ricetta casatiello

RICETTA CASATIELLO NAPOLETANO, LA TORTA DI PASQUETTA IN VERSIONE LIGHT

Spread the love


Come si prepara il casatiello napoletano? Ecco il tutorial con tante foto per preparare questo tradizionale dolce napoletano, qui nella versione salata, un po’ più leggera, con ingredienti meno calorici

 

ricetta casatiello

 

Mia mamma è di Torre Annunziata, dunque chi meglio di lei può insegnarci a preparare il casatiello napoletano? Si tratta di un tipico dolce campano, molto saporito che richiede una lunga preparazione. Fortuna che è un piatto unico!

Il casatiello napoletano esiste in due versioni: quello dolce, decorato con frutta candita, glassa e dei piccoli confetti colorati e poi quello salato, la cui ricetta originale prevede salame napoletano piccante, provolone, sugna e molto pepe . Queste due versioni finiscono sul tavolo rispettivamente a Pasqua e a Pasquetta.

Perchè il casatiello è un tipico dolce di Pasqua? Forse per la sua praticità, ideale soprattutto per la gita fuoriporta del lunedì di Pasquetta, quando dopo un lungo inverno fa capolino il sole (se si è forunati!).

Ah, una vera gita “alla campana” non è una gita se oltre al casatiello, non si portano anche le tradizionali fave fresche col pecorino.

In questa ricetta vi presentiamo la versione  della torta di Pasquetta, ovvero il casatiello salato. Mia mamma lo prepara in una versione più leggera rispetto a quella tradizionale – si fa per dire leggero! – perchè sostituisce la sugna, ovvero il grasso di maiale, con il burro e i cioccioli, ovvero cotenna di maiale fritta, con la mortadella.

Quali ingredienti servono per preparare il casatiello napoletano?

Per l’impasto:

  • 600 g di farina 00
  • 400 g farina 0
  • 50 g di lievito di birra
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 cucchiaino e mezzo di sale
  • 20 gr di pepe nero
  • 250 gr di burro
  • 200 ml di acqua

Per il ripieno:

  • 1 salame napoletano piccante
  • 250 g di provolone piccante
  • 1/2 busta di pecorino
  • 1 busta di parmiggiano reggiano
  • 2 etti di mortadella (a fette o a cubetti)

ingredienti  per il casatiello

Tenete da parte anche 6 uova che a breve vi dirò come usare.

Entriamo ora nel vivo della ricetta per questo casatiello in versione light.

Disponete la farina sul piano di lavoro e aggiungere in maniera uniforme i 20 gr di pepe e il sale (foto 1). A parte sciogliere il lievito in 200 ml di acqua tipida e aggiungervi lo zucchero (foto 2). A questo punto, versare il composto sulla farina e cominciare a impastare.  Il risultato che otterrete, anche dopo aver impastato, sarà “sbricioloso” (foto 3).

Ora unire 250 di burro che avrete fatto ammorbidire in precedenza e incorporarlo all’impasto. Lavoratelo ora per una decina di minuti buoni. Il risultato finale adesso dovrà essere omogeneo. Formate una specie di palla, come quella nella foto 4 (quindi disegnate anche una croce con la punta del coltello sulla superficie), e lasciate riposare “la palla” nel forno – spento naturalmente! – per circa 3 ore.

pasta lievitata

Nel frattempo, mentre ingannate l’attesa, tagliate a pezzettini tutti gli ingredienti del ripieno.

salame napoletano piccante


Passate le 3 ore, lavorate ancora per una decina di minuti l’impasto e poi stendetelo e formate un grande cerchio alto più o meno 3-4 mm. Abbiate premura di tagliare una striscia di impasto, che vi servirà dopo per “ingabbiare” le uova all’esterno sopra il casatiello.

impasto casatiello

Passate ora ad aggiungere gli ingredienti. Disponete una parte del ripieno alla base dell’impasto stirato; formate una striscia fatta di un mix degli ingredienti che compongono il ripieno. Dunque un po’ di salame, qualche pezzetto di provolone, della mortadella, una spolverata di parmiggiano e di pecorino.

La prima striscia è conclusa. Adesso arrotolate sopra l’impasto e ricominciate con una seconda riga, poi una terza fino ad arrivare alla fine del rettangolo. L’effetto finale deve essere quello di un salsicciotto ripieno.

Imburrate una teglia con il buco in mezzo, quelle che si usano normalemente per le ciambella. Prendete ora il salsiciotto e adagiatelo nella teglia, cercando di far combiaciare per bene le due estremità del salsiciotto, che finiranno con l’unirsi completamente con il calore.

Sopra la ciambella disponete 5 uova che avrete lavato con cura, tenendo sempre la stessa distanza. Attenzione, le uova devono essere crude! Prendete l’impasto della striscia che vi eravate tenuti da parte, ottenete 10 striscioline più piccole e disponetele a croce sopra ogni uovo, così da “ingabbiare” ogni uovo.

impasto casatiello

Ora lasciatelo riposare per un’altra ora nel forno. Sì, un’altra ora a forno spento.

Sbattete un uovo e spennelatelo sulla superficie del casatiello, striscioline comprese. Infornate per 20 minuti a 160 gradi e poi altri 10 minuti a 180 gradi.

LEGGI ANCHE: Come togliere l’odore di bruciato dal forno in modo naturale 

E adesso finalmente che siete distrutte, siete pronte per mangiarvi la vostra meritata fetta di casatiello. Ah no…dovete aspettare ancora che arrivi Pasquetta, come vuole la tradizione napoletana 🙂

casatiello napoletano

Questo post è in collaborazione con Samsung

forno e casatiello



Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *