prima e dopo

DOPO UN FIGLIO, SE QUELLA VOGLIA DI FARTI BELLA SE NE VA…

Spread the love


L’altra sera in occasione del nostro secondo anniversario di nozze di cui vi avevo parlato io e papàrisparmio siamo andati a cena. Nulla di strano, lo fanno in tanti. Se non fosse che, come non accadeva da un bel po’, siamo andati senza fare ricorso a sti benedetti coupon. Olè!!!!!! Ce l’abbiamo fatta 🙂

Niente Sminchion e compangia bella. Eh sì, sto giro ci siamo regalati una bella cenetta – udite, udite! – potendo scegliere liberamente dal menù.  Niente proposte della casa o “robaccia” a prezzo fisso o piatto del giorno di sta cippa (ora me la tiro un po! hi hi! 😉 ), ma per noi un bell’antipasto di pesce crudo, astice alla catalana e trionfo di frittura. Scusa re se è poco 😉 Il tutto bagnato da dell’ottimo frizzantino bianco gelato. Cavolicchio era un sacco di tempo che non andavamo a cena fuori, io e lui, lui e io. DA SOLI!

Qualcuna non sarà d’accordo, ma ogni tanto ho proprio voglia di restare sola con lui, senza la piccola. Ci sono mamme che “mai e poi mai…perchè per noi è un piacere”. Ok, anche per me è un piacere stare con mia figlia, ma ammetterete che uscire senza figli è un’altra cosa? Poi certo, molto dipende dai figli. Nel mio caso, per esempio, sarei costretta a fare su e giù per la sala, evitare che il cibo di babyrisparmio venga fiondato letteralmente nel piatto dei vicini e tante altre cose ancora. Si può fare, per carità. Ma una cena rilassante e romantica è un’altra cosa.

Come dicevo era parecchio tempo che non uscivamo una sera. In realtà non facciamo molta vita mondana. Un po’ perchè siamo sempre tirati coi soldi, un po’ perchè non ne sentiamo il bisogno. Sarà che nella mia vita “precedente” sono uscita talmente tanto da sentirmi apposto anche per quella che verrà. Semmai verrà 😉

E comunque, tornando alla cena dell’anniversario, per andare sul sicuro e non conviere con l’ansia che ci prende quando siamo fuori (“Starà piangendo?” “Non è che sente la nostra mancanza?”  ecc) siamo andati a cena proprio sotto casa, mentre nonnorisparmio badava alla piccola. Ma che più sotto non si può, eh! Della serie che potremmo buttare gù il cesto dalla finestra e ritirarlo con una bella pizza fumante.

La serata è stata bella, anzi meravigliosa. Non c’era solo il cibo buono, ma anche noi eravamo più buoni. Chissà perchè quando ci sono queste ricorrenze, ci si guarda con occhi diversi. Si dicono cose belle, romantiche, si ricordano i primi baci, gli sguardi: “Ti ricordi quando ci siamo conosciuti e tu…”.

Beh per noi i ricordi dei primi tempi non sono poi così lontani. Eppure sono cambiate tante cose da allora. Nel bene e nel male.

E proprio della parte che appartiene al “male” vorrei parlarvi in questo post per confrontarmi con voi. Per capire se capita solo a me o sono accompagnata da una nutrita schiera di “complici”.

Purtroppo da quando è nata la piccola mi sono lasciata andare moltissimo. Nulla di male. Sappiamo tutti, maschi e femmine, che avere un figlio è uno strvolgimento sotto ogni punto di vista: fisico e psicologico. Ritimi e abitudini che cambiano, l’umore che va su e giù, notti insonni, vestiti sempre macchiati di rigurgiti e tu, latteria ambulante, che fai persino fatica a trovare il tempo di farti una doccia.

Il problema è che questa situazione, per me, si è protratta fin troppo. E il fatto di non avere un lavoro e di essermi messa in testa di diventare una blogger di professione (tentiamo anche questa strada, tra le tante! eh eh) non mi aiuta certo a prendermi cura di me stessa. Le mie giornate finiscono spesso e volentieri come sono iniziate: in pigiama. 

 

prima e dopo


Non senza sforzi vi faccio vedere la me, prima e dopo. Tra questi due scatti sono passati circa tre anni. Eh sì amici ero un bel bocconcino 😉 (Oddio…sembro quelle vecchiette che parlano di se stesse, di quando erano giovani)

 

Certo, nella foto di destra avevo partorito da poco, avevo la bocca piena e mi mangiavo le unghie. Ora le unghie non me le mangio più e il pigiama non è più lo stesso (era estate), però quella dentro è rimasta uguale. Voglio dire che…faccio ancora fatica a trovare la voglia di prepararmi e farmi bella. Lo dico per me stessa ma anche per mio marito.

“Ma non vedi come vanno in giro preparate le altre?” mi ricorda ogni tanto nonnarisparmio. “Credi che tuo marito non noti questa cosa? Lui è anche uno che ci tiene al vestire poi…”.

Uffa che palle nonnarisparmio…

CHE PAL-LE!

Però ha ragione.

Forse sono io che mi sento troppo sicura dell’amore di mio marito. Non sono mai stata una che ha dato molta importanza all’abbigliamento e alla parte estetica. Lo ammetto. Sono cose che hai dentro queste. E io sono stata sempre un po’ maschiaccio. Però un minimo ci tenevo.

Ma ora, dopo la nascita di mia figlia, tutto questo, mi appare ancora più superfluo. Perchè? Mi chiedo, vi chiedo..

Un po’ più di amor proprio non guasterebbe…sono sicura che papàrisparmio ne sarebbe felice. A quale uomo non piacerebbe una mogliettina tutta preparata? 

Devo darmi una mossa.

Chi è nella mia stessa situazione? Perchè ci sono donne che a un mese dal parto tornano a camminare sui tacchi, truccarsi, vestirsi carinamente? Dove trovano il tempo, la forza ma soprattutto la voglia? Avete dei consigli?

 

 



Spread the love

25 pensieri su “DOPO UN FIGLIO, SE QUELLA VOGLIA DI FARTI BELLA SE NE VA…”

  1. ciao mammarisparmio!
    Complimenti per il tuo post, un pò di sana sincerità verso se stesse e importante. Ogni donna vive la maternità in maniera diversa, chi si butta sul neonato dimenticando qualsiasi altra cosa nella vita ed è felice così (con tutte le conseguenze che ne seguono diciamocela, devi accettare anche quelle ovvio) e chi invece cerca di ritagliarsi comunque un pò di spazio per se stesse, per continuare la vita sociale che si aveva prima della nascita del bebè. Io faccio parte della seconda categoria. Non mi vergogno a dire che quando posso lascio la mia amata e bellissima tatina alla nonna (ben felice di potersela coccolare) ed esco. Con le amiche, con mio marito, da sola… Non ho mai sopportato di stare chiusa in casa 24 su 24, mai nemmeno da single. Ora che sono mamma men che meno. Amo mia figlia certo, ma amo anche me stessa e per amare lei, devo essere felice di me. Se non lo fossi non potrei amare la mia bambina. E diventerei una di quelle mamme che cadono purtroppo in depressione penso.. Fortunatamente non ho smesso di amare me stessa! Se hai scritto tutto ciò penso che anche tu faccia parte della seconda categoria, e che il tuo non aver voglia di farti bella sia un modo che ha il tuo io interiore di dirti che qualcosa non va… Forse non sei così felice come pensavi.. Non voglio alzare un polverone, ma hai ammesso tu stessa che questa situazione a lungo andare non va bene. CAPIRE E ACCETTARE UN PROBLEMA è IL PRIMO PASSO PER POTERLO RISOLVERE RICORDATELO!! E ascolta la nonna, hanno sempre ragione.. 😉 In fondo loro ci sono passate prima di noi! E ci conoscono… meglio di quanto non ci conosciamo noi stesse.

  2. Io mi diverto tanto con mia figlia ma è vero che ogni tanto bisogna prendersi un pò di spazi con marito, amici e anche da sole…perchè no!
    Sei davvero fortissima, io non avrei mai avuto il coraggio di mostrare le mie foto in pigiama ad un mese dal parto… Ero davvero inguardabile!
    Le mamme sui tacchi e tutte truccate che escono già cosi dalla sala parto io non ne conosco personalmente…ma sicuramente se ci sono hanno una schiera di truccatori e parrucchieri che lavorano per loro! Vedi Belen e vedi Hunzicker! Loro giocano facile e diciamocela tutta, partono anche bene!
    E’ più che normale che la voglia di truccarsi non ci sia se devi pensare a come arrivare a fine mese, cerchi un modo per venirne fuori, sei il centro delle richieste di bimbi e marito ecc ecc ecc….
    E’ vero anche che una mossa ce la dobbiamo dare eccome…siamo donne prima di tutto e dobbiamo tenere al nostro aspetto tanto quanto all’anima. Non per i mariti ma per noi.
    questo è il mio pensiero!

  3. Mammarisparmio sei bella prima e bella dopo! Avere figli non significa non volere piu’se stessi,trascurarsi e lasciarsi andare! il papàrisparmio dov’è in tutto questo? Lavora? Anche tu lo fai,come blogger come mamma come moglie e anche come donna.
    Lui ha il tempo per una doccia? Ecco prenditi il tuo tempo in 24h potrai concederti un paio d’ore per farti bella?Senza spendere un capitale ovviamente 😉

  4. Ciao Mammarisparmio,
    innanzi tutto volevo complimentarmi con te per il sito e ringraziarti perkè non ho più comprato sapone per lavatrice ecc ecc… Per quanto riguarda il fatto di non tenerci più tanto a metterti in ghingheri ti dirò che per me è stato semplice in quanto avendo sempre lavorato in un luogo a contatto con tanti giovani la voglia di essere sempre carina e ben aggiustata anche dopo il parto non è mai scemata, anche se mi son fermata a casa un anno per godermi la mia bambina… Il consiglio ke ti posso dare è di ritagliarti ogni tanto degli spazi tutti tuoi, lasciando ke la pupetta se la spupazzino i nonni (ke secondo me non vedono l’ora); preparati un bagno profumato, fai una maschera ai capelli e cospargiti il corpo di crema idratante… datti lo smalto e quant’altro ancora…
    Ciao bella, un bacio! 🙂

  5. Hai proprio ragione, ma noi donne siamo capaci di amare i figli e di non perdere l’amore per noi stesse…che si fa quando restano pure i kg a ricordarti che hai partorito?20 kg, ancora lì dopo 22 mesi… disperazione totale!!

    1. Ma no Angy…i kg centrano fino a un certo punto. Pensa che io peso meno di prima di rimanere incinta ora…tanto mi fa lavorare la piccola 😉 Cmq sì siamo capaci di questo e quell’altro.

  6. Grazie a tutti per i consigli preziosi. Diciamo che è difficile trovare un equilibrio. Se poi come dicevo stai tanto tempo a casa con la piccola, lasciarsi andare è la cosa più facile. Ora che la bimba sta crescendo spero di poterla lasciare più spesso con la nonna e permettermi di tanto in tanto una cena con papàrisparmio. La sera dell’anniversario mi sono preparata per benino: calze, gonna, scarpine carine, truccata bene…Da qui mi è venuta l’idea di scrivere questo post, perchè nemmeno mi ricordavo l’ultima volta che avevo indossato una gonna, pensate! 🙂

  7. …. hei…… piccolo consiglio che hanno dato a me anni fa…. ” non fare in modo che qualcuno oppure qualcosa tarpi le tue ali….. se non ti vuoi bene tu nessuno ti vorrà bene……. ”
    Consiglio di tipo pratico… cammina molto, e magari quando puoi porta a spasso il marmocchiame….
    Ps.. una mamma è sempre bellissssima…..

  8. ciao a tutte ragazze.. come vi capisco…. io quando sono rimasta incinta sono ingrassata di 20 kg… e c’è gli ho ancora… ho 21 anni e mio marito mi dice che sembro una vecchia… mio marito mi ripete tutti i giorni di dimagri che lui nn mi ha preso cosi .. anche io nn voglio vantarmi ma prima di rimanere incinta ero uno schianto.. magari la dieto la faccio 1 giorno..e il giorno dopo sono punto e a capo. vorrei tanto dimagrire ma e molto difficile … nn ho la forza… vi prego sapete dammi qualche consiglio??

    1. Ciao Amore de Deo, per caso stai allattando ancora? Guarda io ne avevo presi 18 di chili e ora peso meno di prima. Allattare a lungo (io allatto ancora, la bimba ha 1 anno e 4 mesi) ti permette di mangiare quello che vuoi e non fare diete…ovvio non ti devi ammazzare di cibo. Parla con tuo marito, raccontagli il tuo disagio, spiegagli che così facendo non ti aiuta e che tu hai bisogno di lui per affrontare questo momento difficile. Ok? Facci sapere.

      Ps: Diete miracolo non ne esistono, devi essere convinta tu! 🙂

      1. no no nn allento ho allattato i primi giorni e poi nn avevo più latte … io ci provo a parlare con mio marito ma mi dici io ho cacciato i soldi x farti mangiare ora nn caccio i soldi x farti dimagrire veditela tu… 🙁 io nn so come fare vorrei davvero dimagrire anche perché nn mi sento bene con me stessa uffa…

  9. Ciao, io credo che sia normale, appena dopo aver partorito, essere un po’ fuori fase.. è capitato anche a me di ritrovarmi a pomeriggio con ancora il pigiama addosso.. i primi mesi con una creaturina sono dolcissimi e lenti.. cambiano i ritmi, cambiano tante cose..
    Io credo sia fisiologico, non amo le donne che prendono la maternità sotto gamba e vogliono fare le splendide, che parcheggiano i bambini per tornare subito a farsi gli affari propri.. certo, è la mia visione della maternità..
    Dopo qualche tempo però, si prende il ritmo e tutto torna alla normalità.. che non significa che tutto torni come prima.. è una “nuova” normalità, quella della famiglia che si è appena creata.
    Il tuo post è carino e anche veritiero.. però ti prego, “latteria ambulante” è una definizione davvero triste..

  10. Ciao! è vero… i primi tempi dopo il parto sono.. diciamo “diversi”. Non difficili, non faticosi… solo diversi.
    e noi ci sentiamo e siamo diverse! io ho un paio di foto dei primi giorni a casa che quasi non mi riconosco! Pallidissima, le occhiaie i capelli raccolti alla comevieneviene…
    Però, passato il primo momento di impasse, ecco, dopo quello, io ho ripreso a guardarmi allo specchio e siccome quel che vedevo non mi piaceva, mi son data una scossa (diciamo una scossetta, và!)
    Non c’entrano i kg di troppo (io ne pesavo 54 prima della gravidanza, ora che il pupo ha due anni ne peso 50..), ma non mi piacevo.
    ho iniziato (ri-iniziato) a truccarmi un po’ (un velo di fondotinta, ma io di mio sono pallidissima) e un lucidalabbra, anche se andavo solo a comprare il latte o in passeggiata con la carrozzina. e mi faceva bene.
    Considera però che io sono una che si metteva in ordine (non elegante, non “in tiro”, solo in ordine) anche prima, anche se stavo a casa, persino quando dovevo laurearmi e stavo giorni a casa x studiare. Mi piace sentirmi a posto anche se sto a casa, ma qui ho preso da mia mamma (e lei da mia nonna…)

    1. Scusa aggiungo una cosa: io mi faccio la maschera quelle poche volte che riesco a stare in doccia da sola (di solito ho compagnia..), oppure cerco di mettermi la crema sulle mani sempre prima di andare a letto, anche se a volte sono talmente stanca che non avrei voglia neanche di quello… voglio dire che non cerco grandi cose, ma quelle piccolezze che mi fanno stare bene, anche con me stessa

    2. Grazie Giovi, probabilmente come dici queste cose si ereditano anche dalle mamme e dalle nonne o forse più semplicemente uno ce le ha nel DNA. Comunque molto bella la tua analisi: “solo diversi”, infatti non c’è tristezza in me anzi! Però certamente ho notato che è cambiato qualcosa e la stanchezza e il poco tempo non aiutano 🙂

  11. ciao cara che coraggio a mettere due foto così! Io non lo farò mai e poi mai! Nemmeno sotto tortura, però anche tu mi hai vista la mattina col tuppo e la copertina verde, mannaggia questo lavoro da blogger che ci fa fare le sciattone! In realtà concordo con te spesso aiuta il carattere anche io non ci ho mai tenuto molto. Così anche quando il pomeriggio esco per le attività pomeridiane dei Child continuo con la tuta così come ho iniziato la mattina. Perché i jeans mi stringono, le gonne o freddo e meglio della tuta non trovo ho pure la scusa che la sera devo andare in palestra 🙂
    Però quando mi preparo poi se ne accorgono tutti 🙂 Domenica a bimninfiera avevo tutto compreso: gonna, stivali, calze moda, trucco e parrucco!

    1. Hai capitoooo Angelaaaa!
      Sono in una fase in cui me ne frega talmente poco di quello che pensano gli altri che non mi imbarazza nemmeno mettere una foto così. E se il problema fosse il contrario? Non giù di tono ma troppo convinta? Ah ah ah 😉

  12. in effetti mio marito mi dice sempre così! “perché tu sei bella!” ma detto da lui non vale che stiamo insieme da 20 anni! E poi può diventare una scusa per trascurarsi, devi vedere come sta facendo il geloso adesso che vado in palestra 😉

  13. nono nn allatto .. ho allattato i primissimi giorni e poi nn ho avuto più latte… mio marito mi dice che lui ha cacciato i soldi x farmi mangiare ma nn caccerà soldi x farmi dimagrire che devo edermela da sola uffaaaaaaaaaaaaa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *