UN PICCOLO PRESTITO PER REALIZZARE UN GRANDE SOGNO, CI STIAMO PENSANDO…

Spread the love


Dopo anni di stallo, è tornata a crescere la domanda di mutui. I prezzi delle case sono scesi e le banche hanno finalmente riaperto le cassaforti. Per noi un piccolo prestito potrebbe essere la soluzione per comperare l’auto nuova. Solo dopo aver confrontato tutte le offerte in circolazione, comodamente online

 

E’ un momento strano questo. Uno di quelli che non sai bene che fare: se buttarti oppure procedere cauta. I dialoghi con Papàrisparmio a volte mi fanno sorridere, altre tenerezza. Per esempio quando passiamo davanti a un bel palazzo del centro di Milano e ci diciamo:  “Poi, un giorno quando vivremo in questa casa…” oppure “Quando la bimba andrà alla scuola americana…”. O  quando da Nonnorisparmio sfogliamo la rivista “Al Volante” e io gli chiedo: “Ti piace più questo modello o quest’altro?”. Questi, noi, li chiamiamo i discorsi immaginari, deliranti, del “vorrei ma non posso”, grazie ai quali sogniamo almeno un po’ (una delle poche cose ancora gratuite!). Discorsi, che dopo esserci guardati in faccia di solito sfociano sempre in una bella risata, (e anche ridere, grazie al cielo, è sempre gratis!).

ID-100186492Scherzi a parte, non ci manca nulla eh! Sia chiaro. Un tetto sulla testa c’è, al discount ormai si va di rado e nel frattempo è arrivato anche il posto fisso. Lo stipendio, ahinoi, però è ancora troppo basso per poterci permettere delle spese extra. Per cui aspettiamo, tempi migliori.

Per esempio, a noi piacerebbe un sacco cambiare l’auto. Quella che abbiamo è un Audi A2 del 2001 che si spegne una decina di volte a corsa senza una ragione (cioè ci sarà, ma la ignoro…) e conta tanti altri difettucci. Da quando è in circolazione, abbiamo messo gli occhi sulla nuova 500L – bellissima! – e pensate che lo scorso anno siamo persino andati a vederla in concessionaria. Siamo o non siamo ridicoli? Solo per rifarci gli occhi e toccarla con mano. Ma anche questo è gratuito! 


All’epoca avevamo pensato di fare ricorso al Fondo Nasco (5000 euro a condizioni superagevolate, ora però bloccato ai nastri di partenza, in attesa del decreto attuativo). Adesso che però non abbiamo più diritto al Fondo – la piccola nel frattempo è cresciuta! – stavamo quasi quasi pensando di chiedere un prestito. Ho scoperto poi che con alcune banche è possibile anche stipulare una polizza assicurativa nel caso non si riesca a pagare tutte le rate per tempo (nel caso per esempio si perda il posto di lavoro!).

ID-10043404Altra cosa che ho imparato sui prestiti personali è che gli extracomunitari hanno spese di gestione e di pratiche di istruttoria assai ridotte. E visto che Papàrisparmio è colombiano potrebbe essere un vantaggio per noi, anche perché fino ad ora abbiamo solo dovuto cacciare dei gran soldi per questo aspetto (spese per il visto, per la Carta di Soggiorno, per il certificato di Idoneità alloggiativa, per il riconoscimento del titolo di laurea…mi fermo qui, ma potrei continuare a oltranza!). In ogni caso, prima di stipulare un mutuo o un finanziamento con qualsiasi banca fatevi un giro su internet e confrontate anche i prestiti online. Potreste risparmiare un sacco di soldi.

Anche perché l’offerta di prodotti finanziari ormai è variegata e alcuni di questi sembrano cuciti addosso alla persona; per cui non fermatevi mai alle prime proposte che vi fanno negli istituti bancari ma valutate pregi e difetti, che possono tradursi in un risparmio di diverse migliaia di euro. Affidatevi però sempre e solo ad aziende serie e nomi conosciuti e fate una ricerca su internet per valutare anche le esperienze di chi è stato cliente prima di voi.



Spread the love

Un pensiero su “UN PICCOLO PRESTITO PER REALIZZARE UN GRANDE SOGNO, CI STIAMO PENSANDO…”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *