“BACIAMI ANCORA” PERCHE’ OGGI E DOMANI TU NON MI BASTI MAI

Spread the love


225940_2000642496604_1448702_n

Ciao amore mio, ti avevo promesso la lettera per San Valentino…ed eccola qui!

Ecco, forse non ti aspettavi di trovarla sul blog, ma io non mi vergogno a dirti che TI AMO, qui davanti a tutti. E anzi ho proprio voglia di gridarlo ai quattro venti. Penso a quando la nostra piccola, un giorno, forse leggerà questo post. Vorrei che un domani, attraverso questo righe, riuscisse a cogliere l’amore che c’è tra la sua mamma e il suo papà, a quante difficoltà hanno superato per stare insieme, a quali enormi distanze hanno dovuto abbattere per amarsi e a quanto siano stati “incoscienti” a sposarsi  dopo soli sei mesi per non doversi separare di nuovo.

E’ stato un rischio, inutile negarlo! I primi tempi sono sempre belli per tutti, intensi…poi noi li abbiamo passati sempre assieme, con uno zaino sulle spalle, viaggiando. Insomma, una vera favola d’amore. Come potevamo non amarci?

230398_2000658937015_5921362_n

Uno dei tanti autoscatti del viaggio, non sempre perfetti! 😉

 

 

Il fatto che oggi, a tre anni dal nostro primo incontro, siamo ancora qui, più uniti che mai è la riprova che non ci eravamo sbagliati e che quel sentimento che batteva forte nei nostri cuori, era genuino, sincero e solo destinato a crescere.

Johnny, mentre ti scrivo, riascolto la nostra canzone “Baciami ancora” di Jovanotti...quella che abbiamo messo come sottofondo al nostro matrimonio, al quale purtroppo nessun tuo familiare ha potuto partecipare a causa di questo benedetto visto. E più l’ascolto e più penso che in questa canzone, c’è tutto il nostro cammino: quello fatto e quello che faremo.


Ricordo ancora l’emozione provata quando sono venuta a prenderti all’aeroporto, dopo 3 mesi trascorsi senza vederci – tu a Bogotà, io a Milano – in attesa del nullaosta da parte dell’Ambasciata. Tu che lasciavi tutto dietro di te: una mamma che ti ama, una lavoro ben retribuito e una casa nuova appena comperata per venire da me.

Tu che, dopo quel lungo abbraccio, con lo sguardo emozionato e la voce rotta mi dici: “La mia casa è dove sei tu!”.

 

One, due, tre, four.

Un bellissimo spreco di tempo
un’impresa impossibile
l’invenzione di un sogno
una vita in un giorno
una tenda al di là della duna

 

Questa prima parte della canzone la dedico a chi, prima di partire per il mio lungo viaggio in America latina, mi diceva: “Ma sei matta? Poi non ti inserisci più nel mondo del lavoro se starai via così tanto tempo!”.

Sarà…ma non ditemi che non ne è valsa la pena? 🙂

 

Coincidenze, destino,
un gigante, un bambino
che gioca con l’arco e le frecce
che colpisce e poi scappa
un tesoro, una mappa,
l’amore che detta ogni legge
per provare a vedere
che c’è laggiù in fondo
dove sembra impossibile stare da soli
a guardarsi negli occhi
a riempire gli specchi
con i nostri riflessi migliori

 

E qui siamo noi amore! L’incontro casuale a Barranquilla, quando tu sei di Bogotà e mancano tre giorni per lasciarmi alle spalle definitivamente la Colombia, dove avevo passato più di un mese ormai. Cupido che ci mette lo zampino, io che devo ripartire, continuare il mio viaggio…tu che mi raggiungi per una settimana in Ecuador – non proprio dietro l’angolo insomma! – ed io che ti “trascino” via per altri 7mila km su di un autobus…

 

Che dire amore? Se non che ti amo tanto e che non finirò mai di ringraziarti per avermi regalato una figlia identica a te: con i tuoi occhi a mandorla, i tuoi capelli scuri e il tuo sorriso. E che, se è possibile, io per questa ragione io ti amo ancora di più. Perchè uno solo, di te, sarebbe stato sempre troppo poco per me.

Non mi basti mai.

 

 

1012835_10151957553874958_1245026006_n

 

 



Spread the love

4 pensieri su ““BACIAMI ANCORA” PERCHE’ OGGI E DOMANI TU NON MI BASTI MAI”

  1. Grazie sai che siete la mia vita e ti ringrazio per il tuo aiuto e comprensione(pazienza più che altro).te amo e magari un giorno rifaremo questo magnifico viaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *