concorso Plasmon

CONCORSO PLASMON, SERVIZIO FOTOGRAFICO GRATIS PER TE E IL BEBE’ E MASSAGGIO

Spread the love


Come funziona il concorso Plasmon dedicato alle mamme con regalo sicuro e immediato? Vi racconto l’iniziativa Plasmonperte e anche di come è cambiata la mia vita in un lampo, perchè quello che non accade in una vita può succede in un giorno…

Se questa iniziativa lanciata da Plasmon, ci fosse stata “ai miei tempi”, di sicuro non me la sarei mai fatta scappare.

Anzi, quasi quasi mi (ri)metto a mangiare gli omogeneizzati e biscotti… 🙂 in fondo c’è tempo fino al 15/04/2016.

Non il solito concorso, non la solita raccolta punti che fa impazzire, ma un regalo certo, immediato da richiedere con un semplice scontrino sul sito Plasmonperte.

Vediamo nel dettaglio i regali.

Con una spesa in omogeneizzati/biscotti Plasmon da 10 euro potete richiedere un trattamento olistico per voi o  per il vostro bebè (massaggio neonatale) mentre con 30 euro di spesa in omogeneizzati e/o biscotti (basta fare un po’ di scorta…almeno quando c’erano le promozioni, io facevo sempre così, anche se Plasmon vi dà la possibilità di raggiungere questa soglia in tre scontrini diversi) riceverete in regalo un servizio fotografico professionale per voi e il vostro bambino.

Avete tempo 10 giorni dalla data dello scontrino per registrarvi al sito Plasmonperte che vi raccomando di conservare in originale.

concorso Plasmon

Mamma mia che belli questi regali! C’è solo l’imbarazzo della scelta. Sicuramente non mi farei mancare il massaggio, con quello che costano! Potete scegliere tra Ayurveda, Hot Stone Massage, massaggio antistress, massaggio ayurvedico, massaggio coi fiori di Bach…e tantissimi altri!

LEGGI ANCHE: Raccolta punti Ferrero Regalissimi

Io vi consiglio il thailandese, perchè le thailandesi – secondo me – sono nate per fare quello! Noi italiani siamo bravi in cucina, loro a fare i massaggi. Ancora me lo ricordo, il massaggio che dovetti fare a un mese e mezzo di distanza dalla nascita di mia figlia: la mia schiena non era abituata a tenere un peso in braccio tutto il giorno nè tanto meno ponevo sufficiente attenzione a una corretta posizione delle gambe durante l’allattamento. Morale della favola, mi sono ritrovata quasi subito con la schiena bloccata e con i dolori della sciatica che mi vibravano su entrambe le gambe. Non trovavo conforto in nessuna posizione quando ero a letto e come sapete, agli inizi, quelle poche ore che si riescono a dormire devono essere – almeno quelle – di qualità!

Ricordo ancora bene il viso della ragazza thai che mi massaggiò perchè fu la mia salvezza!

E pensare che fino a qualche anno prima restavo fuori fino a 5 del mattino e poi andavo subito a lavorare. Bevevo, fumavo, facevo  i bagordi…la vita per me era quello! Finchè poi non mi è più bastato.

Di punto in bianco ero stanca: stanca di uscire, stanca di vedere sempre le solite facce ma anche di conoscere sempre nuove persone, stanca di andare fuori a cena, di andare nei soliti locali. Sentivo che avevo bisogno di qualcosa di diverso.

Sentivo che si era chiuso un ciclo e che doveva aprirsene un altro.

Sì, ma quale?

Quale?


Io che ero single da più di cinque anni, che non avevo più un lavoro stabile dopo aver lasciato il posto fisso per lanciarmi in una nuova avventura, io che a 32 anni non sapevo bene cosa fare della mia vita.

Nonostante queste premesse, ero contenta perchè sentivo un’energia positiva; questo desiderio di cambiamento mi stimolava perchè quell’Ilaria di prima – apparenemente appagata, piena di amici, con un lavoro divertente ecc. – mi stava ormai stretta.

mamme plasmon

Io e il mio zainetto, in una spiaggia pressochè deserta della Colombia, verso il Parco Tayrona

Ho pensato di prendermi una pausa, di dedicarmi a ciò che mi è sempre piaciuto fare: viaggiare per il mondo. Così sono partita per il Sudamerica, zaino in spalla, per otto mesi a vedere, fare, conoscere “e poi si vedrà!”.

Avevo bisogno di cambiare aria, di vedere il mondo, di fare ciò che avevo sempre voluto fare e che forse dopo non avrei più potuto fare.

Avevo bisogno di vivere alla giornata, di non sapere esattamente in quale città mi sarei trovata la settimana seguente, avevo bisogno di parlare con persone di tutto il mondo, avevo bisogno di aprirmi la mente.

Poi è arrivato il momento in cui anche questo non mi bastava più.

Improvvisamente ero stanca di parlare con persone di tutto il mondo, di ripetere sempre le stesse cose, di vedere la centesima cascata o pezzo di mare blu. Ero provata fisicamente da tanto dormire e mangiare male.

La verità è che sentivo che anche quel ciclo si era chiuso e che doveva cominciarne uno nuovo.

Il destino mi ha stretto la mano, perchè durante quel  viaggio di vita ho conosciuto quello che sarebbe diventato mio marito; una persona completamente diversa dal tipo di uomo con cui avevo avuto a che fare prima.

LEGGI ANCHE: Una storia d’amore che dà i  numeri

Ma la vita è così, non sai mai che pieghe può prendere. Non mi sorprendo più perchè ho capito che la bellezza della vita sta proprio in questo: nella sua imprevedibilità, nel cambiamento continuo.

Si cresce, si cambia, ci si evolve.

La sorpresa più bella, la vita, me l’ha fatta tre anni fa, quando è nata mia figlia: “Prima ero solo una donna. Ora, sono anche una mamma” e so che questo cerchio, a differenza degli altri, non si chiuderà mai.

logo_plasmon

 



Spread the love

2 pensieri su “CONCORSO PLASMON, SERVIZIO FOTOGRAFICO GRATIS PER TE E IL BEBE’ E MASSAGGIO”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *