BIMBI E TOSSE CHE NON SE NE VA, GRAZIE AL SALE HO RITROVATO IL SONNO

Spread the love


Tosse e bronchiti sono una costante per tutti i bambini, soprattutto in inverno e se frequentano l’asilo. Dopo averle provate tutte, notti insonni, ho voluto tentare anche la stanza di sale, i cui benefici sono riconosciuti anche dalla comunità scientifica. Ecco perchè ne sono rimasta così entusiasta.

L’asilo ricominerà a breve e io sono già in paranoia pensando ai nuovi malanni cui dovrà far fronte Babyrisparmio. Ormai è matematico: tre giorni d’asilo si traducono in dieci giorni di malattia, barricati in casa (quando va bene!). Però a lei piace, si diverte e quando la porto, le leggo in faccia tutta la gioia di stare con i suoi simili: alti come lei, che fanno le cose che fa lei. I bambini devono stare con i bambini.

Solo che poi, come dicevo, son dolori. Tosse, bronchite e notti insonni. Loro stanno male, dormono male e noi stiamo male con loro nel vederli così. Io, in quei giorni, non chiudo occhio poi!

Immagino che le mie paure siano anche le vostre.

I miracoli non esistono, ma qualosa si può fare per alleviare le loro sofferenze. Da poco ho scoperto i benefici delle stanze di sale o dette anche grotte di sale. Devo ringraziare la mia amica Elisabetta Favale, che pur non avendo figli è sempre informata su tutto e tutti e che alcuni di voi si ricorderanno per la sua triste storia, fortunatamente a lieto fine.

IMG_2804

Elisabetta mi ha fatto conoscere un’altra persona splendida, Sabrina Tassari, che dal 2009 ha aperto il centro Halosal, una stanza di sale a Milano, dopo che il suo terzogenito soffriva di broncospasmi. Sabrina davvero non sapeva più che fare con il suo piccolino: ricoveri su ricoveri e pochi miglioramenti all’orrizzonte. Un’alternativa valida poteva essere andare a vivere al mare, “A respirare un po’ di aria buona!”. Ma come si fa?

Non sempre si può mollare tutto e andare…e così se Maometto non va alla montagna, la montagna va da Maometto.

Io pure ero disperata con Babyrisparmo. crisi di tosse notturna da venti minuti l’una, a più riprese, con vomito annesso perchè la piccolina non è ancora capace di “gestire” tutto quel catarro che le si accumula in gola. Che strazio!

Le ho provate tutte anche io.

  1. Sciroppi per la tosse omeopatici e non
  2. Areosol per tosse secca e per tosse grassa
  3. Frequenti lavaggi nasali con la siringa
  4. Aspiratori nasali di ogni marca e modello
  5. Più cuscini per farla dormire con il busto in alto e favorire il respiro

Miglioramenti pochi, davvero. Non sapevo più cosa fare. Restava la grotta di sale. E devo dire che i primi veri miglioramenti li ho notati già dopo un mini ciclo da tre sedute nella stanza di sale. Che poi si tratta di passare una quarantina di minuti in questa stanza e respirare. Non bisogna fare nulla di particolare. Ma i benefici sono davvero molteplici. Ve ne accorgerete subito perchè il bimbo comincerà a espellere tutto quel brutto muco che gli intasa i polmoni.


IMG_2808

Il sale, infatti, è un efficace igienizzante dell’apparato respiratorio, ha effetto decongestionante, è antibatterico ed è un efficace trattamento anti-smog! La permanenza nella stanza di sale stimola quindi la naturale funzione di depurazione delle vie respiratorie, rinforza le nostre difese, migliora lo stato emotivo e la qualità del sonno.

Il sale non si ferma nelle cavità nasali: agisce su orecchio, naso, gola e scende anche più in basso.

VEDI QUI ALCUNE OFFERTE SULLE GROTTE DI SALE SU GROUPON

Il valore aggiunto di questo centro è che è nato pensando a un bambino, il figlio di Sabrina; quindi tutto, qui, è a misura di bambino. Dentro ci sono un sacco di giochini con cui intrattenere i più piccoli. Così mentre noi ce la chiacchieravamo bellamente Babyrisparmio si è scatentata con formine, secchielli e palette…e persino in cucina! 🙂

Nella stanza di sale si entra vestiti, senza scarpe indossando calzini puliti e cuffie per preservare la purezza del sale.

Insomma, ve lo consiglio di cuore. Per voi, i vostri bimbi….risparmiamo su altre cose. Occhio però perchè – mi spiegava Sabrina, che è anche stata recentemente intervistata dal Tg1 – non tutti i macchinari delle stanze di sale sono uguali! Quindi fate attenzione. 

Vostra Mammarisparmio

 

 

 



Spread the love

3 pensieri su “BIMBI E TOSSE CHE NON SE NE VA, GRAZIE AL SALE HO RITROVATO IL SONNO”

  1. noi per adesso ci salviamo soltanto con lavaggi continui (3 – 4 volte al giorno) ma mi sembra davvero una soluzione ottima questa…
    intanto mi annoto tutto…

    grazie

    se ti va ti aspetto da me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *