PicMonkey Collage

TUTORIAL CUSCINO PEPPA PIG FAI DA TE CON CARTAMODELLO DA SCARICARE E STAMPARE

Spread the love


cuscino peppa

Ormai siamo invasi! Oggi un mio collega conosciuto in un viaggio di lavoro a Madrid quando ero un’apprezzata e stimata giornalista di finanza (certo certo…ma de ché??? 🙂 ), sapendo che ho una bimba piccola e che ho un rapporto conflittuale con la maialina più amata del mondo, per prendermi un po’ in giro mi ha inviato il comunicato stampa relativo al lancio del riduttore per Wc di Peppa Pig.

 

bagno peppa png

 

“In bagno con Peppa Pig”, pure lì? Eh sì, se ne sentiva la mancanza.

Del resto ad alcuni adulti Peppa sortisce ormai questo effetto (senza andare nel dettaglio, ma ci siamo capiti). Sarà quella vocina stridula, sarà la sigla ridondante, sarà che fanno 100 puntate al giorno, sempre le stesse….sarà!

Sta di fatto che io Peppa ogni tanto la amo. Solo ogni tanto però. Perchè, in fondo, quando ho bisogno di staccare un po’ la spina e rilassarmi, lei c’è! Sempre. Peppa la stregona è in grado di ipnotizzare mia figlia davanti alla tv che se mi mettessi a fare il triplo salto mortale in un cerchio di fuoco in salotto, non sarebbe la stessa cosa!

E allora eccomi, di nuovo al lavoro, dopo aver confezionato questa spilla fai da te di Peppa Pig (che ho utilizzato anche per i guanti fai da te), è la volta ora del cuscino di Peppa Pig, da mettere in bella mostra sul divano di casa e da abbracciare mentre si guarda tutti assieme Peppa Pig, con la coperta di Peppa Pig, sporca di sugo caduto dal cucchiaio di Peppa Pig…sì, ci siamo capiti!

Ecco cosa vi serve:

  • del pile rosa maiale. Io l’ho pagato 5 euro e ne ho da vendere ora, che potrei fare tutta la famiglia (non si sa mai 😉 )
  • del filo tipo punto croce, rosa scuro e nero
  • del pannolenci bianco per gli occhi, nero per l’iride e ciclamino per la guancia. Bordeaux per bocca e narici, ma quello ciclamino se volete può andare bene comunque
  • ago, forbici, ditale
  • opzionale: colla a caldo o carta termoadesiva per fare l’applique. L’ago e il filo restano l’alternativa più economica a queste due opzioni.
  • imbottitura per cuscini, ma nulla vi vieta di usare un vecchio maglione che non mettete più o un cuscino da 2 euro dell’Ikea
  • filo di ferro o similari
  • il cartamodello di Peppa Pig che per l’occasione ho realizzato per voi in 4 fogli da adattare al formato A4.

Cominciate proprio dallo stampare il cartamodello qui sotto, sono numerati da 1 a 4. Uniteli con dello scotch, come un puzzle, così vi ritroverete un cartamodello a grandezza naturale, proprio come quello a seguire:

peppa 1_Page_1_Image_0001

peppa 2_Page_1_Image_0001peppa 3_Page_1_Image_0001peppa 4_Page_1_Image_0001

IMG_4602

Ok, ora passiamo alla fase due! Ritagliate le varie sagome del cartamodello: abbiamo occhi, guancia, orecchie e la testa. Prendete le sagome e usatele come guide per ritagliare pile e pannolenci. Lasciate un centimetro di margine al testone, vi servirà. Fate un po’ di prove, prima di posizionare i vari dettagli, come ho fatto io qui sotto (questo è il rovescio e la sagoma l’ho segnata con un evidenziatore rosa).


peppa tutorial

Se utilizzate la tecnica dell’applique, ricordate di ridisegnare – usando il cartamodello come guida – le sagome di occhi e bocca. Ma faccio prima a spiegarvelo così…

 

 

Ovviamente non vi servono né il pennarello speciale, né il mini ferro da stiro come nel video…noi siamo mammerisparmio, quindi siamo più rustiche! Eh eh.

Bene, ora avete tutti i vostri pezzi: il testone di Peppa, le orecchie di Peppa, occhi, guancia, iride, narici e bocca (questi ultimi tre disegnateli a mano, guardando il disegno, il cartamodello non serve!).

Applicate tutte le parti che vanno sul faccione di Peppa con l’ago e il filo, oppure come vi dicevo con la colla a caldo o con la tecnica sopra descritta dell’applique. Non dimenticate di ricamare con il punto erba, usando il filo rosa scuro, la linea del naso di Peppa, quella vicina alle narici.

Una volta applicati questi dettagli, dovete fissarli perchè con il tempo non scappino via o si “smollino” al primo lavaggio. Potete farlo a macchina o con il punto festone. Io consiglio quest’ultimo perchè il risultato finale è decisamente più bello a vedersi. Ripeto, siamo mammerisparmio, siamo rustiche e quindi ci piace pure qualche imperfezione e che si veda che l’abbiamo fatto noi. Risparmiopower!

Non sapete fare il punto festone? Bene ve lo spiega lei in un minuto!

 

 

 

Bene, ora abbiamo il nostro faccione con guancia, occhi, naso e bocca incollati – se li avete anche incollati – e fissati con punto festone. Visto da vicino, l’effetto che dovrete ottenere è più o meno questo:

 

IMG_2747

 

Passiamo alla fase due: le orecchie.

 

Imbottiamole per bene e perchè stiano belle rizzate, mettete dentro del filo di ferro (prendete quello che si usa per fissare le piante oppure chiudere i sacchetti o anche del filo elettrico con del rame dentro può andare bene!). Ok, orecchie fatte! Un pezzetto della base di ogni orecchio dovrà essere “libero” dall’imbottitura perchè lo andrete poi a “legare” con il testone. 

Ora mettete il faccione con i dettagli che avete applicato contro l’altra metà del faccione (dritto contro dritto, si dice in gergo!) e unite le due parti o a mano o a macchina. Io per fare più in fretta ho optato per la seconda. Quando chiudete, ricordatevi di posizionare anche le orecchie e di lasciare un buchetto dove poi inserirete l’imbottitura. 

IMG_2749

 

Ed ecco il cuscino finalmente finito!

 

 

Ora il problema è capire quanto durerà… 🙂 Una cosa è certa, Babyrisparmio ha apprezzato.

E che volete…io continuerò ad amarla e a odiarla, almeno adesso quando sentirò il bisogno di prenderla a pugni, saprò come sfogarmi!

 

PicMonkey Collage



Spread the love

16 pensieri su “TUTORIAL CUSCINO PEPPA PIG FAI DA TE CON CARTAMODELLO DA SCARICARE E STAMPARE”

    1. Guarda che io pure ero come te 🙂 Non ci vuole niente…davvero! Se ci sono riuscita io, può farcela chiunque! Prova a seguire il tutorial passo a passo, sono sicura che ce la faresti.

  1. Mio figlio Liam è nel tunnel di Peppa Pig, lo adorerebbe! E ho già passato il link ad un’amica che è bravissima con le stoffe e che ha una bimba di quasi due anni che è nella stessa adorazione! Grazie per questo bellissimo tutorial!

  2. I miei figli non hanno mai visto Peppa Pig, ma abbiamo anche noi i nostri tormentoni… 😉

    Comunque complimenti, il cuscino è venuto proprio bene! La tua piccina sembra proprio soddisfatta, ed è questo l’importante.

    Ciao
    Chiara

    1. Grazie Chiara 🙂 Sì credo che ognuno abbia i propri tormentoni…non si scampa…è l’età e in fondo, un po’, è anche giusto così…poi cresceranno e ne avranno altri. Io per esemio ero tormentata da Abel di Georgie. Certi tormenti di cuore… 😀

  3. Bello! Avrei del feltro rosa da usare. Non sapevo come usarlo visto che ho un bimbo…. ma la peppa purtroppo e’ unisex. La spilla pero’ non gliela faccio 🙂 grazie e ciao

  4. Woooow mi mancava questo….magari per natale lo potrei fare in serie per mia figlia e le amichette…..grazie per l’idea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *