito. Io amo la semplicità, e questo è veramente uno spettacolo, chiaro, e intuitivo per tutti. Complimenti e buona continuazione.

        1. Uh grazie mille…questo complimento mi fa un sacco di piacere! Perchè sì in effetti il sito è rustico…non che mi dispiacerebbe farlo un po’ più elegantino eh? 😀 E’ che non sono capace, non ti dico che fatica anche per queste 4 cose messe in croce. Ma va bene, c’è tempo 😉

    2. Jenna, io ho provato a farlo, e veramente mi sono sorpresa del risultato 🙂 Io sono una patita delle cose che non inquinano e naturali, e mi sono detta: se funziona perchè no? Se non funziona ho investito 1 euro 🙂 Cosa prendi oggi con un euro? Ieri poi ho preso anche l’olio essenziale di lavanda e ti dico che oltre a diventare bianchi, ora sono anche profumanti 🙂 fantastico!

  91. Ciaoooo a tutti io ho provato ora a fare il sapone x la lavatrice spero sia venuto bene io adoro sperimentare tutte queste vose anche in cucina le provo tutte. Oggi dato che fuori c è u bel vento accompagnato con un bel fresco ho messo il composto fuori e si sta già solidificando speriamo!!!!!!! Vi prego continuate a darci sempre nuovi consigli. Ciaoooo alla prox.

  92. Ciao finalmente ho usato il detersivo che ho preparato ……ma è nirmake che mettendolo nel bidoncino l acqua si divede dal composto solido???? Poi ho provato a mettere le gocce xi essenza alla lavanda nel sale grosso ma non si sente!!!! Come posso fare affinché rimanga più profumato il bucato? ???? Io uso sempre l asciugatrice anche in estate perché i panni rimangano più soffici .

  93. Ciao Ilaria!
    E’ questo il tuo super post? Io lo trovo geniale! Lavo un sacco a mano con il sapone di marsiglia e poi metto in lavatrice. Provero’ sicuramente a ottimizzare i tempi e soprattutto i costi!!!

  94. mi chiedevo se diventa poltiglia subito o dopo del tempo visto che il mio è rimasto liquindo ho messo 4 litri di acqua 300 di marsiglia e 4 cucchiai di bicarbonato e ancora un po caldo ma volevo sapere se diventava un po più solido subito o con il raffreddamento grazie

  95. 5 euro al mese?? Mmmm a me non converrebbe visto che compro il bottiglione a non più di 4 euro e mi dura 2-3 mesi… Forse per chi deve fare tante lavatrici e ne usa tanto, io ne faccio 2-3 al mese.

  96. pur avendo eseguito alla perfezione la ricetta del detersivo fai da te mi vienne molto denso tanto da nn scendere dalla lattina….mi potete dare qualke suggerimento x renderlo fliido grazie!!!!

  97. Io volevo chiedere come usare il sapone di Marsiglia, che ho già grattugiato, per avere del sapone liquido per mani corpo capelli, ecc…. Lo faccio sciogliere e lo uso così o ci metto qualcosa? Magari hai già risposto a questa domanda ma io non ho letto tutte le tue risposte…. Grazie mille per gli utili consigli. ciao Luisa

    1. CIao Luisa, così non l ho mai fatto, credo tu possa aggiungere molta più acqua così da mantenerlo ben liquido. Non sapevo funzionasse anche con i capelli onestamente. Facci sapere, mi raccomando.

  98. ho appena finito di leggere tutti i commenti e mi sono convinta a provare……per il momento è tutto liquido,speriamo bene,soprattutto ho paura di fare dei danni alla lavatrice e che la biancheria con il tempo sbiadisca,ho molto biancheria colorata,invece non so se usare l’aceto come ammorbidente….un passo alla volta 😀

  99. Mi dispiace, ma questa ricetta non potrà mai funzionare adeguatamente se non associata ad un sequestrante. Senza il citrato di sodio, il sapone tipo marsiglia si legherà al calcare presente in acqua, creando composti che rimangono sui tessuti, ingrigendoli e creando dei depositi nelle tubature (comprese quelle della lavatrice), che possono rischiare di intasarla. Inoltre vorrei sapere a che cosa serve il bicarbonato all’interno della ricetta. grazie

  100. Ciao mammarisparmio.. Ho intenzione di fare il sapone partendo dall’olio di frittura, una volta ottenuto ci faró il detersivo per la lavatrice. Ma mi chiedo se posso usare il mio sapone al posto del marsiglia e se sì se la dose di bicarbonato rimane invariata… Tu che ne dici?

    1. ciao Lanadiona, stai attenta che il sapone con l’olio di frittura manterrà il suo odore originale. Inoltre, se non vuoi brutte sorprese, dovresti utilizzare il citrato di sodio, assieme al sapone di marsiglia sciolto. Se fatto in casa, ti servono circa 200 grammi di sapone di marsiglia autoprodotto in scaglie per 1 litro d’acqua! Il bicarbonato a mio avviso (almeno a sentire i consigli di Fabrizio Zago) non serve!

    2. Ciao Lanadiona anche io temo rimanga l’odore del’olio di frittura, non mi azzarderei a tanto. Se vuoi provare, tenta e facci sapere… ma sii pronta all’eventualità di dover rifare il bucato e a buttare via il composto 🙂

  101. oggi ho provato a fare il detersivo e devo dire che per ora mi è riuscito molto cremoso. Avendo usato un sapone di marsiglia, che ho acquistato in Francia, contenente glicerina, potrei incontrare dei problemi???

    1. Ciao Cristina, persona il ritardo ma sono stata via in questi giorni. Secondo me non dovresti avere problemi, anche perchè i detersivi sono pieni di glicerina. Però come dico io…finchè non si prova, non si può sapere 🙂 Ti direi..buttati! E tienici aggiornate, in ogni caso i saponi francesi sono davvero ottimi.

  102. Attenzione: alcuni commenti sono stati scritti da sedicenti esperti con l’intento di scoraggiare la produzione casalinga di detersivo per lavatrici, che è una tecnica efficiente ma può convenire economicamente solo nel caso si facciano molti lavaggi alla settimana.

    consiglio_1) Il sapone vegetale di marsiglia ha già funzione di tensioattivo : la molecola del sapone ha una testa idrofila ionizzata negativamente e una coda idrofobica. Il potere pulente della miscela acqua e sapone è dovuto all’azione delle micelle, piccole sferette rivestite all’esterno di gruppi polari idrofilici (la testa della molecola) e contenente all’interno una tasca idrofobica costituita dalle code idrofobiche che si legano alle sostanze grasse portandole via dalle superfici.
    Il sequestrante ( o chelante ) viene introdotto nei detersivi industriali solo per sfavorire il deposito di calcare, ma NON sarà necessario se adotterete il consiglio successivo.

    consiglio_2) Per risparmiare altri bei soldini sulla bolletta elettrica è possibile attaccare il tubo di carico dell’acqua della lavatrice al tubo dell’acqua calda di casa ( conviene solo se avete la caldaia a gas o il termicosolare ) : l’acqua calda del rubinetto ha una temperatura che oscilla tra i 40 e i 50 gradi e va benissimo e scaldarla con il gas costa 4 volte meno dell’elettricità che usa la serpentina elettrica della lavatrice ed evita l’uso di anticalcare ( sequestrante o chelante ).

    Un caloroso saluto a tutti e buon risparmio.

    [ho corretto alcuni errori , potete gentilmente eliminare il messaggio precedente, grazie]

    1. Caro Davide, wow come sei esperto….io molto più terra terra a dire il vero. Ben vengano tutti i pareri e i consigli. Questo del tubo è molto interessante anche se non oso toccare nulla personalmente lì dietro…non vorrei far casini, io poi non ne capisco na cippa! 🙂

    2. Vorrei chiedere : ma se allaccio l’acqua calda alla lavatrice come faccio a regolare la temperatura dell’acqua per capi colorati o delicati come la lana ?

  103. Ciao a tutte, io ho fatto il sapone come da ricetta, mi è riuscito benissimo, io aggiungo un pò di detersivo tradizionale perchè altrimenti le macchie non vanno via. Altro consiglio, uso l’aceto come anticalcare. Saluti a tutti

    1. Inoltre.. Vorrei chiedere se qualcuno di voi sa come rimuovere le macchie senza utilizzare il detersivo tradizionale. Grazie mille!

  104. ho preparato un paio di giorni fa il detersivo come c’era scritto nelle indicazioni e funziona davvero , ho condiviso la ricetta con altre casalinghe di fb e’ stanno davvero impazzendo , tutte proveranno a farlo 😀 , grazie dei vostri consigli , ora che ho scoperto questo sito non lo lascio piu’ 😉 ps: auguri a tutte le befane come me <3

  105. ciao i tuoi consigli sono molto utili ho gia provato i detersivi .su un blog ho letto che fanno il detersivo per lavatrice liquido con il sapone alga che è ecologico , ma con la tua ricetta si puo fare liquido così crea meno problemi nella vaschetta?

    1. Ciao Paola, se vuoi lasciarlo più liquido aggiungi un po’ d’acqua. Ovvio che essendo meno concentrato l’azione pulente/smacchiante del marsiglia verrà ridotta…cmq in vaschetta spingilo dolcemente fino in fondo…e fallo in pezzettini piccoli, non un blocco unico. Scivola meglio! Grazie ciao!

  106. Un ottimo detersivo ecologico ed ecocompatibile è quello fatto col sapone alga (olio di cocco) e acqua (3 panetti sciolti in 600ml).
    per aumentarne la forza lavante ci si può aggiungere la soda solvay che spacca le molecole di sporco.
    e infine occhio all’aceto…corrode i tubi e le parti metalliche, libera metalli nell’acqua e inquina…meglio (come ammorbidente e brillantante) una soluzione al 15-20% di acido citrico..più ecobio di così non si può!

    1. Il sapone alga è ottimo,di sicuro più ecocompatibile di questi panetti acquistati,inoltre è tutto vegetale,per chi non vuole componenti di tipo animale nel sapone è perfetto.Ma non è certo economico.3 panetti in 600ml di acqua,considerato che un panetto costa 99 cent..di risparmio nemmeno l’ombra,si fa prima a comprare un detersivo biologico. Che io sappia l’aceto non corrode affatto le tubature,alla fine è più corrosivo l’acido citrico,ma entrambi,con quelle quantità e in quella massa d’acqua,direi proprio che non è il caso di preoccuparsene.

  107. Salve, volevo sapere io faccio il sapone in casa con una ricetta di mia nonna : grasso animale (lardo), soda solvay, acqua sapone di marsiglia e semi di lavanda… lìho sempre utilizzato per le macchie difficili e per il bucato a mano, ma mi chiedo potrei grattuggiarlo e usarlo in lavatrice? Senza nessuna aggiunta? direttamente nell’oblò o nella vaschetta?
    grazie mille

    1. Scusami Giudy,ma non capisco esattamente com’è la tua ricetta di sapone,Io faccio sapone in casa con olio anche con l’olio del fritto,ma per fare sapone non si usa la soda solvay,bensì la soda caustica,senza questa il sapone non si fà. Eppoi dici che metti sapone di marsiglia,e semi lavanda..potresti essere più chiara,la cosa mi interessa molto,magari imparo qualcosa di nuovo. Grazie mille

      1. Certo hai ragione…metto l’idrossido di sodio (soda caustica), grattugio dentro il sapone di marsiglia ( per fargli fare la schiuma) oppure aggiungo ( 1kg su 5kg di lardo) di detersivo in polvere (tipo ariel per il bucato a mano).
        Il procedimento è questo si porta a bollire l’acqua con la sugna (o lardo è uguale cambia solo il tempo per sciogliersi) quanto si è sciolto tutto è addensato si toglie dal fuoco e si aggiunge mescolando un panetto di sapone di marsiglia e una confezione di detersivo in polvere,la soda caustica e i semi di lavanda per il profumo… tiene in posa tutta la notte… la mattina lo verso in dei contenitori tipo stampi e lo lascio raffreddare al completo raffreddamento ha la consistenza di un sapone di marsiglia…
        di solito lo uso per il bucato a mano per le macchie più difficili….
        Puoi scrivermi la tua ricetta con l’olio usato (fritto) e i tuoi usi???

    2. Caolo Giudy io questa ricetta non la conosco proprio! Non saprei consigliarti….forse dovresti provare direttamente e dirci! Ti invito a leggere i commenti dopo il tuo…c’è qualcuno che ha dei suggerimenti da darti. Grazie per essere passata. E torna!

  108. ok ti farò sapere….oggi proverò a fare il tuo detersivo liquido…mi chiedevo posso aggiungere la buccia di un limone grattugiata per dargli un buon profomo??? lo aggiungo prima di passare il mixer??? o sarebbe più opportuno aggiungere il succo???
    Grazie

    1. Ciao Giudy,la tua ricetta non la conoscevo proprio,ma di sicuro è un metodo antico,di quelli tramandati da nonna a figlia e a nipote !!! Io prima usavo i panetti comprati con le dosi di mammarisparmio (a proposito complimenti per il blog,credo che lo consulterò spesso!!) stessa quantità acqua,tanti ne mettono 5 litri ma secondo me viene debole.Poi mi sono appassionata e ho iniziato a riciclare olio x fare sapone! Tu conosci come fare il classico all’olio d’oliva con metodo a freddo? Più o meno è così,solo che io poi quando lo sciolgo per farlo liquido lo profumo con un po di sapone o anche detersivo altrimenti lascia odore. E metto sempre il sequestrante che mi faccio da me con l’acido citrico lo trovo fondamentale.Per non farlo odorare proprio ci sono dei metodi a caldo ma un po lunghi, ma io non l’ho mai fatto e non saprei dirti.Ci sono sicuramente dei libri che spiegano tutto,basta informarsi. Comunque io questo sapone fatto come descritto da mammarisparmio l’ho usato tanti mesi è funziona alla grande,aggiungo anche 1 cucchiaio di soda solvay ogni lavaggio,e metto aceto,o soluzione al 10% acido citrico come ammorbidente.

  109. Comunque volevo dare un consiglio,riguardo eventuali intasamenti dei tubi della lavatrice.Quando si usa un sapone autoprodotto come questo,più o meno una volta al mese si fa un lavaggio a vuoto della lavatrice ( alcuni modelli di lavatrice specie quelli più nuovi ce l’hanno proprio tra i programmi) .Basta mettere dell’aceto,diciamo 2 bicchieri,c’è chi dice un litro,ma io uso questa dose, e fare un ciclo ad almeno 60 gradi.Così si stà più sicuri. Eppoi pulite regolarmente i filtri, Spero di essere stata utile.

  110. Ho letto tutto con estremo interesse e vorrei davvero provare anch’io… ma vivo a Londra… qualcuno sa dirmi se si trova anche qui il sapone di marsiglia, e come si chiama in inglese????

  111. Ciao il detersivo che ho fatto è diventato densissimo e quindi non sono riuscita a versarlo nei contenitori Nel primo lavaggio l’ho messo nella vaschetta sciogliendolo un po’ nel secondo ho fatto la stessa cosa ma ha intasato il condotto dell’acqua perciò l’acqua fuoriusciva Dove ho sbagliato?

    1. Francesca se posso darti un consiglio visto che l’ho fatto e usato per tanto tempo,il sapone è normale che è denso,col sapone da bucato acquistato è così,con quello autoprodotto invece viene fuori un gel. Io lo tenevo in un secchiello tipo quelli piccoli della pittura per capirci.Comunque il sapone appena fatto,passate le ore di riposo,va frullato con un minipimer,così diventa una crema,anche se col tempo riaddenserà di nuovo. Quando lo usi,mettilo sempre all’interno della lavatrice con un dosatore.E’ meglio,si scioglie bene, e non intasa i tubi all’interno dell’apparecchio.

  112. io l’ho fatto come la ricetta sopra e devo ringraziarvi perchè mi trovo benissimo e ora anche mia sorella e mia madre lo fanno e si trovano bene grazie

  113. Salve…ho provato a fare il detersivo per il bucato…solo che il giorno dopo è diventato solido!! Se aumento la quantità d acqua????

  114. Grazie per i consigli, seguirò quello del sapone di marsiglia.
    Vorrei chiedere un consiglio: ho un problema relativo alla fogna che si intasa sempre di calcare, conosci qualche rimedio, ad esempio il bicarbonato aiuta a dissolverlo, usandolo in lavatrice?
    Grazie mille

  115. Ma invece del sapone di marsiglia, si può utilizzare altro sapone? Per chi non ama l’odore del marsiglia…. Grazie!

    1. Ciao Sebastiano, potresti provare a usarne un altro…tuttavia l’azione pulente e disinfettante del Marsiglia è unica nel suo genere. A limite prova con il vero sapone di Marsiglia che è quasi inodore…spesso quelli in commercio non sono originale ma hanno un sacco di addittivi, tra cui profumazioni esagerate.

  116. se qualcuno mi dice come posso fare a diluire maggiormente il detersivo per lavastoviglie dopo che è raffreddato e pronto per l’uso?
    devo aggiungere acqua?oppure altre cose
    grazie
    gino

    1. Ciao Gino, sucsa il ritardo ma mi era sfuggito il tuo commento, spero tu abbia risolto leggendo gli altri commenti sopra simili ai tuoi. Sì, aggiungi dell’acqua per diluirlo e renderlo meno duro. Non ho capito bene però se ti riferisci a questo per la lavatrice o quella per lavastoviglie…

  117. Il miglior detersivo è quello realizzato con gli oli vegetali usati ed i grassi animali di scarto, si produce un buon sapone efficacissimo contro ogni macchia. Si protegge l’ambiente e si risparmia.
    saluti

  118. ciao!ho acquistato un sapone di marsiglia del omino bianco. ho fatto tutto il procedimento ma la consistenza è molto liquida. deve essere cosi’???? dalla foto sembra che sia piu compatto.
    saluti.

    1. Mmmhhh….liquido proprio no, come dici deve essere compatto. Ora non conosco nel dettaglio quello della Omino Bianco. Lo hai lasciato riposare tutta l notte? In ogni caso la prova del nove è usarlo. Vengono ben lavati i capi? Se la risposta è sì, liquido o compatto poco importa, l’importante è che funzioni 🙂 Grazie

    1. Ciao Nietta comincia a iscriverti alla Newsletter. Una volta al mese, mando un riassunti con il meglio di mammarisparmio per strizzare l’occhio al portafoglio. Grazie per essere passata 🙂

  119. Salve ho letto i vostri commenti sono interessanti molte cose sull’aceto le sapevo e io normalmente lo uso per disinfettare sgrassare insomma per tutto. Volevo chiedere se mi potete aiutare ho bisogno di un potente sgrassatore oo ho uma paninoteca e quindi ho a che fare con grassi alimentari. Normalmente uso candeggina spray ota moo marito è diventato allergico mi potete aiutare con qualcosa di naturale ed efficace ringrazio in anticipo

    1. Cavolo ai quei livelli lì non saprei aiutarti nell’immediato…se non di usare il solito aceto e bicarbonato. Nello spruzzino metti una parte di acqua e una di aceto, aggiungi due cucchiai di bicarbonato. Io uso quello per sgrassare.

      1. Grazie del consiglio lo metterò in pratica. Ma ho provato a togliere il grasso piu ostinato con dell’olio si scioglie come neve al sole dopo ho ripulito con aceto e voilà lucido lucido io ho provato con olio comune di semi vorrei provare quello divvaselina un cliente mi ha detto che per l’acciaio è eccezionale

  120. Ho trovato molto ma molto interessanti tutti i vs consigli… domani voglio provare a fare questo detersivo… mi piace l’idea di fiondarmi in questa nuova avventura 🙂

      1. Ciao mamma risparmio… stasera ho provato a fare il detersivo… e curiosa come sono ho provato a fare una lavatrice mettendone dentro un po’…. vedremo cosa salta fuori…

        e’ ancora un po’ tiepido.. ma e’ normale che sia ancora piuttosto liquido?

  121. Ciao.Ho il problema della “pressione” dell’acqua troppo elevata in entrata nella lavatrice, e la vaschetta dell’ammorbidente si riempie immediatamente nel momento in cui la macchina tira dentro il detersivo.
    Ho risolto ELIMINANDO L’AMMORBIDENTE,economico ed ecologico.ma volevo provare con l’acido citrico perchè so che toglie anche i residui di detersivo (mi accorgo che in fase di centrifuga la mia mavatrice butta fuori molta schiuma ancora…si sa..ECOLOGICHE…perchè usano poca acqua….azzzo).Domanda:se metto aceto o acido citrico nella vaschetta ammorbidente, e questa viene svuotata subito…i due acidi (come ho letto in rete) è vero che INSIEME AL DETERSIVO ne annullano la proprietà pulente?

    1. Cavolo Giorgia io proprio non so risponderti a queste cose così tecniche….che in chimica avevo tipo 3! Ma sono sicura che qualche altro lettore che passa di qui saprà risponderti prima o poi. Mi spiace 🙁

  122. Ciao giorgia,che io sappia,ma sono abbastanza certa,il sapone qualunque tipo,unito a degli acidi non va assolutamente bene,si contrastano a vicenda e nessuno dei 2 lavora come dovrebbe.Non tutti lo sanno,infatti capita di trovare in rete ricette con aggiunte di aceto direttamente nel sapone.Non si fà,non funziona così,i 2 elementi vanno separati. Io uso acido citrico poichè risparmio e comunque è vero che sia lui che l’aceto ammorbidiscono,poichè tolgono i residui di sapone,rendendo i panni più morbidi.Devi trovare un modo per diminuire la pressione,ad esempio mettendo un riduttore di pressione.Nella casa dov’ero prima avevo lo stesso problema e così ho risolto abbastanza. Ciao spero di averti aiutato. Ciao mammarisparmio.

  123. Ciao e complimenti per il sito e le informazioni davvero utili (e semplici.. tante volte le ricette per l’autoproduzione contengono una marea di ingredienti difficilissimi da reperire, quì invece no! 🙂 ) La mia domanda riguarda il bicarbonato: ne ho una vecchia scatola che ha preso un po’ di umidità, butto tutto o posso ancora utilizzarlo per provare a fare il detersivo? grazie in anticipo!

    1. Ciao Irene, io proverei a usarla…perchè no? In fondo l’umidità alla fine è acqua no? 🙂 A meno che non senti o vedi cose brutte in quel bicarbonato…usalo! Facci sapere poi 😉

  124. ciao; ti chiedo scusa ma vorrei sapere cosa succede se invece di 4 litri di acqua ne uso di più: potrei ottenere un prodotto da usare come detersivo liquido direttamente nell’oblò?

  125. Ciao prima di tutto complimenti!!!!
    volevo chiederti se metto il composto nella classico contenitore per detersivi esce tranquillamente? non e’ che si solidifica troppo e poi nn scende?
    grazieeeeeee

  126. Grazie mille, è venuto benissimo! Alla fine ho usato una scatola di bicarmonato nuova che era rimasta nascosta in fondo al ripiano 🙂 Ho fatto mezza dose , con una leggera variante, più o meno 2 litri d’acqua e mezza saponetta di marsiglia abbondante (diciamo circa 130-140 g) e due cucchiani di bicarbonato. Il risultato è fantastico, non troppo duro, una consistenza un po’ tipo neve. Lo sto usando da due settimane, diluito per non otturare i tubi (sono in affitto e la lavatrice non è mia, meglio non rischiare :-P) Che dire, entusiasta, GRAZIE 😀 Vorrei mandare la foto ma non so come qui sullo spazio commenti, magari la allego ad una mail? Un saluto a tutte le mamme e i papà e i single risparmio

  127. ciao …. volevo sapere se al posto del sapone di marsiglia si può adoperare altro sapone xchè io sono allergica a quello ….. nn lo posso nemmeno odorare …… aspetto un vostro consiglio ….. grazieeee

  128. Sono qui:ieri fatta lavatrice col mio DETERSIVO.una volta raffreddato si è un po’ troppo RAPPRESO,così gli ho dato altra mescolata col minipimer.ieri sera ho lavato i capi neri,la prova più significativa ce l’avrò oggi con le TOVAGLIE BIANCHE.A PROPOSITO:HO FATTO COME CONSIGLIATO..AVVIATO LA LAVATRICE E POI MESSA IN PAUSA.Domanda:io l’ho arrestata prima che l’acquasi scaldasse.deduco quindi che quando riprenderà il lavaggio farà il suo corso e raggiungerà la temperatura dovuta.ma se la arrestavo a temperatura raggiunta,quando la riavvio dopo 5 o 6 ore (quindi con acqua già raffreddata), l’acqua viene riscaldata di nuovo o il sistema ha rilevato che è già stata scaldata una volta?

  129. Ciao!
    La prima volta che l’ho fatto era perfetto. Ieri sera l’ho rifatto e stamattina era ancora liquido 🙁
    Stesse dosi della ricetta e della prima volta.. Ho solo cambiato sapone: da quello Ecor a quello cruelty free Almacabio. Ho messo il sapone grattugiato nell’acqua bollente dopo aver spento il fuoco. Ho girato, messo il bicarbonato, ri-girato e messo il coperchio per la notte. Dov’è l’errore? 🙁

    1. ciao manu a questo punto direi che la differenza la fa il tipo i sapone. Tuttavia prova ausarlo ugualmente anche se piu’ liquido. E’ un peccato buttarlo, vedi come va! grazie ciao!

      1. Assolutamente! Non ho nessuna intenzione di buttarlo 🙂
        Però ho aspettato altre 24h e la mattina dopo s’era addensato. È più gelatinoso, ma si usa lo stesso 😉
        Grazie!

  130. Ciao a tutti! Uso il detersivo fatto secondo questa ricetta da un po’, ma ho notato che lascia delle macchioline bianche sui capi colorati e mi ha “rovinato” un vestito nero, che sto cercando in tutti i modi di riportare allo stato originale. Qualcuno saprebbe spiegarmi perché e darmi un consiglio? Grazie mille!

    1. Ciao Silvia non so cosa potrebbe essere..forse il tipo di sapone che hai usato? Perchè non c’è nulla che possa macchiare tra gli ingredienti utilizzati….a me non è mai successo. Davvero molto strano. Se però ti dà questi problemi, non usarlo più a questo punto perchè quello che risparmi nel detersivo poi ti tocca spenderlo in vestiti nuovi 🙂

  131. Io credo che siano solo macchie di sapone.Perlomeno a me accadeva,poichè le nuove lavatrici sciacquano con molti meno litri di acqua di quella prodotte in passato.Forse è un consiglio ovvio:ma io proverei a sciacquarlo a lungo e con molta acqua magari facendo un lavaggio in lavatrice senza sapone e con dell’aceto al posto dell’ammorbidente che aiuta a togliere i residui di sapone.prova,tanto al limite resta com’è.Un saluto

  132. Ciao e grazie dei preziosi consigli che dai.
    Io ho provato a fare il sapone per la lavatrice con il mio sapone di marsiglia autoprodotto. Il risultato è stato non buono…. è rimasto liquido come l’acqua. Io avevo già provato a farlo con il marsiglia comprato al supermercato ed era venuto benissimo, una crema favolosa, perchè con il mio niente? 🙁
    Il sapone puro lava benissimo le mani e quindi dovrebbe funzionare come l’altro invece niente.
    L’unica cosa è che l’invecchiamento del sapone è stato di un solo mese, che possa influire sulla densità?
    Grazie a tutti in anticipo.

    1. Ciao Stefania….cavoli il tuo caso è nuovo. Di solito accade il contrario, che si solidifica troppo! Ti direi di provare a usare questo, per non sprecarlo accidenti e poi alla prossima, usi un altro sapone marsiglia puro, così vai sul sicuro. 🙂

  133. Ciao a tutti!
    Io e la mia ragazza abbiamo seguito la ricetta e provato a fare questo detersivo.

    Tutto è andato come previsto, solo che dopo aver fatto il primo lavaggio, il detersivo si è ri-addensato!
    Penso che per averlo liquido devo nuovamente diluirlo, però vorrei capire le proporzioni per diluirlo e una volta diluito come capire quanto detersivo aggiungere.

    Grazie

  134. ho sempre sostenuto che il sapone di marsiglia fa miracoli… io lo uso per tutto pure, e sempre con ottimi risultati.. Da quando sono bambina lo uso anche addosso, e mi sono passate tutte le allergie che mi provocavano i bagnoschiuma.. e poi, come sgrassatore è fantastico…

  135. Ti ringrazio infinitamente per aver creato un post pieno di informazioni utili e con indicazioni semplicissime da seguire. Sei riuscita a comunicare la facilità con cui si può rendere la cura della casa e di se stessi economica e piacevole! Mi sento molto indipendente da quando so che posso realizzare i prodotti per la detersione da sola e con materie naturali 🙂

  136. Ciao mammarisparmio, vorrei sapere se secondo lei, con questo detersivo fai da te non c’è il pericolo che una volta solidificato otturi le tubature? Grazie

  137. ciao volevo sapere perchè in un lavaggio il bucato è venuto con macchie come se fosse inserito della candeggina erano scuri grazie

    1. Ciao Angelica, non saprei aiutarti mi spiace. A me non è mai successo…è la prima volta che sento una cosa del genere anche perchè non c’è nulla che possa dare una reazione così come la candeggina. Spero sia venuto via poi, ciao

  138. Fantastico Grazie… proverò a farlo subito.. ma l’aceto come ammorbidente, quanto ne usi in un bucato? e poi i panni non odorano di aceto vero? 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *