cabina telefonica inglese

WEEK-END A LONDRA CON POCHI SOLDI SENZA RINUNCIARE AL LUSSO

Spread the love


Se non avete più vent’anni e sentite di esservi meritati qualche agio ma la vostra vita viaggia sempre al risparmio, ecco una guida per una Londra low-cost da vedere in un week end (senza dover condividere il bagno in 15)

A breve partirò per Londra e anche se c’ho passato un annetto della mia vita, devo dire che si tratta sempre un po’ di una prima volta.

Londra o la ami o la odi. E’ una di quelle città che non ha mezze misure, in continua evoluzione, con tante cose da vedere e da fare, dove il tempo sembra sempre non bastare mai. Su due cose però sembrano essere tutti d’accordo:

  • il clima fa schifo (piove davvero troppo! Mentre noi facciamo i conti con l’estate più calda di sempre, a Londra ci sono 13 gradi e massime che non superano i 20 gradi a fine luglio, tant’è che in molti hanno riacceso il riscaldamento)
  • è una città molto cara.
londra low cost

Il tipico  bus rosso a due piani sfreccia qui in Oxford Street, tempio dello shopping. Photo by David Catmu

 

Eppure con qualche escamotage, anche se si ha un budget limitato, è possibile visitare la capitale inglese senza vivere troppe restrizioni. La parola d’ordine è giocare d’anticipo.

Prima prenoti e più vantaggi avrai. Non solo in termini economici ma anche di praticità e “lusso”.

  • Prenotate molto in anticipo il volo usufruendo delle promozioni

Esempio. Ho acquistato a gennaio 2015 i biglietti per volare il 13 agosto (8 mesi dopo). Costo? 120 euro a testa, andata e ritorno con la compagnia di bandiera British Airways, volando da Milano Linate a London Heathrow, da cui mi basterà prendere la Picadilly Line per essere in una 40ina di minuti in Central London, a un centinaio di metri  a piedi dal mio albergo. Vantaggi?

  1. Orari comodissimi (alle 11 l’andata e alle 20 il ritorno)
  2. Niente costi extra per raggiungere l’aeroporto o la città
  3. Pasti a bordo gratuiti
  4. Nessun limite per i bagagli
  5. Tempo prezioso guadagnato, soprattutto se si tratta di un viaggio breve. In un’ora al massimo si è in hotel.

E’ vero, a prima vista avrei risparmiato (pochissimo) qualcosa in più volando con Ryan Air, ma credetemi il gioco non vale la candela in termini di orari (scomodissimi! Cose tipo 6 del mattino o all’andata o al ritorno, da alzarsi alle 3 di notte e trovare qualcuno che ti accompagni per evitare di ricevere una mazzata al parcheggio dell’aeroporto); inoltre sarei atterrata a Stansted o Gatwick, dunque altri bei soldini da cacciare fuori per raggiungere poi il centro di Londra, senza contare che se ti va bene perdi altre due ore di viaggio tra attese e fermate di bus.  Insomma per chi avrà pochissimo tempo come noi – dal 13 al 17 agosto, con Papàrisparmio che non ha mai visitato Londra – il tempo sarà un fattore fondamentale.

  • Iscrivetevi alle Newsletter di Hotel e/o siti di viaggi e usate i codici sconto

Dunque se siete stati bravi e avete seguito il primo consiglio, partite già avvantaggiati. Avrete di più a meno. Passiamo ora all’accomodation ovvero dove dormire a Londra. Ovviamente se siete soli, l’ostello rimane la scelta più conveniente, sapendo che in una città come questa difficilmente troverete un posto letto in Zona 1 a meno di 35 euro per notte (ovviamente parliamo di letti in camerata con bagno condiviso: più siete più risparmierete!).

cabina telefonica inglese

Cabina telefonica londinese, inconfondibile! Photo by Luis llerena

Dunque un 4 notti in un ostello a Earl’s Court oppure a King’s Kross vi costeranno tra i 120 e i 140 euro (colazione esclusa ma ci sono eccezioni, anche qui giocare d’anticipo è fondamentale, tendendo conto che ci sono alcuni periodi hot dell’anno, come Ferragosto, dove si può pretendere ben poco!). In un ostello più giorni starete e meno pagherete. Se cercate una sistemazione per un mese, la cosa migliore è alzare il telefono e parlarne a voce per trovare un accordo.

Io che di ostelli ne ho macinati, ora che ho una certa età – se posso – preferisco spendere un po’ di più e trattarmi bene. Ma un hotel a prezzo pieno, anche fatiscente, può costarvi anche 90 sterline al giorno (parlo di quelli che costano poco…). Così quando abbiamo deciso di andare a Londra, la prima cosa che ho fatto è stata quella di iscrivermi alle newsletter delle catene d’albergo che reputo avere un’ottimo rapporto qualità prezzo per rimanere aggiornata sulle promozioni.

Vi segnalo Travelodge, Accors Hotel con i suoi Ibis Budget mentre sono rimasta molto delusa da Hostelbookers, che mi avvisa sempre di promozioni del 50% ma che mi hanno convinto davvero poco.

Vi consiglio vivamente di iscrivervi alla newsletter Vi consiglio vivamente di iscrivervi alla newsletter di un sito di codici sconto come CupoNation, specializzato (fra le altre cose) in voli economici e offerte di viaggio; loro si preoccupano di fare il lavoro sporco  ovvero di scovare tutte le promozioni su Expedia, eDreams, Volagratis, Booking ecc. e di segnalarcele (anche qui, dovete essere lesti però!).

Agli inizi di giugno, ecco arrivare finalmente l’occasione che aspettavo: il 40% di sconto su alcuni hotel della catena Accors. Risultato? 80 euro a notte per 4 giorni in Zona 1, quindi 40 euro a persona. Non male, vero? Tenete conto che di solito le offerte parlano di “a partire da”, poi quando cliccate c’è solo una data corrispondente al prezzo in promozione e gli altri giorni li pagate a prezzo pieno!

Ed ecco nell’immagine sotto quanto costerebbe adesso lo stesso hotel! Quasi il doppio…ovviamente assolutamente fuori budget per noi.

E chi l’ha mai vista una stanza così lussuosa a Londra, quando per 70 sterline a notte ho dormito in certe bettole…

hotel economico londra

  • Comperate online in anticipo e non alla cassa: risparmiate e saltate la coda

Passiamo ora agli extra. Anche qui: anticipo, anticipo, anticipo! Comprare i biglietti online, normalmente, è sempre più conveniente che farlo sul posto. Parlo di mostre, musei e divertimenti.

Noi abbiamo deciso di prendere il bus per il sightseeing  hop on e hop off, l’autobus turistisco sali e scendi. Abbiamo davvero pochissimo tempo e ho optato eccezionalmente per questa formula perchè ci tengo a mostrare il più possibile a Papàrisparmio in quei 4 giorni. Il primo giorno faremo un’infarinata generale con i momuneti simbolo di Londra e relative foto, il secondo giorno andrà via alla National Gallery e poi per qualche passeggiata a Soho + Covent Garden oppure Knightsbridge + South Kensington e Notting Hill. E poi ci sarebbe Camden Town, l’osservatorio di Greenwich, la City… e tanto altro ancora.

A proposito del bus, vi consiglio di non farvi abbindolare dall’offerta di Golden Tours che allo stesso prezzo di Big Bus e The Original Tour of London, vi dà un biglietto da 48 ore anzichè 24 ore. Leggendo le recensioni pare infatti che le corse siano davvero limitate e sia necessario aspettare anche 30 minuti alla fermata. E allora prendo la metro, no?


Alla fine ho scelto l’Original Tour perchè ho usufruito di un codice sconto, trovato su un sito inglese di codici sconto.  Li avessi comperati sul posto avrei speso 5 pound in più a biglietto e non avrei potuto utilizzare il codice sconto e risparmiare un’altra sterlina.

  • Trasporti a Londra: meglio la daily Travel Card o la Oyster Card?

visitor oyster cardDopo attenti studi, chiunque vi dirà che la maniera più economica di viaggiare a Londra è sicuramente la Oyster Card, una tessera prepagata dalla quale vi verranno scalate le vostre corse. Da turisti non avrete quasi mai bisogno di uscire dalla Zona 1, inoltre se viaggiate sempre all’interno della stessa zona, la Oyster ha un tetto giornaliero che esclude la possibilità di superare il costo equivalente di una Travelcard. Quindi?

  • Se farete due viaggi pagherete solo due viaggi (i perzzi di una corsa singola sono molto più bassi del normale), con la TravelCard invece pagherete sempre 6 pound al giorno.
  • La Travel Card è valida fino a mezzanotte, la Oyster invece si calcola dalle 15 alle 14:59 del giorno dopo (esempio da tenere in considerazione per calcolare il tetto massimo). Fate i vostri conti.

Vi consiglio di cominciare con una ricarica da 10 pund, poi potrete sempre ricaricarla sul posto. E’ vero che la card non scade ma sarebbe un peccato vi rimanessero parecchie sterline sopra.

I bambini pagano su bus e metro a Londra?

Fino a 10 anni (per un massimo di 4 bambini) non pagano se accompagnati da un adulto pagante. Dagli undici ai 15, invece, con la Young Visitor Oyster Card pagano la metà di un adulto a ogni corsa.

Differenza di prezzo tra la Oyster Card e la Travel Card

Prezzi con la Oyster Card di una singola corsa e tetto giornaliero:

  • Se vi muovete in zona 1 e 2:

£2.90 Peak (orario di punta che va dalle 6 e 30 alle 9 e 29 e dalle 16 alle 18 e 59)
£2.30 Off-Peak
(in tutti gli altri orari)
Tetto giornaliero:
£4.80

  • Se vi muovete in zona 1 e 6:

£5.10 Peak                                                                                                                     £3.10 Off-Peak
Tetto giornaliero: £6.00

La Travel Card giornaliera per un adulto invece può essere di due tipi:

  • open, utilizzabile in qualsiasi orario, valida per le Zone 1-6 = 17 pound al giorno oppure Zone 1-4 = 12 pound
  • Off Peak, valida solo dopo le 9 e 30 del mattino, per le zone 1-6 = 12 pound.

 

Che differenza c’è tra una Visitor Oyster Card e una Oyster Card?

Fondamentalmente nessuna in termini di tariffe. Solo che la prima deve necessariamente essere comperata online, PRIMA di arrivare nella capitale (a me è arrivata nell’arco di 5-6 giorni) e dà diritto a degli sconti a Londra come il 2X1 nei teatri del West End (se pensate di vedere un musical è una buona idea!).

Non mi sembra affatto una buona idea invece il LondonPass, in cui vi sarete sicuramente imbattuti durante le vostre ricerche. Il London Pass è una card che vi permette di accedere a un tot di attrazioni al giorno, pagando meno il biglietto di ingresso e saltando le file. Ottimo, penserete voi! Ma sfido chiunque a farsi tutte queste attrazioni che elencano loro in uno o due giorni.

london pass

Significa passare la giornata chiusi in un museo e non godersi Londra all’aria aperta nemmeno un po’ e le bellissime cose che ha da offrire. Io credo che oltre due attrazioni al giorno non si possa andare, altrimenti la visita non è più un piacere ma un lavoro e pure di quelli noiosi.

Tenete conto che Londra è anche molto grande, con i suoi 8,6 milioni di abitanti, per cui gli spostamenti richiedono un certo tempo anche se la metropolitana di Londra, detta anche Tube, per la sua forma tubolare, e le sue undici linee è comodissima. A proposito se, arrivando da Heathrow dovete cambiare e spostarvi dalla Picadilly Line alla District line (ovvero dalla blu alla verde) ricordate di cambiare alla prime tre utili (Acton Town, Hammersmith e Barons Court) poichè l’altro treno passerà sulla stessa platform e non dovrete camminare chilometri.

SCARICA QUI  la mappa della metropolitana di londra

Prezzo London Pass per un adulto per un giorno: 52 sterline Se confrontate la tabella sopra, con i prezzi dei biglietti e relative attrazioni, andrete a risparmiare appena 10 sterline…ne vale la pena? No.

metropolitana londra

Le chilometriche scale mobili della London Tube. Foto by David Catmu

Dunque riassumendo, per viaggiare a Londra e risparmiare un po’, dovete:

  1. prenotare volo e divertimenti extra in anticipo e online
  2. usare i codici sconto laddove è possibile
  3. iscrivervi alle newsletter di hotel e siti di viaggio (compreso il Groupon locale da monitorare nei due mesi precedenti al viaggio)
  4. usare la Oyster Card per spostarvi

Per le guide turistiche mi sento di consigliarvi senza ombra di dubbio Lonley Planet, guide pre viaggiatori scritte da veri viaggiatori. E se avete un bel telefono ampio o girate con il tablet o kindle, mi raccomando di pensare a una versione ebook: salvate spazio, peso (perchè alcune pesano veramente un casino), soldi e alberi :-)


Spread the love