COME USARE BENE IL FRIGO PER RISPARMIARE

Spread the love


Siete tra quelle convinte che gli elettrodomestici che più consumano energia  siano il phon, il ferro da stiro o la piastra dei capelli? Allora sbagliate! In effetti, l’elettrodomestico responsabile della maggior parte del consumo elettrico in una famiglia è il frigo.

ID-10041065Come mai il frigo? Perché è l’unico che rimane accesso tutto il giorno, 24 ore su 24, tutti i giorni dell’anno. Per quanto possa essere nuovo e appartenente ad una classe di consumo energetico appropriata (cioè, da A+ in su), il frigo è comunque quello che più incide sulla bolletta della luce. Peggio ancora se è vecchio!

Gli altri elettrodomestici che ho menzionato invece consumano molta corrente elettrica, che non è lo stesso. E poi, li usiamo solo per qualche momento, e nemmeno tutti i giorni.

Tuttavia, c’è qualcosa che si può fare per diminuire l’elettricità consumata dal frigo (senza spegnerlo, è chiaro).

Prima di tutto, se il frigo è vecchio di 10 anni, cambiartelo con uno in classe A+++. Costano di più ma l’investimento si recupera in meno di un anno.


In cucina, scegliete la zona meno calda per posizionarlo. Ovviamente mai accanto al forno! Collocatelo poi ad almeno 20 cm di distanza dal muro, così il calore del motore si disperde bene.

Perché il frigo funzioni più efficientemente bisogna tenerlo pulito e ordinato. Pensate che questo non c’entra con il risparmio energetico? Invece sì! Se il frigorifero è disordinato, perderete più tempo cercando qualcosa all’interno, mentre la porta rimane aperta. Poi, riempirlo troppo fa sì che il motore lavori di più perché l’aria fredda non può circolare bene, consumando più elettricità.

Non c’è bisogno di mettere tutto nel frigo. Anzi, alcuni alimenti si conservano meglio fuori, come ad esempio i pomodori, che con il freddo perdono sapore e aroma, oppure le patate, le cipolle e l’aglio, che con l’umidità germogliano prima. Il pane diventa stantio in contatto con il freddo, il miele si cristalizza e nei frutti dei boschi e fragole si accelera l’insorgenza delle muffe.

ID-10044207E’ sempre valido il vecchio consiglio di non introdurre alimenti caldi nel frigo (ditelo anche ai vostri mariti…anche se sono bellocci come quello qui a destra! 😉 ) e pulendo le serpentine della parte posteriore potete ridurre il consumo energetico fino al 30%.

Infine, vi ricordo che per tagliare le bollette della luce, oltre ad utilizzare consapevolmente gli elettrodomestici, è importante scegliere una tariffa luce adatta alle vostre esigenze. Con le offertedel mercato libero, in effetti, è possibile risparmiare oltre 100 euro all’anno. Per conoscere queste tariffe convenienti, rimando al portale di confronto SosTariffe.it



Spread the love

2 pensieri su “COME USARE BENE IL FRIGO PER RISPARMIARE”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *