lavatrice risparmiare

5 TRUCCHI PER RIDURRE IL COSTO DEL BUCATO E ALLUNGARE LA VITA DELLA LAVATRICE

Spread the love

Torniamo a parlare di come utilizzare al meglio gli elettrodomestici: da sempre la maggiore fonte di spesa nelle nostre case. Se il frigorifero resta l’elettrodomestico più costoso della casa – perchè non si spegne mai – la lavatrice, per quanto mi riguarda, resta l’oggetto più ostico. Finalmente, dopo quasi quattro anni dal suo acquisto, credo di aver capito a fondo le differenze tra un lavaggio e l’altro.

Sono l’unica a uscire fuori di testa tra tutti quei simboli, che poi cambiano pure da un modello di lavatrice all’altro?

D’altronde, la lavatrice è uno di quegli oggetti di cui proprio non si può fare a meno (cioè, ma come facevano una volta? Non voglio nemmeno pensarci!). Forse oggi abbiamo persino troppi elettrodomestici e la prima regola per risparmiare davvero sarebbe proprio quella di cominciare con l’eliminare tutti gli elettrodomestici inutili e concentrarci su quelli indispensabili, come appunto la lavatrice.

LEGGI ANCHE: Ricetta per fare il detersivo della lavatrice a casa

 

lavatrice risparmiare

Prima o poi finirò così, me lo sento!

Vediamo dunque 5 trucchi per ridurre il costo del bucato!

  1. Attenzione all’etichetta energetica

Spesso il modo migliore per risparmiare con una lavatrice, e per ridurre il costo del bucato, è portarvi a casa un elettrodomestico dotato di etichetta energetica A+++: queste lavatrici sono infatti ottimizzate per il risparmio dei consumi, e si rivelano l’ideale per abbattere il costo della bolletta.

Il primo passo per abbattere gli sprechi è quindi quello di optare per programmi di lavaggio ottimizzati garantiti,  per farvi un esempio, da lavatrici come quelle prodotte da LG. Con un prodotto innovativo sarà possibile ridurre il consumo di energia e acqua senza per questo sacrificare la qualità del lavaggio.

  1. Fare il bucato durante le fasce orarie protette

Per le mamme che fanno spesso il bucato, il consiglio è di avviare la lavatrice solo nelle fasce orarie protette, che garantiscono un minor costo dell’energia elettrica. In questo senso, meglio approfittare dei weekend e delle fasce F2 (dalle 19.00 alle 8.00), evitando di fare la lavatrice negli altri orari.

  1. Manutenzione della lavatrice per consumare meno

Fate sempre attenzione alle condizioni della lavatrice, controllando il filtro e pulendo sia il cestello, sia gli scomparti per il detersivo: in questo modo le permetterete di svolgere il proprio lavoro al 100%, risparmiando sui consumi ed evitando che possa guastarsi. Infine, io vi consiglio anche di sostituire la guarnizione in gomma nel caso dovesse deteriorarsi. La mia acqua ha molto calcare e per contrastarlo ogni tanto ci butto una di quelle pastiglie, tipo Calgon, per evitare che si incrosti e poi ogni tanto faccio anche il “curalavatrice”, un prodotto che trovate al supermercato e va fatto a carico vuoto col lavaggio veloce.

  1. Sfruttare il pieno carico e le temperature moderate

Uno dei maggiori fattori che aumenta il costo della bolletta è la temperatura dell’acqua, soprattutto quando essa viene scaldata dal motorino interno della lavatrice, che consuma tantissima elettricità: il consiglio, dunque, è di fare lavaggi a temperatura ambiente e di sfruttare sempre il pieno carico dell’elettrodomestico, così da risparmiare anche sul consumo di acqua.

  1. Evitare il pre-lavaggio e occhio al detersivo

Il pre-lavaggio spesso non serve a nulla, se non a sprecare preziose risorse idriche: lasciatelo perdere perché non è affatto vero che igienizza la lavatrice! Piuttosto investite qualche euro in un igienizzante, utile a eliminare anche cattivi odori e smacchiare (mi trovo bene con Napisan addittivo liquido al momento, ne bastano due bicchierini e lo uso anche per la popò di Tiara). Infine: evitate sempre di utilizzare prodotti industriali e cercate di usare prodotti naturali come il sapone di Marsiglia. In questo modo proteggerete la vostra lavatrice allungandone il ciclo di vita.

risparmiare sul bucato


Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *